Hockey Sarzana

UN MERCOLEDI’ DA LEONI, ANZI DA DIAVOLI !! SARZANA VINCE A GIOVINAZZO CON IL PUNTEGGIO DI 6 A 4.

In una pista tradizionalmente molto complicata Gamma Innovation Hockey Sarzana trova la vittoria che la mantiene ancora nell’alta classifica del campionato di serie A1, 6 a 4 il finale al PalaPansini, partita di altissima difficoltà per i rossoneri in terra pugliese, raggiunti sul 3-3 all’inizio del secondo tempo, dopo il parziale vantaggio. La spallata decisiva avviene al minuto 13 con due reti ravvicinate del giovinazzese Domenico Illuzzi, tripletta complessiva che regala il terzo successo di fila dei rossoneri . Non è bastata la tripletta di Mura per riaprire la gara per tre volte. Successo che mantiene i rossoneri al terzo posto solitario con 44 punti, con la lotta alla terza piazza  che pare blindata tra Gamma Innovation Sarzana e il Consorzio Maremmano Cave Follonica, vincente in trasferta a Valdagno e che insegue i rossoneri a un punto. A sei giornate dal termine della stagione regolare sembra molto vicina la conquista   almeno del sesto posto e conseguentemente l’accesso ai play off senza passare per le insidie dei preliminari. Un successo di carattere, grande determinazione che consente di mantenere caldissimo il motore della squadra diretta da Paolo De Rinaldis attesa dalla sfida di sabato sera al ’Vecchio Mercato’ contro il Valdagno. Una gara fondamentale, per i sarzanesi, in chiave sesto posto perché un successo metterebbe i veneti settimi in classifica a quindici punti di distacco dai rossoneri. Poi il sabato successivo la sfida al Capannino di Follonica contro la formazione di Sergio Silva dove ci sarà più di un motivo per ben figurare. Poi al termine della gara, la notizia della convocazione di Simone Corona nella nazionale di Alessandro Bertolucci per la Coppa delle Nazioni di Montreux che si disputerà dal 27 al 31 Marzo. (nella foto di Luciana Castagna Domenico Illuzzi partita suntuosa quella dell’ ex capitano della nazionale italiana).


INDECO A.F.P. GIOVINAZZO – GAMMA INNOVATION HOCKEY SARZANA = 4-6 (2-3, 2-3)

INDECO A.F.P. GIOVINAZZO : Belgiovine, Rubio, De Bari, Mattugini, Le Berre (C) – Colamaria, Mura, Mezzina, Dilillo, Dangelico – All. Marzella

GAMMA INNOVATION HOCKEY SARZANA: Corona, Borsi (C), Ortiz, Illuzzi, Garcia J – Olmos, De Rinaldis F, Festa, Tognacca, Venè – All. De Rinaldis P

Marcatori: 1t: 0’32” Ortiz (SAR), 14’15” Rubio (AFP), 19’43” Illuzzi (SAR), 19’58” Mura (AFP), 23’22” Garcia J (tir.dir) (SAR) – 2t: 6’40” Mura (AFP), 13’27” Illuzzi (SAR), 13’59” Illuzzi (SAR), 15’40” Mura (tir.dir) (AFP), 19’11” Borsi (SAR)

Espulsioni: 1t: 6’37” Olmos (2′) (SAR), 23’22” Mura (2′) (AFP) – 2t: 15’40” Garcia J (2′) (SAR)

Arbitri: Ulderico Barbarisi di Salerno e Massimo Nucifero di Viareggio (LU)

