Hockey Sarzana

CARISPEZIA VINCE, RICONQUISTA L’OTTAVO POSTO E LANCIA LA VOLATA PLAY OFF.

Il Carispezia Hockey Sarzana batte per 8 a 5 il fanalino di coda AS Viareggio e si riporta all’ottavo posto in classifica superando il Prato. Ad un primo tempo dominato ampiamente dai rossoneri di Cupisti ha fatto riscontro una ripresa in cui l’As Viareggio ha gettato nel match tutte le risorse psicofisiche per rovesciare una gara ormai segnata dopo il 5 a 1 del primo tempo. Il Carispezia con questa vittoria rientra così nelle prime otto e a tre turni dalla conclusione entrerebbe di diritto nei play-off scudetto. (nella foto l’ex capitano rossonero Gionata Vecoli premiato dal Segretario Toffi e dal Consigliere Andrea Palagi)


CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – A.S. VIAREGGIO 8 – 5  (5 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Garofalo), Rossi, Squeo (4), Pistelli, Sterpini (1), Sturla, Dolce, Fioravanti , Borsi (3). Allenatore Alessandro Cupisti.

A.S. VIAREGGIO: Bandieri (Torre), Polacci (1), Palagi (1), Cinquini (1), Muglia (1), Deinite, Brunelli , Vecoli (1), Ninci. Allenatore Andrea Facchini.

Arbitri: Sig. Fermi (PC) – Sig. Ferraro (VI) ausiliario Sig. Righetti (SP)

