Hockey Sarzana

SARZANA, TROVA LA TERZA  VITTORIA CONSECUTIVA, CONQUISTA IL TERZO POSTO ED E’ A UN PASSO DALLA FINAL EIGHT DI COPPA ITALIA.

Gamma Innovation Sarzana trova la terza vittoria consecutiva, conquista il terzo posto ed è a un passo dalla final-eight di Coppa Italia: il punteggio finale di 5 a 3 vede un avvio bruciante della formazione di casa del Montecchio Precalcino guidato da Davide Mendo che va al riposo in vantaggio per  2 a 1, poi nella seconda parte della gara la formazione di Paolo De Rinaldis   prende saldamente le redini della gara in mano con Sergio Festa che si innalza ad essere l’ “hombre del partido” segnando una tripletta. Serviva un inversione di tendenza soprattutto in fase di approccio alla gara dopo le ultime trasferte in cui la squadra dopo pochi minuti era sotto di due reti. Senza Francesco De Rinaldis ancora assente per un infortunio non era nulla scontato. Il Presidente Corona  a fine gara contento per la vittoria conquistata ha dichiarato “vincere contro il Montecchio a Montecchio non era così scontato come alcuni volevano farci credere, la squadra guidata da Davide Mendo, non vale certamente i due punti in classifica generale, è una squadra attrezzata con tre stranieri: gli Argentini: Posito e Vega e il portiere spagnolo scuola Barcellona Martinez, oltre a giocatori di navigata esperienza come Stefano Campagnolo, una squadra che ha avuto la sfortuna di avere perso ad inizio stagione per infortunio il nostro ex bomber della serie A2 Ernest Cinquini che avrebbe dato certamente una grossa mano alla squadra in zona gol. Io sono certo che tutte le squadre che verranno  a giocare a Montecchio non avranno vita facile.”(nella foto di Marco Dallara Sergio Festa autore di tre reti).


H.C. MONTECCHIO PRECALCINO – GAMMA INNOVATION H.SARZANA = 3-5 (2-1, 1-4)
H.C. MONTECCHIO PRECALCINO: Martinez, Zanini A (C), Vega, Posito, Mir – Campagnolo, Cardella, Guglielmi, Pozzo, Cocco – Allenatore: Davide Mendo
GAMMA INNOVATION H.SARZANA : Corona, Borsi (C), Garcia J, Ortiz – Perroni, Alonso, Tognacca, Rispogliati, Bianchi – Allenatore Paolo De Rinaldis
Marcatori: 1t: 11’11” Vega (rig) (MP), 14’13” Ortiz (S), 20’51” Mir (MP) – 2t: 1’43” Festa (S), 2’51” Festa (S), 7’08” Garcia J (S), 20’40” Festa (S), 24’11” Vega (MP)
Espulsioni: 1t: 11’11” Borsi (2′) (S), 24’08” Zanini (2′) (MP) – 2t: 11’59” Martinez (2′) (MP).
Arbitri: Massimiliano Carmazzi di Viareggio (LU) e Massimo Nucifero di Viareggio (LU)