In una pista tradizionalmente molto complicata Gamma Innovation Hockey Sarzana trova la vittoria che la mantiene ancora nell’alta classifica del campionato di serie A1, 6 a 4 il finale al PalaPansini, partita di altissima difficoltà per i rossoneri in terra pugliese, raggiunti sul 3-3 all’inizio del secondo tempo, dopo il parziale vantaggio. La spallata decisiva avviene al minuto 13 con due reti ravvicinate del giovinazzese Domenico Illuzzi, tripletta complessiva che regala il terzo successo di fila dei rossoneri . Non è bastata la tripletta di Mura per riaprire la gara per tre volte. Successo che mantiene i rossoneri al terzo posto solitario con 44 punti, con la lotta alla terza piazza  che pare blindata tra Gamma Innovation Sarzana e il Consorzio Maremmano Cave Follonica, vincente in trasferta a Valdagno e che insegue i rossoneri a un punto. A sei giornate dal termine della stagione regolare sembra molto vicina la conquista   almeno del sesto posto e conseguentemente l’accesso ai play off senza passare per le insidie dei preliminari. Un successo di carattere, grande determinazione che consente di mantenere caldissimo il motore della squadra diretta da Paolo De Rinaldis attesa dalla sfida di sabato sera al ’Vecchio Mercato’ contro il Valdagno. Una gara fondamentale, per i sarzanesi, in chiave sesto posto perché un successo metterebbe i veneti settimi in classifica a quindici punti di distacco dai rossoneri. Poi il sabato successivo la sfida al Capannino di Follonica contro la formazione di Sergio Silva dove ci sarà più di un motivo per ben figurare. Poi al termine della gara, la notizia della convocazione di Simone Corona nella nazionale di Alessandro Bertolucci per la Coppa delle Nazioni di Montreux che si disputerà dal 27 al 31 Marzo.  “Sono soddisfattissimo per la vittoria di questa sera, sapevamo che era una partita  molto difficile in un palazzetto che mette tanta pressione – dice il Presidente Maurizio Corona a fine gara – in vantaggio dopo pochi secondi abbiamo  trovato un Giovinazzo che ha reagito con veemenza e che a inizio secondo tempo si è portato sul risultato di parità. Dopo il loro pareggio siamo stati bravi a stare calmi e poi ci ha pensato  Domenico Illuzzi, l’uomo di casa essendo cresciuto proprio a Giovinazzo, con una doppietta in rapida successione ad allungare il passo sul 5 a 3. Sul doppio vantaggio abbiamo  avuto un po’ il braccino corto del tennista e nel momento in cui dovevamo chiudere la partita non l’abbiamo fatto e siamo andati in apnea, Mura ha riportato i pugliesi sul 5 a 4 ma ci ha pensato Borsi a 5 minuti dalla fine a insaccare la rete facendo respirare la squadra e permettendo di centrare un risultato fondamentale per il nostro proseguo della stagione. Io sapevo che non era facile, avevo messo in guardia la squadra alla vigilia e il mister concordava sulle mie preoccupazioni – continua il Presidente –  loro sono una squadra che non vale certamente la posizione in classifica generale che attualmente occupa, hanno messo in difficoltà tantissime squadre al PalaPansini, pareggiando contro il Grosseto e perdendo di misura contro Il Valdagno e il Bassano. Questa sera ci hanno fatto soffrire, ma credo che la nostra vittoria è meritata e poi finalmente è stato  sfatato anche il tabù che a noi pesava e ci metteva in soggezione tutte le volte che giocavamo su questa pista.  