Hockey Sarzana

SARZANA CALA IL POKER CONTRO IL VALDAGNO E CONSOLIDA IL TERZO POSTO.

Vittoria, terzo posto sempre più saldo e soprattutto la certezza dei numeri che ufficializzano a cinque giornate dalla conclusione del campionato di serie A1 la qualificazione del Gamma Innovation Hockey Sarzana tra le prime sei classificate e di conseguenza la partecipazione ai play off senza passare dai preliminari. Contro il Valdagno i rossoneri hanno allungato la serie positiva trovando la terza vittoria in una settimana tra Ws Europa Cup e le due sfide consecutive in campionato. Dopo il mercoledì di fuoco a Giovinazzo (squadra tosta che infatti è andata a vincere a Monza) è arrivato il successo anche nel match casalingo contro il Valdagno con il risultato di 4-2.  Gamma Innovation Sarzana, ora è a punti 47, al terzo posto in classifica, allungando sul Follonica fermato sul pareggio e confermando gli 8 punti sull’arrembante ritorno del Lodi. Why Sport Valdagno ha contenuto piuttosto bene il dinamismo dei rossoneri in  una gara comunque difficile e equilibrata che i veneti hanno ripreso due volte rimanendo sempre in scia della formazione rossonera e facendo uno step avanti rispetto alla gara interna contro il Follonica persa per 5-0. Ma la prestanza fisica del team di Paolo De Rinaldis è uscita fuori alla distanza. Garcia, Olmos, Ortiz e De Rinaldis i quattro marcatori per un altro tassello per quel record, ormai lontano solo 4 punti di distanza. (Nella foto di Luciana Castagna Francesco De Rinaldis). 


GAMMA INNOVATION HOCKEY SARZANA – WHY SPORT H.C. VALDAGNO = 4-2 (1-1, 3-1)
GAMMA INNOVATION HOCKEY SARZANA: Corona, Borsi (C), Garcia J, Ortiz, De Rinaldis F – Olmos, Illuzzi, Festa, Tognacca, Venè – All. De Rinaldis P
WHY SPORT H.C. VALDAGNO: Bovo, Borregan, Garcia E, Giuliani, Diquigiovanni – Motaran (C), Vega, Piroli, Crocco, Checchetto – All. Chiarello
Marcatori: 1t: 11’03” Olmos (SAR), 22’07” Giuliani (VAL) – 2t: 5’22” De Rinaldis (SAR), 10’26” Ortiz (SAR), 14’58” Motaran (VAL), 20’05” Garcia J (SAR)
Espulsioni: 2t: 6’21” Crocco (2′) (VAL)
Arbitri: Francesco Stallone di Giovinazzo (BA) e Vincenzo Marinelli di Giovinazzo (BA)

 