I nostri tifosi hanno fatto una protesta civilissima, apprezzata anche dai tifosi viareggini (tra i quali anche il Presidente del CGC Viareggio Alessandro Palagi che sono rimasti sotto le tribune o fuori dall’impianto per i primi tre minuti di partita) – il presidente Corona vuole mettere a fuoco sulla protesta inscenata dai tifosi rossoneri con le tribune lasciate vuote nei primi tre minuti di gioco e un grandissimo striscione con la scritta “VOI ROVINATE L’HOCKEY VERGOGNA” a chi è riferito il Voi – continua il Presidente –  si facciano tutti un bell’esame di coscienza. Sarzana credo sia una bella realt, io come ho detto ho dedicato parte della mia vita per questo sport, vorrei maggior rispetto e maggiore considerazione. Poi il Presidente rossonero parla della partita  “Non era una partita facile, la squadra guidata, da Andrea Facchini, era reduce dal pareggio casalingo contro il Breganze, e vincere a Sarzana poteva significare per loro la salvezza, poi va anche ricordato che durante la stagione ha perso di una sola rete contro Bassano e Trissino in casa, ha sfiorato di fare risultato a Lodi a Giovinazzo e Valdagno e non ha mai regalato nulla a nessuno. Per noi quella di martedì era una finale – dichiara Corona – era la partita che poteva riportarci all’ottavo posto, ma visto lo stato di forma degli avversari, serviva la maturità per vincerla contro una squadra che ha giocatori con qualità importanti di cui i quattro punti in classifica non ne sono certamente lo specchio. Vorrei ancora ricordare – conclude il Presidente – che a questo punto del campionato abbiamo già conquistato 33 punti che non sono certamente pochi per una squadra il cui obiettivo iniziale era la conquista della salvezza ora ci aspettano tre gare molto difficili Giovinazzo e Valdagno in trasferta e Prato al Vecchio Mercato per chiudere la stagione regolare, da cui si delineerà la griglia dei play off scudetto, è certo che l’obiettivo ora diventa il raggiungimento di questo prestigioso traguardo.” “Sono molto contento del risultato –commenta il tecnico Alessandro Cupisti a fine partita– dovevamo vincere  e così è stato; sono stato contentissimo del nostro atteggiamento iniziale un po’ meno di quello del secondo tempo. Per il Viareggio era la partita della vita e ha cercato di rimanere aggrappato alla gara con le unghie. Ma veniamo alla cronaca:Andrea Facchini schiera uno starting-five  con Cinquini insieme a capitan Polacci sulla linea difensiva, in attacco la coppia Deinite e Palagi con Bandieri a difesa della porta ed in panchina a disposizione Muglia, Vecoli, Brunelli, il giovane Ninci e il secondo portiere Torre. Cupisti risponde con Corona tra i pali, Sterpini, Squeo, Borsi e Dolce. La partenza è rossonera e al primo affondo il Carispezia passa in vantaggio con Borsi che dopo 46” raccoglie un delizioso assist di Dolce e batte l’estremo difensore viareggino. Toscani scossi che riprendono a mietere gioco e trovano la rete del pareggio con capitan Polacci che al 2’,51” lascia partire un tiro dalla distanza che trova la deviazione involontaria di Squeo e mette fuori causa Corona. Poi ancora Borsi al 3’,52” con una deviazione aerea riporta i padroni di casa in vantaggio. Sarzana che prende in mano decisamente la gara e trova tre reti nell’arco di pochi minuti: al 5’,18” Sterpini lascia partire una conclusione dalla distanza che beffa Bandieri, poi è una doppietta di Squeo al 7’,20” e all’ 8’,47” che sembrano chiudere in anticipo la gara. Invece la partita si anima e il Viareggio si fa più spavaldo e comincia a creare occasioni ma trova un Corona che non gli concede nulla, il portiere rossonero respinge anche un rigore a Polacci e il risultato che rimane fissato sul parziale di  5 a 1, punteggio con il quale le due squadre vanno al riposo. Nella ripresa i padroni di casa hanno una reazione d’orgoglio e Muglia dopo 34” trova la rete del 5 a 2. Squeo con un’azione travolgente al 30’,28” riporta i rossoneri a +4. Poi i viareggini iniziano a spingere sull’acceleratore, al 31’,23” Palagi beffa Corona e al 33’,50” Vecoli mette a segno la rete dell’ ex il quale, per rispetto del suo ex pubblico, non accenna a nessun segno d’esultanza, l’ex capitano rossonero della promozione in serie A1 dichiarerà a fine gara “E’ sempre una grande emozione tornare a Sarzana dove tutti mi vogliono bene e amano l’hockey come lo amo io, grazie di cuore a tutto il pubblico sarzanese”. Sul 6 a 4 il Sarzana va in affanno, Corona deve fare gli straordinari, la squadra rossonera colleziona falli sino ad arrivare al decimo e il portiere sarzanese si esalta sul tiro di prima battuto da Cinquini per ben due volte. Il Sarzana si affida alle ripartenze e al 40’ 26” trova la settima rete con Borsi che fulmina Bandieri. Il Viareggio barcolla ma non molla, Sterpini viene espulso dagli arbitri e sul tiro di prima conseguente Corona si esalta su Muglia e resiste al power-play. Appena ristabilita la parità numerica al 44’,13” Cinquini con un tiro dalla distanza riapre la partita che viene chiusa definitivamente da una rete di Squeo al 48’,20”, prima del suono della sirena i padroni di casa falliscono con Sterpini il tiro di prima per il raggiungimento del decimo fallo di squadra. Il suono della sirena conferma il risultato finale di 8 a 5 che consegna la vittoria  alla squadra di Cupisti che si piazza all’ottavo posto in classifica generale e lancia la volata a tre giornate dalla fine per la conquista dei play-off.  Prossimo incontro di Sabato 29 Marzo alle 20,45 al Palasport di Giovinazzo contro l’ AFP Giovinazzo dell’ ex Victor Bertran con diretta WEB Giovinazzo TV in collaborazione con l’ Hockey Sarzana.

cvs weekly coupons galcho.com internet drug coupons
cipro 1000mg xifaxan 400mg clomid 50mg
10/08/2022 - riproduzione riservata