Hockey Sarzana

HOCKEY SARZANA UNDER 19 CERCA L’ “IMPRESA” A FORLI’ PER CONQUISTARE IL TRICOLORE AGLI ITALIAN ROLLER GAMES.

Gamma Innovation Sarzana  Under 19 guidata dall’ex allenatore del Correggio Hockey Mirko Bertolucci che sostituisce il fratello Alessandro impegnato nella final seven di WS Europe cup sarà di scena alle finali di Campionato Italiano che si disputano a Forlì nel week-end  dal 17 al 20 Giugno. La formazione rossonera si presenta agli Italian Roller Games dopo essersi qualificata seconda nel  campionato Tosco-Ligure con un roster che ha tutte le carte in regola per giocare da protagonista questa kermesse tricolore. Nei pronostici della vigilia la formazione più accreditata alla conquista del titolo di Campione d’Italia è il Follonica Hockey la formazione maremmana, dove tutti i propri atleti hanno disputato grazie alla formula del partenariato il campionato di Serie A2 con l’ Hockey Club Castiglione in tutta la stagione nel girone tosco-ligure under 19 ha sempre portato a casa l’intero bottino all’infuori che nella gara giocata al Capannino di Follonica contro la formazione di Alessandro Bertolucci. La formazione rossonera diretta da mister Mirko Bertolucci è stata inserita nel Girone A ed affronterà le formazioni del Lanaro Breganze dell’ AFP Giovinazzo e dell’ Amatori Wasken Lodi. “Non partiamo da favoriti e lo sappiamo – dichiara il Presidente Corona – ma non ci vogliamo neppure nascondere e vogliamo puntare diritti  almeno alla semifinale, questa è una squadra in cui quasi tutti gli elementi del quintetto hanno lavorato egiocato tutto l’anno con la serie A1 e serie A2, due di loro sono stati in prestito mirato in serie B con la Rotellistica Camaiore, ragazzi infaticabili, alcuni di loro hanno le potenzialità per scrivere pagine importanti nella nostra disciplina. Ci presentiamo a Forlì come con in panchina Mirko Bertolucci, che prenderà il posto di Alessandro impegnato con la WS Europe Cup ad Andorra, che in questi giorni di preparazione sta facendo con questo gruppo di ragazzi un lavoro fantastico. Io voglio ricordare ai miei ragazzi – conclude il presidente – che gli unici due titoli italiani vinti li abbiamo conquistati con la categoria under 19 e il secondo  contro tutti i pronostici ed io sono certo che prima di batterci dovranno certamente chiederci il permesso”. (nella foto la formazione del Gamma Innovation Sarzana under 19)


