Hockey Sarzana

HOCKEY SARZANA: FEBBRE DA CHAMPIONS, ARRIVANO PORTO E NOIA AL VECCHIO MERCATO.

I rossoneri sono stati inseriti nel gruppo B ed oltre ai portoghesi del Porto, campioni di Portogallo,e gli Spagnoli del Noia avranno i campioni d’ Italia del Trissino per un derby tutto italiano. Esordio rossonero al Vecchio Mercato contro i catalani del Noia, poi il Trissino in trasferta, il sorteggio non è stato benevolo per Gamma Innovation Sarzana ma il fascino della sfida con Porto e Noia ha un gusto tutto particolare, stona solamente la sfida contro il Trissino incontrato già tre volte in questa stagione. Il Sarzana giocherà la prima partita della Champions League 2022-2023 in casa al Vecchio Mercato contro il Noia, esattamente giovedì 26 gennaio al “Polivalente’. Una sfida epica in considerazione del valore e della storia dell’avversario. “Questo abbinamento lo sognavo, volevo due squadre che non avessero mai giocato al Vecchio Mercato – dichiara il Presidente Corona – E’ il massimo che ci poteva capitare. Avete in mente cosa significa portare a Sarzana due squadre come il Porto e il Noia ? Due squadre stellari che hanno fatto la storia di questo sport.” (nella foto la formazione dell’ Hockey Sarzana).


Sembra che la dea bendata abbia voluto giocare un simpatico scherzo alla squadra di Paolo De Rinaldis.  Quando abbinato al girone B è uscito il nome del Sarzana abbinato ai Campioni di Portogallo del Porto i tanti sportivi presenti al “Polivalente’’ non sapevano se piangere di gioia oppure dalla disperazione, poi dopo dall’ urna sono usciti i Campioni d’ Italia del Trissino, per un derby tutto italiano, una formazione quella veneta già incontrata tre volte in questa stagione con altrettante sconfitte da parte della formazione rossonera. La terza squadra uscita dall’urna è la formazione del Noia, una società, quella catalana, che ha fatto la storia di questo sport. Quell’abbinamento significava che Gamma Innovation Sarzana avrebbe giocato la sua Champions League contro Porto e Noia,  due mostri sacri dell’hockey mondiale, e i Campioni d’Italia del Trissino. Sorridente invece, perchè era quello che voleva, il presidente Maurizio Corona. Questo abbinamento lo sognavo, volevo due squadre che non avessero mai giocato al Vecchio Mercato – dichiara il Presidente Corona – E’ il massimo che ci poteva capitare. Avete in mente cosa significa portare a Sarzana due squadre come il Porto e il Noia? Due squadre stellari che hanno fatto la storia di questo sport – e poi continua – Voglio che il “Polivalente’’ sia una bolgia, un muro rossonero. L’ho detto tante volte. In questa occasione, però, lo desidero con tutta la mia forza e gli sportivi non mi potranno deludere sarà per loro un benvenuti all’inferno. Poi sogno una cosa a cui credo fermamente: se noi daremo il 110% e tutti ci aiuteranno e ci daranno una mano penso che possa accadere qualcosa di fantastico che, Porto, Noia o Trissino possano non passare indenni dalla legge del “Vecchio Mercato”»

Certo il fascino di queste tre sfide è immenso. Neppure il miglior regista l’avrebbe potuto combinare. Il presidente Corona è raggiante, l’allenatore Paolo De Rinaldis  non è da meno. «Grande soddisfazione per aver preso il Porto, squadra top mondiale era l’unica che mancava delle top che visiterà il nostro palazzetto Un po’ di rammarico al di là del discorso Noia che è una squadra di grande tradizione, che sarà un avversario difficile ma comunque stimolante è l’ennesimo confronto con il Trissino, in questa stagione sembra che siamo abbonati ad affrontare sempre questa squadra. Però grande stimolo, grande voglia di partecipare a questa competizione molto importante che oltre a dar lustro alla nostra società, ai nostri atleti e a tutti noi ci dà l’opportunità di vivere un’ esperienza molto molto importante quindi al di là di tutto cercheremo come Sarzana da tradizione fa, di onorare al meglio questo importantissimo ed eccezionale appuntamento ». 

