Hockey Sarzana

L’HOCKEY SARZANA UNDER 11 CERCA IL “MIRACLE” A SANDRIGO  NELLA CORSA AL TRICOLORE.

Gamma Innovation Sarzana  Under 11 alle finali di Campionato Italiano che si disputano a Sandrigo nel week-end  dal 24 al 28 Maggio. La formazione rossonera si presenta in Veneto fregiandosi del titolo di vice-campione Tosco-Ligure con un roster che ha tutte le carte in regola per giocare da protagonista questa kermesse tricolore. Nei pronostici della vigilia la formazione più accreditata alla conquista del titolo di Campione d’Italia è l‘ Hockey Valdagno la formazione Veneta in tutta la stagione ha sempre portato a casa l’intero bottino all’infuori che in un occasione, con 17 vittorie su 18 partite disputate, segnando 114 gol e subendone solo 31. La formazione rossonera, diretta da mister Jeronimo Garcia, è stata inserita nel Girone A ed affronterà le formazioni della Rotellistica Scandianese, dell’ Azzurra Novara,della Rotellistica Camaiore e proprio dei padroni di casa del Sandrigo Hockey. La compagine del  Sarzana, una delle più attrezzate di tutto il settore giovanile rossonero, è arrivata seconda alle spalle del Camaiore nel girone tosco ligure, chiudendo a punteggio pieno alla fine del girone d’andata, poi ha avuto qualche battuta d’arresto nella seconda fase della stagione che ha relegato la formazione di mister Garcia al secondo posto distanziata di un solo punto dal Camaiore.“Torniamo ancora dove ci compete – dichiara Maurizio Corona –  portando alle finali nazionali tre categorie: l’under 11(di scena appunto a Sandrigo), l’ under13 (a Follonica dal 1 al 4 giugno)  e l’under 23 (a Giovinazzo dal 15 al 18 giugno) dimostrando il buon lavoro e le energie che la società rossonera  rivolge al proprio settore giovanile, con competenza e serietà maturate in oltre trent’anni di vita del sodalizio sarzanese. Spero che i fatti mettano definitivamente a tacere gli attacchi verso la società da me presieduta  e le malelingue che davano il settore giovanile rossonero in agonia, con atleti che dovevano approdare ad altri lidi, ascoltando fantomatiche sirene di Ulisse, che, purtroppo per loro, si rivelano come tali.  Per questo ringrazio tutti gli atleti e le famiglie che hanno riposto in noi la fiducia che ci meritiamo. Ora il primo appuntamento  per l’Hockey Sarzana è a Sandrigo, con “i ragazzini terribili dell’under 11” guidati dall’ottimo Jeronimo Garcia che sta facendo con questo gruppo un lavoro fantastico, e perché no, con un gruppo così è anche lecito sognare.” (nella foto la formazione del Gamma Innovation Sarzana under 11)


“Torniamo ancora dove ci compete – dichiara Maurizio Corona –  con tre formazioni under 11, under13 e under 23 alla finali nazionali di hockey pista, per aumentare ancora il nostro già ricco palmares. Questo è il posto dell’ Hockey Sarzana e ora ci presentiamo a Sandrigo alle finali di campionato italiano dal 24 al 28 maggio con “i ragazzini terribili dell’under 11” guidati dall’ottimo Jeronimo Garcia che sta facendo con questo gruppo un lavoro fantastico, e perché no, con un gruppo così è anche lecito sognare”.