Vittoria, terzo posto sempre più saldo e soprattutto la certezza dei numeri che ufficializzano a cinque giornate dalla conclusione del campionato di serie A1 la qualificazione del Gamma Innovation Hockey Sarzana tra le prime sei classificate e di conseguenza la partecipazione ai play off senza passare dai preliminari. Contro il Valdagno i rossoneri hanno allungato la serie positiva trovando la terza vittoria in una settimana tra Ws Europa Cup e le due sfide consecutive in campionato. Dopo il mercoledì di fuoco a Giovinazzo (squadra tosta che infatti è andata a vincere a Monza) è arrivato il successo anche nel match casalingo contro il Valdagno con il risultato di 4-2.  Gamma Innovation Sarzana, ora è a punti 47, al terzo posto in classifica, allungando sul Follonica fermato sul pareggio e confermando gli 8 punti sull’arrembante ritorno del Lodi. Why Sport Valdagno ha contenuto piuttosto bene il dinamismo dei rossoneri in  una gara comunque difficile e equilibrata che i veneti hanno ripreso due volte rimanendo sempre in scia della formazione rossonera e facendo uno step avanti rispetto alla gara interna contro il Follonica persa per 5-0. Ma la prestanza fisica del team di Paolo De Rinaldis è uscita fuori alla distanza. Garcia, Olmos, Ortiz e De Rinaldis i quattro marcatori per un altro tassello per quel record, ormai lontano solo 4 punti di distanza. “Le vittorie più belle sono quelle sofferte. Ci abbiamo creduto tanto, meritavamo la vittoria, abbiamo sfoderato una prestazione buonissima, abbiamo dato prova di saper lottare, perchè stasera il Valdagno ci ha messo in difficoltà più volte specialmente nella seconda parte di gara. Loro hanno giocatori importanti e giovani interessantissimi e di qualità, noi abbiamo saputo sacrificarci e soffrire, questo mi soddisfa come prova caratteriale – dice il Presidente Corona a fine partita – i veneti dopo la nostra vittoria di questa sera sono settimi a quindici punti da noi e abbiamo lo scontro diretto a nostro favore, perciò siamo ai playoff senza passare dai preliminari. Il Valdagno è una squadra forte, con grande qualità, una squadra quella di Chiarello che ha fatto risultati importanti durante la stagione e per quanto la gara ci ha visto sempre in vantaggio ero certo che avremmo dovuto soffrire – continua il Presidente – La cosa migliore sarebbe stato prendere il largo all’inizio del secondo tempo ma i tiri diretti falliti dai nostri tiratori hanno pesato nell’economia della nostra partita. Loro sono stati molto bravi a rimanere attaccati alla gara, ma dopo la loro seconda rete i ragazzi sono stati straordinari a conservare il vantaggio e poi a chiudere la partita con la rete di Garcia  in una situazione difficile e contro un Valdagno forte e motivato. Noi stiamo facendo una stagione incredibile, qualcosa di veramente fantastico – conclude il Presidente – e ora senza più nascondersi il nostro obiettivo è il raggiungimento del terzo o quarto posto al termine della stagione regolare, sabato giocheremo contro il Follonica al Capannino, una pista da anni maledetta per noi, loro sono quarti e ci inseguono a tre punti di distanza. Una sfida con questa classifica inimmaginabile ad inizio stagione, contro una squadra che è una corazzata piena zeppa di campioni. Una sfida che ci dà grande adrenalina e ci riempie di stimoli. Una cosa è certa li dobbiamo affrontare limitando al massimo le sbavature e usando testa e cuore”. Ma veniamo alla cronaca della gara: mister Luca Chiarello, si presenta al Vecchio Mercato con l’organico al gran completo e schiera il suo starting-five titolare con Borregan ed Emanuel Garcia sulla linea difensiva, insieme alla coppia d’attacco argentino vicentina composta da Giuliani e Diquigiovanni con Bovo a difesa della porta con a disposizione il capitano Motaran, Vega, Piroli, Crocco e il secondo portiere Checchetto. Paolo De Rinaldis risponde con Corona, Borsi, Garcia, Ortiz e Francesco De Rinaldis. Partita vera sin dall’inizio, Valdagno battagliero : nasce un match spettacolare che nel primo tempo mette in evidenza l’intraprendenza ospite e le capacità di adattarsi e cambiare il corso del match dei padroni di casa. Corona chiude sempre tutto là dietro, ma anche il suo collega dirimpettaio Bovo si distingue per una serie di interventi decisivi. Le reti inviolate resistono fino all’  11’03” quando uno scambio Garcia – Olmos viene finalizzato in rete da quest’ultimo. Il pareggio del Valdagno arriva  al 22’07” e nasce  da una conclusione offensiva di Borsi che, respinta, innesca la ripartenza di Giuliani che tutto solo davanti a Corona  firma l’1 a 1.  Ancora portieri sugli scudi sino al suono della sirena finale che manda le squadre negli spogliatoi con il risultato di parità 1 a 1. Inizia la ripresa e lo spettacolo non abbassa il livello. Squadre votate a superarsi, senza lasciare nulla di intentato. E i padroni di casa tornano in vantaggio con un gol “made in Sarzana”. Al  5’22” Borsi scrolla di dosso due avversari, mette in mezzo da sinistra, De Rinaldis è lesto ad evitare il pressing della difesa e segna di caparbietà. Al 6’21” Crocco aggancia ingenuamente Ortiz e finisce in panca puniti mandando Sergio Festa alla battuta del tiro diretto. Nella battuta la palla sfugge all’attaccante rossonero che non riesce a concludere a rete. Nel seguente power-play Bovo si esalta e lascia la sua porta imbattuta. Al 10’26” magia di De Rinaldis che libera Ortiz tutto solo davanti a Bovo, l’universale rossonero fa passare la sfera sotto le gambe del portiere veneto e porta il parziale sul 3 a 1. Sul 3 a 1  altra occasione per chiudere la partita quando al 14’,12” viene fischiato il decimo fallo alla formazione valdagnese. Si incarica della battuta del tiro diretto Jeronimo Garcia ma Bovo si esalta e para tenendo in partita la formazione di Chiarello. E la dura legge del gol colpisce: gol sbagliato – gol subito e al 14’58” Motaran è abile a riprendere una conclusione terminata sulla traversa per firmare il 3 a 2. E’ il momento di maggiore maturità della formazione di Paolo De Rinaldis che difende molto bene e al 20’05” si riporta sul doppio vantaggio Illuzzi illumina e Garcia conclude battendo sottomisura Bovo. Ancora emozioni ma il punteggio non cambia più. Il suono della sirena finale nel delirio del popolo rossonero sancisce la vittoria dei sarzanesi con il punteggio di 4 a 2.  Prossimo appuntamento sabato 3 marzo nella delicatissima sfida esterna a Follonica.

16/04/2024 - riproduzione riservata