Hockey Sarzana

SARZANA, TORNA ALLA VITTORIA E VEDE LA FINAL EIGHT DI COPPA ITALIA.

Gamma Innovation torna alla vittoria dopo lo scivolone casalingo contro il Monza: il punteggio di 3 a 2 finale vede un avvio bruciante della formazione di Mirko Bertolucci che si porta sul 3 a 0  alla fine del primo tempo, poi nel finale quasi si addormenta  e rischia di subire la rimonta. Serviva un inversione di tendenza soprattutto in fase di approccio alla gara. Senza Pol Galbas fermo per un infortunio alla spalla non era nulla scontato. Prima rete in con la maglia del Sarzana in serie A1 per il giovane Ernest Khakonga Cinquini bomber della serie A2 rossonera. Il Presidente Corona  a fine gara contento per la vittoria conquistata ha dichiarato “vincere contro il Matera a Matera  non era così scontato come alcuni volevano farci credere, la squadra della coppia Santochirico-De Palma, non vale certamente lo zero  in classifica generale, è una squadra attrezzata con tre stranieri: gli Argentini: Piozzini, Lampasosa e Guttierez, oltre a giocatori di navigata esperienza come l’inossidabile Angelo De Palma, una squadra che ha avuto la sfortuna di avere perso ad inizio stagione per infortunio di uno dei tre stranieri : l’Argentino Guttierez, l’elemento di maggior classe della formazione materana, di proprietà del Barcelos  giocatore classe 2000 scuola Estudiantil di San Juan elemento molto interessante”(nella foto Ernest Khakonga Cinquini autore della terza rete).


H.P. MATERA – GAMMA INNOVATION SARZANA = 2-3 (0-3, 2-0)
H.P. MATERA: Xiloyannis, Santeramo (C), Piozzini, Santochirico, Amendolagine – Depalma, Corrado, Clemente, Lampasosa, Melillo – Allenatore Emanuele Santochirico

GAMMA INNOVATION SARZANA: Corona, Borsi (C), Galbas J, De Rinaldis, Najera – Rossi, Cinquini, Cardella, Bianchi – Allenatore Mirko Bertolucci

Marcatori: 1t: 3’50” De Rinaldis (S), 11’20” De Rinaldis (S), 18’08” Cinquini (S) – 2t: 13’32” Amendolagine (M), 21’01” Santeramo (M).

Espulsioni: 1t: 11’44” Rossi (S).