La formazione rossonera si presenta in Veneto fregiandosi del titolo di vice-campione Tosco-Ligure con un roster che ha tutte le carte in regola per giocare da protagonista questa kermesse tricolore. Nei pronostici della vigilia la formazione più accreditata alla conquista del titolo di Campione d’Italia è l‘ Hockey Valdagno la formazione Veneta in tutta la stagione ha sempre portato a casa l’intero bottino all’infuori che in un’ occasione, con 17 vittorie su 18 partite disputate, segnando 114 gol e subendone solo 31. La formazione rossonera è stata inserita nel Girone A ed affronterà le formazioni della Rotellistica Scandianese, dell’ Azzurra Novara, della Rotellistica Camaiore e proprio dei padroni di casa del Sandrigo Hockey. La compagine del  Sarzana, una delle più attrezzate di tutto il settore giovanile rossonero, è arrivata seconda alle spalle del Camaiore nel girone tosco ligure, chiudendo a punteggio pieno alla fine del girone d’andata poi ha avuto qualche battuta d’arresto nella seconda fase della stagione che ha relegato la formazione di mister Garcia al secondo posto distanziata di un solo punto dal Camaiore. Ma veniamo ai protagonisti delle finali che cercheranno di conquistare il quarto titolo tricolore della società ligure (in ordine alfabetico). Nicola Battistini, classe 2013, pattinaggio ottimo, sta trovando l’equilibrio tra il ritmo e l’agonismo della partita. Preziosissimo nel gruppo in cui  è inserito alla perfezione, molto unito ai compagni di squadra, durante la Kermesse può ritagliarsi il suo spazio. Riccardo Beggi, classe 2013, capocannoniere della squadra con 36 reti, attaccante rapido, giocatore dotato di buoni colpi, classe da vendere è certamente l’uomo che può fare la differenza nello scacchiere della formazione rossonera, dovrà essere il trascinatore della formazione. Alessio Bissola, classe 2013, difensore vecchio stampo, intelligente tatticamente, in difesa si trova sempre nel posto giusto al momento giusto classico giocatore di sostanza, 3 volte in gol campionato.  Matteo Boccardi, classe 2013, punta di ruolo, giocatore di peso nell’area avversaria dove si mette con intelligenza al servizio della squadra, “falchetto d’area” in attacco, ma anche preziosissimo  in difesa, si è ritagliato un ruolo fondamentale nello scacchiere rossonero, a segno in 26 occasioni in regular season. Mattia Bologna, classe 2013,  parte della scorsa stagione ha giocato nel ruolo di portiere, ma sta bruciando le tappe, un campionato che lo ha visto protagonista in moltissime gare, 5 volte in gol, grande la sua voglia di mettersi a disposizione della squadra. Francesco Lagomarsini, classe 2013, il “muro” della formazione di Jeronimo Garcia, è un vero talento, ha giocato un’ ottima stagione. Ha già giocato in categoria superiore. Ha ottimi numeri nel suo repertorio che sicuramente farà vedere in queste finali. Luca Noè Lucci, classe 2013,  “la freccia della formazione under 11”,  è utile al mister per cambiare l’assetto tattico della partita in quanto la sua velocità è devastante per gli avversari, 11 reti per lui nella regular season, sta prendendo sempre più precisione nel tiro.  Edoardo Michelucci, classe 2013, inesauribile, molto intelligente hockeysticamente, universale della formazione, 4 reti per lui nella stagione regolare, è il fulcro dello scacchiere della squadra di mister Garcia, e questo la dice lunga di quanto il mister lo ritiene indispensabile. Per ultimo, ma non certamente per importanza, Jeronimo Garcia, il mister, ha preso questi ragazzi, alcuni dei quali la scorsa stagione non avevano mai giocato in partita, e li ha plagiati a sua immagine e somiglianza. Vederlo in pista preparare queste finali con una dedizione maniacale, ha fatto uscire, se ce n’era ancora bisogno, lo spessore dell’ uomo oltre a quello dell’atleta e dell’allenatore. La formazione rossonera è stata inserita nel Girone A ed affronterà le formazioni della Rotellistica Scandianese, dell’ Azzurra Novara, della Rotellistica Camaiore e dei padroni di casa del Sandrigo Hockey ed il debutto è previsto per Giovedì 24 Maggio alle ore 9,00 contro la Rotellistica Scandianese al Palasport di Sandrigo.

16/06/2024 - riproduzione riservata