Hockey Sarzana

SFUMA IL SOGNO EUROPEO GAMMA INNOVATION KO CONTRO L’ IGUALADA CHE POI CONQUISTA IL TROFEO.

Gamma Innovation Sarzana regge un tempo contro i padroni di casa trascinati da un gran tifo. Recriminazioni per gli errori nei tiri diretti. La squadra di Paolo De Rinaldis è stata battuta pesantemente dagli Spagnoli, che poi in finale si aggiudicano la Ws Europe Cup battendo 4 a 2 il Follonica. L’ Igualada padrone di casa, supportata da 2500 persone, è riuscita a piegare per 8-1 la Gamma Innovation Sarzana. Colpita subito con il 2-0 dopo solo 5 minuti, ha rimesso in piedi una gara parzialmente alla fine del primo tempo , segnando l’unica rete con Davide Borsi. Nel secondo tempo, però i rossoneri si sono demoralizzati quando Igualada ha segnato la quarta rete in avvio di ripresa ed è stata una spirale negativa che ha permesso la goleada ai rossoblu. Ora occhi puntati sul campionato.  “Chi lotta può perdere chi non lotta ha già perso sono le prime parole del Presidente Maurizio Corona al termine della gara che cita Ernesto Che Guevara. Ripartiamo senza alibi, scusandoci con i nostri tifosi. Squadra senza anima, la peggiore nei due anni della gestione De Rinaldis, ora serve cambiare registro contro il Lodi ai play-off. Nessuno, ma davvero nessuno, compreso il sottoscritto, si è salvato e onestamente non saprei a chi assegnare la palma del peggiore. Ora serve una reazione d’orgoglio,  più che mai uniti come un pugno, abbiamo il Lodi nei quarti di finale dei play-off, dove possiamo raggiungere un traguardo mai raggiunto nella nostra storia, torniamo a giocare da Sarzana e poi tireremo le somme.” (Marc Carol (Igualada) and Simone Corona (Sarzana) – Credit Photo: World Skate Europe).


IGUALADA RIGAT – GAMMA INNOVATION HOCKEY SARZANA = 8-1 (3-1, 5-0)

GAMMA INNOVATION HOCKEY SARZANA: Corona, Garcia J, Borsi (C), Ortiz, De Rinaldis – Olmos, Illuzzi, Festa, Tognacca, Venè – Allenatore: Paolo De Rinaldis.

IGUALADA RIGAT: Torrents, Cervera, Riba, Carol, Marimom – Rouzè Granes, Bars Català (C), Llenas, Vives Boersma, Marques. – Allenatore: Muntane Alsina

Marcatori: 1t: 5’04“ Cervera, 5’53“ Riba (tir.dir.) , 13’55“ Riba (tir.dir.), 16’58 Borsi. 2t: 2’42“ Riba, 8’58“ Cervera, 9’57“ Rouzè, 11’42“ Riba (tir.dir), 24’04“ Llenas. 

 

Espulsioni: 1t: 5’53” Garcia J (2′) (SAR), 13’55” Ortiz (2′) (SAR), 16’14” Bars Català (2′) (IGU), 17’11” Cervera (2′) (IGU). 2t: 22’30” Garcia J (2′) (SAR), 24’36” Riba (2′) (IGU), 24’58” Ortiz (2′) (SAR), 24’58” Vives Boersma (2′) (IGU).


Arbitri: Joaquim Pinto della federazione Portoghese e Miguel Guillherme della federazione Portoghese.