Arbitro: Francesco Stallone di Giovinazzo e Roberto Toti di Salerno

Gamma Innovation torna alla vittoria dopo lo scivolone casalingo contro il Monza: il punteggio di 3 a 2 finale vede un avvio bruciante della formazione di Mirko Bertolucci che si porta sul 3 a 0  alla fine del primo tempo, poi nel finale quasi si addormenta  e rischia di subire la rimonta. Serviva un inversione di tendenza soprattutto in fase di approccio alla gara. Senza Pol Galbas fermo per un infortunio alla spalla non era nulla scontato. Prima rete in con la maglia del Sarzana in serie A1 per il giovane Ernest Khakonga Cinquini bomber della serie A2 rossonera. Il Presidente Corona  a fine gara contento per la vittoria conquistata ha dichiarato “vincere contro il Matera a Matera  non era così scontato come alcuni volevano farci credere, la squadra della coppia Santochirico-De Palma, non vale certamente lo zero  in classifica generale, è una squadra attrezzata con tre stranieri: gli Argentini: Piozzini, Lampasosa e Guttierez, oltre a giocatori di navigata esperienza come l’inossidabile Angelo De Palma, una squadra che ha avuto la sfortuna di avere perso ad inizio stagione per infortunio di uno dei tre stranieri : l’Argentino Guttierez, l’elemento di maggior classe della formazione materana, di proprietà del Barcelos  giocatore classe 2000 scuola Estudiantil di San Juan elemento molto interessante. Non era facile vincere con il Matera nella loro pista – continua il Presidente –  era una gara difficile e lo sapevamo. Sono contento per questi tre punti perché ci riportano all’ottavo posto della classifica e ci consentono di  guardare con fiducia e di continuare il nostro lavoro con serenità. Mancano tre partite alla fine del girone d’andata e c’è ancora tanta strada da fare prima di festeggiare la conquista di un posto nella griglia della final-eight di Coppa Italia. La vittoria nella città dei sassi è sicuramente strameritata e ha evidenziato una squadra indubbiamente sicura di se anche se il sottoscritto e mister Bertolucci sono usciti non soddisfatti al suono della sirena finale chiedendo a gran voce alla squadra una maggiore concentrazione e più cattiveria sotto porta. E voglio soffermarmi proprio su Mirko Bertolucci – continua il Presidente –  il mister è un perfezionista, è un allenatore che non accetta passaggi a vuoto o cali di tensione da parte della squadra, soffre che la sua squadra non si sia ritrovata dopo la sosta, non riesce a capire perchè si sia spenta la luce, una squadra lontana parente della formazione che ha sfoggiato prestazioni sublimi sino alla sosta per gli Europei. Ora il Grosseto mercoledì al Polivalente, una delle squadre più in forma  di questo inizio campionato poi la sosta natalizia, dove avremmo la possibilità di lavorare. Torneremo in pista mercoledì 5 Gennaio nella difficile trasferta di Vercelli e poi chiuderemo il girone d’andata Sabato 8 nella gara casalinga contro il Montebello , un finale d’andata  – conclude Presidente – che sarà la prova del nove,  tre mini finali contro tre ottime squadre, dove si potrà tirare le somme e capire quale sarà il nostro proseguo di stagione.”  Alla “Tensostruttura“ di Matera finisce con la vittoria prevista della formazione di Mirko Bertolucci. Gamma Innovation Sarzana batte con il punteggio di 3 a 2 in una sfida che ha visto i rossoneri sempre padroni della pista per poi complicarsi la vita nel finale di gara con Matera che mette a segno due reti e mette in discussione il risultato. Data la superiorità in partenza con 10 punti  in più in classifica però, Sarzana una volta avanti si addormenta in alcune fasi, facendo imbestialire Mirko Bertolucci, che dalla panchina pretende sempre il massimo. Le primissime battute mettono in evidenza un Matera deciso a vendere cara la pelle nonostante il distacco in classifica. Ma veniamo alla cronaca della partita. Mister Santochirico si presenta al cospetto del Sarzana, con la cronica assenza di Guttierez ma il resto della squadra al gran completo  e schiera nello starting five iniziale con Xiloyannis tra i pali,  capitan Santeramo, Santochirico, Amendolagine, Piozzini un quintetto che mischia esperienza e gioventù con a disposizione il secondo portiere Melillo, Lampasosa, Depalma, Clemente, Corrado. Mirko Bertolucci che deve fare a meno di Pol Galbas risponde Corona, Joan Galbas, Najera, Borsi, De Rinaldis. In panchina insieme ad Alessio Bianchi, Rossi, Cinquini e Cardella. Le primissime battute mettono in evidenza un Matera deciso a vendere cara la pelle nonostante il  distacco in classifica. E per i primissimi minuti i padroni di casa riescono a mettere in difficoltà la  squadra di Mirko Bertolucci. Poi Gamma Innovation  prende in mano saldamente le redini della gara e capitan Borsi che con la maglia della città dei sassi ha giocato una stagione in passato, assieme ai suoi compagni fanno girare veloce la pallina e al 3’, 50” Francesco De Rinaldis, ottima la sua prova anche ieri sera  è bravissimo a deviare in rete una conclusione dalla distanza di Borsi e a portare la formazione rossonera in vantaggio. E ancora Francesco De Rinaldis all’ 11’,20” con una splendida giravolta dal limite dell’area trova il pertugio per battere il portiere Materano e portare il parziale sul 2 a 0. Passano neppure 30” e un clamoroso abbaglio del direttore di gara che vede un fallo di Rossi su Santeramo manda l’attaccante rossonero in panca puniti e Santeramo alla battuta del tiro diretto, Corona para e poi si esalta nel power play successivo in almeno tre occasioni. Passato lo spavento  i rossoneri creano moltissimo ma non trovano mai la via della rete, sia per l’imprecisione degli attaccanti sia per la bravura di Xiloyannis. Al 18’,08” è il bomber della serie A2 Cinquini a trovare la terza rete, bravissimo a ribattere in rete una corta respinta di Xiloyannis. Occasioni da una parte e dall’altra sino al suono della sirena che con  il punteggio di 3 a 0 a favore di Gamma Innovation le due squadre vanno al riposo.  In avvio di ripresa i padroni di casa cambiano tattica entra l’esperto De Palma e si mettono con una difesa a zona bassa lasciando il possesso di palla in mano ai rossoneri. I sarzanesi sprecano, non trovano la porta e i padroni di casa ne approfittano al 13’,32” Amendolagine recupera palla sull’angolo destro d’attacco si invola tutto solo verso Corona e lo batte. Sembra non cambiare nulla sino al 21’,01” , quando Borsi tocca con un pattino ingenuamente e regala la pallina agli avversari. Pronta rimessa  in gioco  e Santeramo è tutto solo davanti a Corona, la battuta dell’attaccante Lucano colpisce il palo e si infila alle spalle del portiere ligure.  Rischio grosso nel finale ma i rossoneri chiudono tutto  e il Matera non completa la rimonta. Mercoledì sera (20,45), altro match di fondamentale importanza per i rossoneri, che affronteranno tra le mura amiche del Vecchio Mercato il Grosseto, per agganciare altri 3 punti  e rimanere nella lista delle prime otto squadre in graduatoria ed accedere alla final-eight di Coppa Italia.   

29/11/2022 - riproduzione riservata