Gamma Innovation Sarzana trova la terza vittoria consecutiva, conquista il terzo posto ed è a un passo dalla final-eight di Coppa Italia: il punteggio finale di 5 a 3 vede un avvio bruciante della formazione di casa del Montecchio Precalcino guidato da Davide Mendo che va al riposo in vantaggio per  2 a 1, poi nella seconda parte della gara la formazione di Paolo De Rinaldis   prende saldamente le redini della gara in mano con Sergio Festa che si innalza ad essere l’ “hombre del partido” segnando una tripletta. Serviva un inversione di tendenza soprattutto in fase di approccio alla gara dopo le ultime trasferte in cui la squadra dopo pochi minuti era sotto di due reti. Senza Francesco De Rinaldis ancora assente per un infortunio non era nulla scontato. Il Presidente Corona  a fine gara contento per la vittoria conquistata ha dichiarato “vincere contro il Montecchio a Montecchio non era così scontato come alcuni volevano farci credere, la squadra guidata da Davide Mendo, non vale certamente i due punti in classifica generale, è una squadra attrezzata con tre stranieri: gli Argentini: Posito e Vega e il portiere spagnolo scuola Barcellona Martinez, oltre a giocatori di navigata esperienza come Stefano Campagnolo, una squadra che ha avuto la sfortuna di avere perso ad inizio stagione per infortunio il nostro ex bomber della serie A2 Ernest Cinquini che avrebbe dato certamente una grossa mano alla squadra in zona gol. Io sono certo che tutte le squadre che verranno  a giocare a Montecchio d’ora in avanti non avranno un compito semplice.  Non era facile vincere con il Montecchio nella loro pista – continua il Presidente –  era una gara difficile e lo sapevamo. Sono contento per questi tre punti perché ci portano al terzo posto della classifica e ci consentono di  guardare con fiducia e di continuare il nostro lavoro con serenità. Mancano tre partite alla fine del girone d’andata e c’è ancora tanta strada da fare prima di festeggiare la conquista di un posto nella griglia della final-eight di Coppa Italia. La vittoria al PalaVaccari è sicuramente strameritata e ha evidenziato una squadra indubbiamente sicura di se anche se il sottoscritto e mister Paolo De Rinaldis sono usciti non soddisfatti al suono della sirena finale chiedendo a gran voce alla squadra una maggiore concentrazione e più cattiveria nell’approccio alle gare. E voglio soffermarmi proprio su Paolo De Rinaldis – continua il Presidente – il mister è un perfezionista, è un allenatore che non accetta passaggi a vuoto o cali di tensione da parte della squadra. Ora affrontiamo il Monza sabato al Polivalente, una delle squadre più in forma  in questo momento e per noi da sempre una  bestia nera, lo scorso anno ci inflissero una sconfitta sanguinosa al Vecchio Mercato, poi chiuderemo il girone d’andata andando a fare visita al Forte dei Marmi e ospiteremo il Trissino prima della sosta natalizia al Polivalente. Un finale d’andata  – conclude Presidente – che sarà la prova del nove per capire quale sarà il nostro proseguo di stagione.”  Alla “PalaVaccari“ di Montecchio Precalcino finisce con la vittoria prevista della formazione di Paolo De Rinaldis. Gamma Innovation Sarzana batte con il punteggio di 5 a 3 in una sfida che ha visto i rossoneri soffrire nel primo tempo andando al riposo in svantaggio con il punteggio di 2 a 1. Altra musica al rientro dall’intervallo. La squadra rossonera ha messo la testa sulla gara e l’ha ribaltata diventando assoluta padrona della scena  trascinata da Sergio Festa autore di una tripletta e che oltre alle tre  reti ha centrato una traversa  su rigore. Ma veniamo alla cronaca della partita. Mister Mendo si presenta al cospetto del Sarzana, con la cronica assenza di Ernest Cinquini ma il resto della squadra al gran completo  e schiera nello starting five iniziale con il Catalano Martinez tra i pali,  capitan Zanini, Mir e la coppia argentina formata da Posito e Vega con a disposizione il secondo portiere Cocco, Cardella, Campagnolo, Guglielmi, Pozzo. Paolo De Rinaldis che deve fare a meno di Francesco De Rinaldis risponde con Corona, Borsi, Garcia, Facundo Ortiz, Festa. In panchina insieme ad Alessio Bianchi, Bruno Alonso, Andrea Perroni, Rispogliati e Tognacca. Le primissime battute mettono in evidenza un Montecchio Precalcino deciso a vendere cara la pelle nonostante il  distacco in classifica. E per i primissimi minuti i padroni di casa riescono a mettere in difficoltà la  squadra di Paolo De Rinaldis supportati da un Martinez tra i pali che sfodera una serie di interventi di ottima fattura. All’ 11’,11” Montecchio in vantaggio, Borsi interviene scomposto su Posito in area, l’arbitro Nucifero punisce il capitano rossonero con il cartellino blu e manda la formazione di casa sul dischetto del rigore. Si incarica della battuta Vega che fulmina Corona e porta in vantaggio la formazione Veneta. Passano tre minuti e i rossoneri pareggiano con Facundo Ortiz che lascia partire un tiro accompagnato dalla media distanza  che sorprende Martinez. La formazione di Mendo subito il pareggio, spinge sull’acceleratore e al termine di un’azione manovrata di contropiede Cardella serve un delizioso assist a Mir che mette la sfera alle spalle di Corona portando il parziale sul 2 a 1 a favore dei padroni di casa. Al 24’,08” Garcia al termine di una combinazione con Borsi entra in area e viene atterrato da Zanini, l’arbitro Nucifero fischia il rigore e punisce Zanini con il cartellino blu. Si incarica della battuta del rigore Borsi ma Martinez si esalta e respinge. La formazione di casa resiste in power-play sino al suono della sirena che manda le due squadre al riposo con il Montecchio Precalcino in vantaggio 2 a 1. Al rientro  dagli spogliatoi è un altro match: Sarzana registra la resistenza degli avversari nei primi 58 secondi  quando è ancora in superiorità numerica. Poi al ritorno della parità in pista i rossoneri premono sull’acceleratore. Il protagonista assoluto è Sergio Festa che in poco più di un minuto prima pareggia e poi firma il sorpasso. All’ 1’,43” il bomber materano riceve palla da Borsi e a tu per tu con il portiere mette la sfera all’incrocio dei pali. Al 2’,51” Festa parte dalla sua area giunto a cinque metri dall’area avversaria lascia partire una botta che non lascia scampo a Martinez. Passano cinque minuti e i rossoneri si portano sul doppio vantaggio. Contropiede orchestrato dal duo Borsi, Garcia con quest’ultimo che mette la sfera in rete. Montecchio che prova a rispondere ma Corona non si lascia sorprendere dalle conclusioni degli attaccanti vicentini.  All’ 11’,59” cartellino blu per Martinez reo di un aggancio dietro porta a Facundo Ortiz. Tiro diretto di cui si incarica della battuta Sergio Festa, ma la sua conclusione si stampa sulla traversa. Nel power play susseguente il portiere Cocco subentrato a Martinez è protagonista di una serie di ottimi interventi. E al termine del power play sono i padroni di casa ad avere una chance per ridurre lo svantaggio ma Vega a tu per tu con Corona rimane stregato dal portiere rossonero. Al 20’,40” Festa mette la ciliegina sulla sua prestazione girando in rete di prima intenzione un assist di Garcia. A 3’47” dal termine decimo fallo della formazione di Paolo De Rinaldis. Posito si incarica della battuta del tiro diretto ma Corona si esalta e respinge. A 49 secondi dal suono della sirena, rigore  per il Montecchio per un fallo di Ortiz su Mir. Si occupa della conclusione Vega, la sua battuta  manda la sfera  a lato della porta, colpisce la balaustra e magicamente ritorna all’attaccante argentino che con un alza e schiaccia mette la sfera alle spalle di Corona per il definitivo 5 a 3. Sabato sera (20,45), altro match di fondamentale importanza per i rossoneri, che affronteranno tra le mura amiche del Vecchio Mercato il Monza, per agganciare altri 3 punti  e rimanere nella lista delle prime otto squadre in graduatoria ed accedere alla final-eight di Coppa Italia.   

08/02/2023 - riproduzione riservata