Hockey Sarzana

SERIE A2 HOCKEY SARZANA: I RAGAZZINI TERRIBILI DEL CREDIT AGRICOLE PERDONO DI MISURA A CREMONA.

La squadra cadetta del Credit Agricole Sarzana perde di misura all’esordio  a San Daniele Po nella prima giornata del campionato di Serie A2, giocando comunque un’ottima gara, con una formazione veramente “baby” nei dieci effettivi a referto: quattro under 19, uno classe 2001 e uno classe 2000.  La squadra diretta da Giovanni Berretta, avanti di due reti sino a meno di quattro minuti dal termine del primo tempo, ha spento la luce e ha fatto si che i padroni di casa segnassero tre reti e andassero al riposo in vantaggio. Nella ripresa tante emozioni ma solo una rete per parte. Grande protagonisti nelle file rossonere il portiere Marco Bandieri e il giovane Elia Petrocchi, autore di due reti. (nella foto il “bomber” Simone Fioravanti) .


CREMONA HOCKEY – CREDIT AGRICOLE SARZANA 4 – 3 (3-2)

 CREMONA HOCKEY: Dimone (Zagni Valeria), Piras, Scutece (1), Pistelli (1), Cervi, Siberiani, Pochettino, Beato, Coppola. Allenatore Ariano Civa

CREDIT AGRICOLE SARZANA: Bandieri (Pelaia), Sterpini, Del Gatto, Fioravanti (1), Ungari, Petrocchi (2), Tavoni, Zanfardino, Benedetti.  Allenatore Giovanni Berretta

Arbitro: Sig. Marco Giombetti di Modena

La squadra cadetta del Credit Agricole Sarzana perde di misura all’esordio  a San Daniele Po nella prima giornata del campionato di Serie A2, giocando comunque un’ottima gara, schierando una squadra veramente “baby”, nei dieci effettivi a referto: quattro under 19, uno classe 2001 e uno classe 2000.  La squadra diretta da Giovanni Berretta, avanti di due reti sino a meno di quattro minuti dal termine del primo tempo, ha spento la luce  e ha fatto si che i padroni di casa segnassero tre reti e andassero al riposo in vantaggio. Nella ripresa tante emozioni ma solo una rete per parte. Grande protagonisti nelle file rossonere il portiere Marco Bandieri e il giovane Elia Petrocchi autore di due reti. Ma veniamo alla cronaca mister Ariano Civa si presenta  con l’organico al gran completo e  schiera il suo starting-five titolare con Siberiani e Beato assieme alla coppia d’attacco composta dall’ ex rossonero Pistelli e dal lodigiano Pochettino con Dimone a difesa della porta e a disposizione Piras, Scutece, Cervi, Beato  e il secondo portiere a tinte rosa Valeria Zagni. Giovanni Berretta risponde con Bandieri , Sterpini , Fioravanti, Ungari, Petrocchi. Peccato davvero, inesperienza e tanta sfortuna, perché i rossoneri erano partiti veramente bene e dopo 4’,53” si erano portati in vantaggio con il “bomber” Fioravanti. All’ 11’,06” raddoppio dei Sarzanesi con Petrocchi che appena dopo la metà pista  lasciava partire una conclusione che lasciava di stucco Dimone. Sarzana padrone della pista, Bandieri dava sicurezza respingendo le scorribande dei padroni di casa. Ma quando sembra che i rossoneri potessero andare al riposo in vantaggio, un’ingenuità clamorosa in fase di attacco lanciava in contropiede  Coppola tutto solo contro Bandieri. L’ex lodigiano con freddezza metteva la sfera alle spalle del portiere viareggino. Credit Agricole si disuniva e nell’ultimo minuto di gioco subiva due reti prima con Beato e poi con l’esperto Scutece bravi a trovare il pertugio nella confusione creatasi in area rossonera. Il suono della sirena mandava le squadre al riposo con il Cremona  in vantaggio per 3 a 2 . Nel secondo tempo passava poco più di un minuto che l’arbitro Giombetti concedeva un rigore ai padroni di casa, si incaricava della battuta Pistelli ma Bandieri respingeva, dopo tre minuti espulsione per Fioravanti e tiro diretto per la squadra di casa, si incaricava della battuta Pochettino ma Bandieri rispondeva da par suo. Sulla superiorità numerica i rossoneri resistevano ma proprio allo scadere dei due minuti capitolavano su una conclusione dell’ ex Pistelli.  Al 33’,22 espulsione di Pochettino e tiro libero per i Sarzanesi, si occupava della trasformazione Fioravanti ma Dimone si opponeva. A sette minuti dal termine altro tiro diretto per i rossoneri  per il raggiungimento del decimo fallo da parte dei lombardi.  Alla trasformazione Petrocchi che batteva Dimone e riapriva la gara. Sarzana a testa bassa per pareggiare, ma la difesa lombarda non si lasciava sorprendrìere e dove non arrivava la difesa arriva l’azzurrino Dimone si ergeva a protagonista. Nella foga, la squadra di Berretta commetteva il decimo fallo, ma il tiro diretto susseguente, battuto da Pistelli, vedeva la parata ancora di Bandieri. Risultato finale con i lombardi vincenti sui sarzanesi  con il punteggio di 4 a 3, risultato che la Società di Piazza Terzi non guarda come negativo vista l’ottima prova dei loro giovani atleti. Il prossimo turno vede l’esordio casalingo in casa domenica 20 Ottobre alle ore 18,00 contro il Trissino.

03/12/2022 - riproduzione riservata