“Non partiamo da favoriti e lo sappiamo – dichiara il Presidente Corona – ma non ci vogliamo neppure nascondere e vogliamo puntare diritti  almeno alla semifinale, questa è una squadra in cui quasi tutti gli elementi del quintetto si sono allenati  e hanno giocato tutta la stagione con la serie A1 e serie A2, due di loro sono stati in prestito mirato in serie B con la Rotellistica Camaiore, ragazzi infaticabili, alcuni di loro hanno le potenzialità per scrivere pagine importanti nella nostra disciplina. Ci presentiamo a Forlì come con in panchina Mirko Bertolucci, che prenderà il posto di Alessandro impegnato con la WS Europe Cup ad Andorra, che in questi giorni di preparazione sta facendo con questo gruppo di ragazzi un lavoro fantastico. Io voglio ricordare ai miei giocatori – conclude il presidente – che gli unici due titoli italiani vinti li abbiamo conquistati con la categoria under 19 e il secondo  contro tutti i pronostici e questo è certamente un bel presagio. E comunque di una cosa sono certa  che tutte le squadre che affronteremo prima di batterci dovranno almeno chiederci il permesso”. Gamma Innovation Sarzana  Under 19 guidata dall’ex allenatore del Correggio Hockey Mirko Bertolucci che sostituisce il fratello Alessandro impegnato nella final seven di WS Europe cup sarà di scena alle finali di Campionato Italiano che si disputano a Forlì nel week-end  dal 17 al 20 Giugno. La formazione rossonera si presenta agli Italian Roller Games dopo essersi qualificata seconda nel  campionato Tosco-Ligure con un roster che ha tutte le carte in regola per giocare da protagonista questa kermesse tricolore. Nei pronostici della vigilia la formazione più accreditata alla conquista del titolo di Campione d’Italia è il Follonica Hockey la formazione maremmana, dove tutti i propri atleti hanno disputato grazie alla formula del partenariato il campionato di Serie A2 con l’ Hockey Club Castiglione in tutta la stagione nel girone tosco-ligure under 19 ha sempre portato a casa l’intero bottino all’infuori che nella gara giocata al Capannino di Follonica contro la formazione di Alessandro Bertolucci. La formazione rossonera diretta da mister Mirko Bertolucci è stata inserita nel Girone A ed affronterà le formazioni del Lanaro Breganze dell’ AFP Giovinazzo e dell’ Amatori Wasken Lodi. Ma veniamo ai protagonisti delle finali che cercheranno di conquistare il terzo titolo tricolore della società ligure partendo dai due portieri: Thomas Mechini, classe 2005, il “muro” della formazione di Mirko Bertolucci, under 17 con la cui categoria ha già giocato le finali a Giovinazzo nelle file della Pumas Viareggio, è un vero talento, ha disputato molte gare anche in Serie A2. Ha ottimi numeri nel suo repertorio che sicuramente farà vedere in queste finali. Mattia Andreoni, classe 2006, l’altro “muro” rossonero, portiere primo anno categoria under 17, in questa stagione ha avuto un miglioramento costante, dove il lavoro fatto ha dato i suoi frutti. Nicolas Pezini, classe 2004, motore inesauribile, hockeysticamente il più intelligente della formazione rossonera, si è alternato tra serie A1 e serie A2 , è stato durante la stagione il fulcro della squadra di mister Bertolucci, pedina insostituibile e questo la dice lunga di quanto il mister lo ritiene indispensabile. Matteo Cardella, classe 2004, l’ “enfant prodige” dell’ hockey italiano, capocannoniere della squadra, attaccante dal tiro al fulmicotone, giocatore dotato di colpi eccezionali, classe da vendere è certamente l’uomo che deve fare la differenza nello scacchiere della formazione rossonera. Matteo Marchetti, classe 2005, under 17 con la cui categoria ha già giocato le finali a Giovinazzo nelle file della Pumas Viareggio, giocatore talentuoso, vero genio e sregolatezza, dalle sue giocate potrebbe esserci la svolta per la formazione di Bertolucci. Flavio Del Gatto, classe 2003, difensore di ruolo, giocatore di peso nella fase difensiva dove si mette con intelligenza al servizio della squadra, duttile in attacco, si è ritagliato un ruolo fondamentale nello scacchiere rossonero, per lui l’esperienza a Camaiore in serie B. Leonardo Tonelli, classe 2003,  “il bomber”  della formazione under 19, tecnica da vendere, un falchetto dell’area di rigore,  è intelligentissimo tatticamente e potrebbe essere la pedina determinante in questa Kermesse. Jacopo Baldocchi, classe 2005, altro under 17, il miglior giocatore della formazione under 17 allenata da Matteo Pistelli durante la stagione, giocatore duttile e grintoso potrà essere utile se chiamato in causa dal mister. Andrea Ferrandi , classe 2004, giocatore generoso, sempre positivo, importante nello spogliatoio quando chiamato in causa ha sempre gettato il cuore oltre l’ostacolo.  Menzione anche per  Lorenzo Angeletti, classe 2006, under 17, uno degli elementi più talentuosi di tutta la cantera rossonera, fermato da un brutto incidente, pronto al recupero, seguirà la squadra nella trasferta di Forlì.  Infine il  mister Mirko Bertolucci ,  ha ereditato questi ragazzi dal fratello Alessandro in questo ultimo mese  e li ha plagiati cercando di entrare nella testa di ognuno. Vederlo lavorare a testa  bassa, con competenza e passione  ha fatto vedere, se ce n’era ancora bisogno, lo spessore  dell’ uomo. La formazione  rossonera è stata inserita nel Girone A ed affronterà le formazioni del Lanaro Breganze dell’ AFP Giovinazzo e dell’ Amatori Wasken Lodi ed il debutto è previsto per Giovedì 17 Giugno alle ore 12,00 contro l’ Hockey Lanaro Breganze al Palasport di Forlì.

16/08/2022 - riproduzione riservata