Hockey Sarzana

IL RITORNO DEL BOMBER. SERGIO FESTA IS BACK

Carriera ricca di gol, squadre e maglie azzurre per Sergio Festa, cresciuto nelle giovanili del Matera, ha giocato con la squadra biancoazzurra dal 2000 al 2003, successivamente fino al 2007 ha militato nelle fila della Roller Salerno, poi un anno con il Castiglione, con il Bassano (Bassano 54) e con il Seregno, prima di approdare, per due campionati, alla Roller Bassano. La carriera di Festa, poi, è continuata con il Lodi, con Valdagno, con il Matera, prima di essere fermato per un assurda storia di doping. Poi la ripartenza a Sarzana nelle stagioni 2016-2017 e 2017-2018 dove ha regalato gol a grappoli al club di Piazza Terzi. Nella prima stagione in rossonero ha conquistato la prima storica final four europea  del Sarzana dell’allora Coppa Cers, grazie al suo golden gol contro il Turquell. Nella seconda stagione con il club di Piazza Terzi si è classificato quarto in classifica cannonieri con 43 reti e ha conquista la prima Federation Cup della formazione rossonera. Poi CGC Viareggio, Scandiano, Bassano e Forte dei Marmi e ora il ritorno in maglia rossonera. “Sono molto contento di ritornare in una piazza che mi ha esaltato e valorizzato…una società che apprezzo molto per i suoi modi di fare e la passione che esprime…una famiglia!” Cosa ti a spinto a ritornare a Sarzana ?Avevo promesso a tanti, in primis al presidente, che sarei tornato a giocare a Sarzana.. e io mantengo sempre le mie promesse!” (ha dichiarato Sergio Festa ritratto nella foto al Vecchio Mercato  con il dirigente Roberto Graziano e il Direttore Sportivo Maurizio Garofalo).


Sergio Festa, vestirà la maglia numero sette del Gamma Innovation Sarzana 2022-2023 cercando con il suo apporto di regalare la quattordicesima salvezza consecutiva al Club di Piazza Terzi. Lo farà nella società che ha creduto in lui anche nel momento più buio della sua carriera  e che lo ha fatto rientrare nella stagione 2016-2017 dopo che era stato fermato per un assurda storia di doping che lo aveva tenuto fermo per un anno intero. A Sarzana ritorna uno dei talenti più sopraffini dell’ hockey Italiano delle ultime generazioni, uno che in questo sport ha calcato le piazze più prestigiose del panorama hockeystico italiano. Un giocatore che più volte ha vestito la maglia azzurra partecipando ad un Campionato Mondiale e due Campionati Europei senior. Un giocatore che nelle due stagioni giocate a Sarzana, ha regalato gol a grappoli e che nella seconda stagione in rossonero ha messo a segno 43 gol nella regular season (quarto in classifica cannonieri) con il record delle reti segnate da un giocatore rossonero nella stagione regolare di serie A1. Sergio Festa  ritorna a Sarzana per mettere ancora in pista l’entusiasmo di un ragazzino e dimostrare all’ hockey che conta, se ce ne fosse ancora bisogno, che lui è ancora un giocatore di primo piano dell’hockey italiano. “Sergio Festa – dichiara il presidente Corona – è la ciliegina sulla torta del nostro mercato, è un giocatore che sono certo regalerà tanto entusiasmo al  nostro pubblico, la trattativa è stata subito messa in discesa dal fatto che Sergio voleva Sarzana e noi volevamo lui perché sapevamo che la sua classe e le sue giocate potevano portare entusiasmo tra i nostri tifosi . Il valore dell’atleta e l’esperienza di Sergio Festa non si discutono ma ciò che più conta è che  il “ragazzo” nei due anni che ha giocato da noi ha destato un’ottima impressione soprattutto come uomo e questo  per la nostra società è sicuramente di fondamentale importanza. Sono certo – conclude Corona – che Sergio Festa ridiventerà da subito un beniamino dei nostri tifosi.  Queste le parole del “bomber” al ritorno in  rossonero: Sei contento di ritornare a vestire la maglia rossonera?Sono molto contento di ritornare in una piazza che mi ha esaltato e valorizzato…una società che apprezzo molto per i suoi modi di fare e la passione che esprime…una famiglia! Cosa ti a spinto a ritornare a Sarzana ?Avevo promesso a tanti, in primis al presidente, che sarei tornato a giocare a Sarzana.. e io mantengo sempre le mie promesse! Conosci molto bene il gruppo storico dei sarzanesi  per te è stato importante nella scelta?Si conosco molto bene i sarzanesi e li reputo degli amici…. loro sono lo zoccolo duro della squadra e sono felice di ritornare a battagliare con loro! Cosa vuoi dire alla squadra e ai nuovi che arrivano? Beh sara’ un anno pieno di impegni e partite quindi dovremo lavorare molto e duramente…per i nuovi compagni dico loro che dovranno lasciare oltre al sudore sulla maglia….il cuore per questa società’”  Ultima stagione giocata a Sarzana quarto in classifica cannonieri con 43 reti a che quota pensi di arrivare in questa stagione? Non penso ai goal ma a dare il mio massimo contributo sotto tutti i punti di vista…chiaro che serviranno anche i miei goal!Cosa ti aspetti dalla nuova stagione ? e  del primo impegno mission impossible contro il Trissino ? Come detto prima sarà una stagione durissima piena di impegni…abbiamo una partenza in salita e subito una finale da disputare! Nello sport niente e’ impossibile e Sarzana in questi anni lo ha già dimostrato!”  Cosa vuoi dire ai tifosi rossoneri e agli Incessanti ? Sono arrivato a Sarzana che il palazzetto non era mai pieno…nei due anni successivi abbiamo riportato gente ed entusiasmo….adesso abbiamo anche gli Incessanti che ci dovranno dare una grande mano così come il pubblico….e noi dovremmo essere bravi a esaltare il loro tifo…dare il massimo per disputare una stagione esaltante!” Carriera ricca di gol, squadre e maglie azzurre per Sergio Festa, cresciuto nelle giovanili del Matera, ha giocato con la squadra biancoazzurra dal 2000 al 2003, successivamente fino al 2007 ha militato nelle fila della Roller Salerno, poi un anno con il Castiglione, con il Bassano (Bassano 54) e con il Seregno, prima di approdare, per due campionati, alla Roller Bassano. La carriera di Festa, poi, è continuata con il Lodi, con Valdagno, con il Matera, prima di essere fermato per un assurda storia di doping. Poi la ripartenza a Sarzana nelle stagioni 2016-2017 e 2017-2018 dove ha regalato gol a grappoli al club di Piazza Terzi. Nella prima stagione in rossonero ha conquistato la prima storica final four europea  del Sarzana dell’allora Coppa Cers, poi disputata a Viareggio,  grazie al suo golden gol contro il Turquell.  Nella seconda stagione nel clud di piazza Terzi si è classificato quarto in classifica cannonieri con 43 reti e haconquista la prima Federation Cup della formazione rossonera. Poi CGC Viareggio, Scandiano, Bassano e Forte dei Marmi e ora il ritorno in maglia rossonera.Venderemo cara la pelle anche in questa stagione”. Il diktat il presidente l’ha lanciato nel momento della presentazione di Sergio Festa, chiamando a raccolta il popolo rossonero a quindici giorni dal raduno.

09/08/2022 - riproduzione riservata