Hockey Sarzana

CARISPEZIA FANTASTICO: LA CAPOLISTA TRISSINO DEVE INCHINARSI.

 

Un altro Sarzana rispetto a quello sconfitto sabato a domicilio dai francesi del Saint Omer in Coppa Cers. Squadra trasformata, freschezza, velocità e concentrazione, mister Cupisti aveva chiesto la partita perfetta e così è stato, l’allenatore viareggino ha motivato al meglio i suoi ragazzi, la risposta è stata una prestazione fantastica. Il Trissino ha pagato l’assenza di un giocatore di prim’ordine come Dario Rigo.(nella foto di Gabriele Baldi Sterpini prende in braccia Dolce dopo un goal dei rossoneri)

 


CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – G.S. HOCKEY TRISSINO 5 – 2  (3 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Garofalo), Vargas, Squeo, Pistelli, Sterpini (1), Dolce (2), Di Donato, Borsi (2). Allenatore Alessandro Cupisti.

G.S. HOCKEY TRISSINO: Nicoletti Edi (Lorenzato), Nicoletti Diego, Randon, Bertinato, Pallares, Pasquale, Clodelli, Masiero, Rigo. Allenatore Mirko De Gerone

Arbitri: Sig. Davoli (RE) Sig. Carmazzi (LU) ausiliario Sig. Righetti (SP)

“E’ certamente un martedì fantastico per i nostri colori, ma però bisogna essere consci che verranno periodi di “pane duro” – il Presidente Maurizio Corona  esordisce così al termine della gara – perciò chiedo ai miei giocatori basso profilo e al pezzo abbiamo prima di tutta una salvezza da conquistare e poi la cosa più importante una città da rappresentare a livello nazionale, ringrazio immensamente i ragazzi della curva “Gabriele Milani” e tutta la tribuna perché nonostante il martedì e una partita champions league di calcio in televisione hanno risposto numerosi. Avevamo contro un’ottima squadra, penso che il Trissino, al di la della sconfitta di ieri sera, sia una formazione che può ambire alla semifinale scudetto. Comunque – continua Corona – sono molto soddisfatto della mia squadra e di come mister Cupisti ha lavorato per ridare a questi ragazzi la carica dopo la sconfitta casalinga di Coppa Cers. Ora dobbiamo migliorare ancora se vogliamo centrare al più presto l’obiettivo della permanenza in serie A1; per la prossima gara ci aspetta ancora un turno casalingo contro la Banca Cras Follonica al Centro Polivalente, un’altra missione difficilissima . Però noi dobbiamo pensare – conclude Corona – che ogni partita sarà per noi una finale se vogliamo rivincere il nostro scudetto della salvezza. Per sabato prossimo mi aspetto un Centro Polivalente che dovrà essere un “inferno”, perciò chiedo a tutti i tifosi di sostenere la squadra e di essere il sesto uomo in pista come hanno fatto nelle ultime due partite.”  Veniamo alla cronaca della partita. Nel Trissino indisponibile Dario Rigo, infortunatosi nella partita di Coppa di sabato scorso, l’assenza dell’esperto difensore peserà moltissimo nell’economia della partita della squadra del presidente Andrea Greco. Mister De Gerone schiera nello starting five iniziale Edy Nicoletti , Diego Nicoletti, Randon, Pallares, Bertinato un quintetto molto esperto con a disposizione il secondo portiere Lorenzato, Pasquale con i giovani Clodelli, Rigo e Masiero. Cupisti risponde con il solito quintetto Corona, Sterpini, Squeo, Borsi, Dolce. In panchina insieme a Garofalo, Di Donato, Pistelli, Rossi e l’argentino Vargas. Primi minuti subito effervescenti, con le due squadre che si affrontano a viso aperto, Sarzana che attacca più stabilmente e Trissino che sfrutta le ripartenze. Dopo 1’ 30” i rossoneri passano in vantaggio, mischia in area Veneta e Dolce è lesto a mettere la palla in rete per il vantaggio dei sarzanesi. Il vantaggio dei padroni di casa dura pochissimo perché Pallares al 4’,00” è bravissimo a prendere in controtempo Corona e mettere la sfera all’incrocio dei pali. Il quintetto di Cupisti non demorde e riprende a macinare gioco con Sterpini e Borsi, l’attaccante rossonero avrebbe l’opportunità di riportare in vantaggio i rossoneri ma prima si fa parare il rigore da Edy Nicoletti e nella ripetizione decretata dagli arbitri mette la sfera a lato. Ma è la serata di Dolce e al 9’, 40” l’attaccante rossonero sfrutta un’indecisione in area della difesa vicentina e mette in rete la sfera del vantaggio sarzanese. E’ il momento migliore dei rossoneri il giovane Clodelli si fa espellere per una fallo plateale su Squeo . Il Campione d’Europa si occupa della trasformazione del tiro libero ma la sua conclusione colpisce il palo alla sinistra del portiere veneto. Forcing veneto nel finale di tempo, Corona si supera in almeno tre circostanze, poi in una ripartenza la squadra di Cupisti è letale quando al 23’,40” Squeo confeziona un prezioso assist a Borsi che di prima intenzione mette la palla in gol. La prima frazione di gioco si chiude con il risultato di 3 a 1 a favore della formazione ligure. In avvio di ripresa al 29’,25” rossoneri ancora in rete è la volta del capitano Luca Sterpini che fulmina in diagonale Nicoletti. Il Trissino non molla la presa e rientra subito in partita grazie a Diego Nicoletti che al 31’, 20” trafigge Corona dopo una bella azione personale. A 5’ dal termine momento topico della gara con i padroni di casa avanti 4 a 2 e l’arbitro Carmazzi che decreta un rigore per il Trissino. I veneti potrebbero riaprire la contesa e portarsi a -1 ma Corona devia sul palo la conclusione di Randon e 54” dopo Davide Borsi firma il definitivo 5 a 2 con uno splendido alza e schiaccia. Nel finale espulsione a Diego Nicoletti per proteste a gioco fermo e nei secondi finali ancora un tiro di prima parato da Corona su Pallares. Il suono della sirena chiude la partita ed il Sarzana cancella la delusione subita sabato in Coppa Cers in una partita che alla vigilia neppure il più ottimista dei tifosi ci avrebbe scommesso un euro. Per la squadra di Alessandro Cupisti la consapevolezza che il cammino che porta alla salvezza sarà lungo e tortuoso ma sicuramente alla portata. Il Carispezia Hockey Sarzana è atteso sabato 25 Ottobre ancora a Sarzana contro il Banca Cras Follonica.

I risultati delle altre gare in programma: Sind Hockey Bassano – Amatori Lodi 10-4, Indeco AFP Giovinazzo – Alimac Forte dei Marmi 1-4; CGC Viareggio Correggio Hockey 5–4; Matera – Pieve 6-4; Banca Cras Follonica Hockey – Ecoambiente Estra Prato 6-3; Valdagno 1938 – Faizanè Lanaro Breganze 6 – 3.

deltasone kalvikkalam.com propranolol 20mg
cipro pill ciprofloxacin pill dutasteride
cipro 1000mg xifaxan 400mg clomid 50mg
13/08/2022 - riproduzione riservata