Per ciò che concerne la classifica, con la vittoria di Giovinazzo ora bisogna alzare ancora l’asticella – conclude Corona – noi, tenendo i piedi ben saldi a terra, possiamo ora guardare ad altri obiettivi, centrare le prime quattro posizioni sarebbe qualcosa di straordinario, un sogno, visto le squadre attrezzate e accreditate alla vigilia del campionato, per far questo dobbiamo lavorare sodo tutti i giorni, tenere il profilo basso e solo in questo modo potremmo continuare ad ottenere  i risultati. Sabato sera al ’Vecchio Mercato’ siamo attesi dalla sfida contro il Valdagno, una gara per noi fondamentale, in chiave sesto posto perché un successo metterebbe i veneti settimi in classifica a quindici punti di distacco.” Ma veniamo alla gara, l’allenatore Pino Marzella  schiera il suo starting-five titolare, con capitan Le Berre assieme al catalano ex rossonero Rubio  sulla linea difensiva in attacco il De Bari e Mattuggini con Belgiovine a difesa della porta, con a disposizione Colamaria, Mura, Mezzina, Dilillo e il secondo portiere Borgonovo. Paolo De Rinaldis risponde con il solito quintetto Corona tra i pali, Jeronimo Garcia, Borsi, Facundo Ortiz e De Rinaldis. Più faticosa del previsto l’impresa dell’ Hockey Sarzana Gamma Innovation nella sfida del campionato di serie A1 sulla pista del Giovinazzo. I rossoneri hanno vinto 6-4 ma i pugliesi sono rimasti agganciati alla gara rimontando sempre i primi tre vantaggi dei rossoneri e una volta raggiunti hanno colpito un palo e sprecato un tiro di prima. A rimettere ordine ci ha pensato Domenico Illuzzi, l’uomo di casa essendo cresciuto proprio a Giovinazzo, con una doppietta realizzata in rapida successione allungando il passo sul 5-3. Un momento di forma davvero eccellente per Illuzzi alla seconda tripletta consecutiva dopo quella al Monza in Europa Cup. Il fanalino di coda si è dimostrato avversario tosto che sta lottando per ottenere i play out e non si è davvero spaventato neppure quando dopo appena 32’’ i rossoneri hanno sbloccato con Ortiz, messo tutto solo davanti a Belgiovine da un assist di Garcia. Al 6’,37” Olmos finisce in panca puniti per un fallo veniale su Colamaria, si incarica della battuta del tiro diretto il francese Le Berre ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Il power play susseguente vede esaltarsi Corona che lascia la sua porta inviolata. Al 14’,15” l’ex Xavi Rubio con una botta dalla distanza batte Corona con un tiro rasoterra che si insacca alla destra del portiere rossonero. Sarzana non finalizza due occasioni  per la bravura di Belgiovine. Al 19’,15 con un tiro da fuori Illuzzi ha iniziato la sua serata da goleador riportando avanti i sarzanesi nuovamente raggiunti dopo appena 15’’ dal diagonale di Le Berre che vede la deviazione in rete di Mura appostato sul secondo palo. Rossoneri non demordono e spingono sull’acceleratore, un ingenuità di Mura al 23’22” che aggancia Illuzzi  manda l’attaccante argentino in panca puniti e Garcia alla trasformazione  del tiro diretto, l’attaccante argentino fa secco Belgiovine  e consente ai rossoneri di ritornare avanti. Il suono della sirena manda le squadre negli spogliatoi con i rossoneri avanti per 3 a 2.  Ma anche nella ripresa il copione non è cambiato: Mura firma il 3-3 al 6’,32” con un bellissimo gol  e mette paura ai sarzanesi colpendo anche un palo. Giovinazzo ha la ghiotta occasione per passare in vantaggio al 10’,27” quando viene fischiato il decimo fallo ai rossoneri, ma sul tiro di prima susseguente battuto da Colamaria, Corona si esalta e respinge. Scampato il pericolo  Illuzzi si accende realizzando una doppietta in 30’’ portando Sarzana sul doppio vantaggio 5-3. Sembra finita e invece al 15’40” gli arbitri si inventano un aggancio di Garcia ai danni di Le Berre che manda il rossonero in panca puniti e Mura alla trasformazione della punizione di prima. La battuta dell’argentino è da manuale fa secco Corona e porta i pugliesi sul 5 a 4.  Giovinazzo a testa bassa, Corona è bravo in almeno tre occasioni, poi a 5’ dal suono della sirena  il capitano Borsi insacca alle spalle di Belgiovine e fa respirare la squadra che vince la terza gara consecutiva in campionato e si tiene stretta il terzo posto. Prossimo appuntamento: sabato 24 febbraio arriva al Vecchio Mercato il Valdagno inizio ore 20,45.  

16/04/2024 - riproduzione riservata