Gamma Innovation Sarzana regge un tempo contro i padroni di casa trascinati da un gran tifo. Recriminazioni per gli errori nei tiri diretti. La squadra di Paolo De Rinaldis è stata battuta pesantemente dagli Spagnoli, che poi in finale si aggiudicano la Ws Europe Cup battendo 4 a 2 il Follonica. L’ Igualada padrone di casa, supportata da 2500 persone, è riuscita a piegare per 8-1 la Gamma Innovation Sarzana. Colpita subito con il 2-0 dopo solo 5 minuti, ha rimesso in piedi una gara parzialmente alla fine del primo tempo , segnando l’unica rete con Davide Borsi. Nel secondo tempo, però i rossoneri si sono demoralizzati quando Igualada ha segnato la quarta rete in avvio di ripresa ed è stata una spirale negativa che ha permesso la goleada ai rossoblu. Ora occhi puntati sul campionato.  “Chi lotta può perdere chi non lotta ha già perso sono le prime parole del Presidente Maurizio Corona al termine della gara che cita Ernesto Che Guevara. Ripartiamo senza alibi, scusandoci con i nostri tifosi. Squadra senza anima, la peggiore nei due anni della gestione De Rinaldis, ora serve cambiare registro contro il Lodi ai play-off. Nessuno, ma davvero nessuno, compreso il sottoscritto, si è salvato e onestamente non saprei a chi assegnare la palma del peggiore. Ora serve una reazione d’orgoglio,  più che mai uniti come un pugno, abbiamo il Lodi nei quarti di finale dei play-off, dove possiamo raggiungere un traguardo mai raggiunto nella nostra storia, torniamo a giocare da Sarzana e poi tireremo le somme. E’ una sconfitta che può solamente servirci da lezione – continua il Presidente  parlando della sua squadra – la partita di Igualada deve farci riflettere, mettere i piedi per terra, in vista dei play-off contro il Lodi ma anche guardando al futuro. Una squadra, una società cresce anche a forza di schiaffi. In tanti anni di hockey non mi ricordo di traguardi ottenuti senza passare attraverso qualche sonora sconfitta – continua il Presidente – personalmente ero molto arrabbiato con tutta la squadra. Il mister la partita l’aveva preparata nei dettagli poi qualcosa si è bloccato nella testa dei ragazzi, detto questo, occorre ammettere che abbiamo perso sonoramente certamente per nostro demerito ma anche per merito dell’ Igualada che ha giocato molto bene. Ora però è inutile piangere, dobbiamo guardare avanti, basso profilo e al pezzo, chiedo a tutti i tifosi di sostenere la squadra senza se e senza ma, ricordandosi che abbiamo disputato una stagione fantastica”. Veniamo alla cronaca della partita: nell’ Igualada l’allenatore Alsina  Muntane schiera nello starting-five iniziale Torrents,  a difesa della porta, Cervera, Riba, Carol, Marimom a disposizione in panchina Rouzè Granes, il capitano Bars Català, Llenas, Vives Boersma e il secondo portiere Marques. De Rinaldis  risponde con solito il quintetto Corona, Garcia, Ortiz, Borsi, De Rinaldis. La corsa in Europa dell’Hockey Sarzana Gamma Innovation si è fermata alla stazione di Igualada. Nella semifinale di Ws Europa Cup i rossoneri hanno resistito soltanto un tempo ai padroni di casa spagnoli che, in un catino ribollente di tifo, hanno vinto 8-1. I sarzanesi sono rimasti in partita un tempo, chiuso sotto 3-1 ma sprecando un paio di tiri diretti, colpendo due pali e vedendosi annullare un gran gol firmato da Olmos.  Ma veniamo alla cronaca l’inizio di partita è molto intenso, con l’ Igualada che preme forte sul pedale dell’acceleratore, e dopo aver sfiorato la rete in due occasioni, e rischiato su un palo colpito da Borsi sblocca il risultato al 5’04“ con una fucilata da fuori area di Nil Cervera che mette la palla nel sette della porta difesa da Corona. Al 5’53“seconda rete  per gli spagnoli,  blu  Jerónimo García e Riba  non perdona Corona nella trasformazione del tiro diretto. Un inizio da sogno per i padroni di casa sorretti da un pubblico assordante. Il Sarzana colleziona falli di squadra e dopo sei minuti ne colleziona già  cinque. Al 13’55” altro cartellino blu sventolato in faccia  a Facundo Ortiz e ancora Riba non da scampo a Corona portando il parziale sul 3 a 0. Al 16’14” a finire sotto le forche caudine arbitrali è Bars ma  Torrents si esalta e para sulla punizione di prima battuta da  Jerónimo García. Sulla superiorità numerica Borsi con una conclusione da fuori area trova la rete del 3 a 1. E’ il miglior momento del Sarzana, non passa un minuto e a  finire in panca puniti è Nil Cervera, tiro diretto per i rossoneri, si occupa della battuta Joaquín Olmos ma la sua conclusione finisce a lato. Il Sarzana colpisce il palo sulla  superiorità numerica, sfiora la rete nel finale di tempo ma il suono della sirena manda le squadre negli spogliatoi con il punteggio di 3 a 1 a favore dei padroni di casa. L’inizio del secondo tempo riparte con il Sarzana in avanti ma al primo contropiede al 2’42“  l’Igualada mette al tappeto il Sarzana, Riba  dopo una paratissima di Corona su Marimon realizza il 4 a 1. Sarzana non riesce ad arginare lo strapotere dei padroni di casa e Nil Cervera con un altro tiro da fuori trafigge la porta italiana all’ 8’58”. Sarzana sprofonda nel baratro e Marc Rouzé  al 9’,57” porta il punteggio sul 6 a 1 battendo Corona in un uno contro uno con un gancio. Riba all’ 11’42“ cala il poker con la trasformazione del suo terzo tiro diretto  3/3, successivo al decimo fallo di squadra dei rossoneri, portando il parziale sul 7 a 1. Torrents, respinge il tiro diretto di Festa quando Igualada realizza il decimo fallo di squadra. A 2’,40” dal suono della sirena, Jeronimo Garcia viene espulso Llenas si fa parare il tiro diretto da Corona, poi  in superiorità numerica lo stesso Llenas  mette  la ciliegina sulla torta portando il risultato sull’ 8 a 1. Torrents a 24 secondi dalla fine para un rigore a Tognacca concesso per una fallo di Riba in area, che costa l’espulsione allo spagnolo, sancendo una super prestazione. C’è ancora tempo per una doppia espulsione a Ortiz e a Vives Boersma poi il suono della sirena fa partire la festa dei padroni di casa. Il sogno continentale si è infranto, ora testa ai play-off di fine mese contro il Lodi.

21/05/2024 - riproduzione riservata