Futebol Clube do Porto 

Il Futebol Clube do Porto è la sezione di hockey su pista   della società polisportiva Futebol Clube do Porto  fondata nel 1955  ed avente sede a Porto.  Nella sua storia ha vinto in ambito nazionale 24 campionati nazionali , 18 Coppe del Portogallo , 23 Supercoppe portoghesi e 2 Elite Cup.  In ambito internazionale vanta 2 Euroleghe, 2 Coppe delle Coppe,  2 Coppa Cers, 1 Coppa Continentale e 1 Coppa Intercontinentale.  La squadra disputa le proprie gare interne presso la Dragao Caixa a Porto che si trova dietro la curva dello stadio di calcio del Porto.  La formazione allenata dallo spagnolo Edu Farres è un’autentica macchina da guerra. In porta troviamo il monumentale portiere spagnolo Xavier Malian il suo secondo è il portoghese Tiago Rodrigues. Gli esterni hanno nomi di spessore assoluto partendo da Goncalo Alves bomber e leader della nazionale portoghese, a Carlo De Benedetto capitano e simbolo della nazionale francese, al campione del mondo, il nazionale argentino Ezequiel Mena e poi l’esperto argentino Reinaldo Garcia, Xavier Barroso, Telmo Pinto, Diogo Barata, Rafa e Roc Pujadas.  

Club Esportiu Noia

Il Club Esportiu Noia, meglio noto come CE Noia o Noia, è un club di hockey su pista avente sede a Sant Sadurni d’Anoia. I suoi colori sociali sono il rosso e il nero. Nella sua storia ha vinto in ambito nazionale un campionato nazionale  e due Coppe del Re; in ambito internazionale vanta un’ Eurolega una Coppa delle Coppe, due Coppe CERS/WSE e due Coppe Continentali. La squadra disputa le proprie gare interne presso il Pavellò Olimpic de l’ Ateneu Agricola a Sant Sadurni d’ Anoia. La formazione allenata dal catalano Pere Varias è un ottima squadra, ha vinto il concentramento disputato a Forte dei Marmi. In porta troviamo Blai Roca il suo secondo è Jan Marimon. Gli esterni hanno nomi di spessore assoluto partendo da Jordi Bargallo  simbolo per anni della nazionale spagnola, due vecchie conoscenze del campionato italiano come  Eloi Mitjans  ex Breganze e Xavier Costa ex CGC Viareggio. Poi Antoni Salvado, il capitano Aleix Esteller, Il figlio d’arte Kyllian Gil, Marti Gabarrò e Adria Ballart.  

G.S.Trissino

La formazione del Presidente Mastrotto, che della formazione campione d’Italia e campione d’ Europa della scorsa stagione ha lasciato  partire Emanuel Garcia al Valdagno ed Alessandro Faccin al Lodi e Roger Bars all’ Igualada. Accanto ai riconfermati Joao Pinto, Andrea Malagoli, Francisco Ipinazar, Davide Gavioli, Stefano ZampoliGiulio Cocco ha inserito quattro giocatori di primo livello. Jordi Mendez, stecca d’oro dal Lodi, Joan Galbas arrivato dal Sarzana e reduce da due stagioni stratosferiche. Il ritorno di  Giovanni Bovo tra i pali come vice Zampoli (ex Trissino 05) miglior portiere delle serie A2 della passata stagione, e di Filippo Schiavo ultima stagione all’ Amatori Wasken Lodi. Tre partite in questa stagione con tre vittorie della squadra veneta,

08/02/2023 - riproduzione riservata