Hockey Sarzana

HOCKEY SARZANA, CORONA DICE: “E’ FANTASTICO CHE LA GENTE DI SARZANA PENSI CHE SIAMO L’ORGOGLIO DELLA CITTA”.

Il Presidente del Sarzana Corona, alla vigilia del finale di stagione,  si racconta tra i sogni di  WSEurope Cup, (la final four si disputerà ad Igualada il 13 e 14 Aprile) e Play-Off Scudetto ed il sogno di una semifinale mai raggiunta sino ad ora nella storia,  senza però mai dimenticare la salvezza storica del 2016, celebrata con il pellegrinaggio alla Madonna degli sportivi sul Passo della Cisa: Stiamo rappresentando Sarzana, gli sportivi sarzanesi ogni giorno ci fanno sentire che ci sono vicini che camminano insieme a noi,  questo  ci dà grandi stimoli e ci dà grande felicità. E’ bello poter vivere questo finale di stagione fantastico  con la nostra gente a fianco, con il Vecchio Mercato stracolmo di persone, con gli Incessanti, che sono il nostro sesto uomo, e sentire la città  a fianco a noi è un motivo di grande orgoglio”. (Nella foto di Luciana Castagna il Presidente Maurizio Corona)


Stiamo rappresentando Sarzana, gli sportivi sarzanesi ogni giorno ci fanno sentire che ci sono vicini che camminano insieme a noi,  questo  ci dà grandi stimoli e ci dà grande felicità. E’ bello poter vivere questo momento stupendo con la nostra gente a fianco, con il Vecchio Mercato stracolmo di gente, con gli Incessanti, che sono il nostro sesto uomo, e sentire la citta  a fianco a noi è un motivo di grande orgoglio” Il Presidente del Sarzana Corona alla vigilia del finale di stagione  si racconta tra i sogni di  WSEurope Cup, (la final four si disputerà ad Igualada il 13 e 14 Aprile) e Play-Off Scudetto ed il sogno di una semifinale mai raggiunta sino ad ora nella storia,  senza però mai dimenticare la salvezza storica del 2016, celebrata con il pellegrinaggio alla Madonna degli sportivi sul Passo della Cisa “Ora andiamo ancora una volta ad affrontare la storiadice Maurizio CoronaIn questa stagione siamo  andati oltre ogni aspettativa, è stata una meravigliosa follia abbiamo già eguagliato il record di punti del 2020-21. Io ogni tanto voglio riguardare la classifica: davvero siamo quarti a due giornate dal termine della regular season, davvero siamo in final-four di WS Europe Cup? Ora è facile dirlo ma a Settembre nessuno ci avrebbe scommesso un euro. Ma noi siamo il Sarzana, siamo dei gran lavoratori ma che però devono sempre guardare da dove siamo partiti e ricordare chi siamo e soprattutto giocare sempre da Sarzana, ricordiamoci sempre del 2016, resterà sempre una pagina indelebile della nostra storia.  Se abbiamo fatto un miracolo – continua il Presidente – lo abbiamo fatto con grande merito. Oltre ai risultati abbiamo un gran bel gioco e questo grazie a mister De Rinaldis . Speriamo di fare una bella figura in questo finale di stagione e comunque vada sarà un successo. In molti mi chiedono se dopo la salvezza all’ultimo secondo del 2016 ci avrei pensato che potevo togliermi queste soddisfazioni: 4 final four di WS Europe Cup conquistate con due secondi posti, un secondo posto in Coppa Italia e una Coppa Italia conquistata oltre a due Federation Cup.  Io allora , come ora, penso sempre alla salvezza come primo obiettivo per mantenere la categoria. In questi anni siamo andati oltre ogni limite. Il Sarzana sta diventando una società importante. Molte società vogliono imitare il Sarzana a livello gestionale e sportivo. Questo è un orgoglio”. Ora il finale di stagione poi Final Four di WSEurope Cup e Play-Off Scudetto:Tutte queste sfide sono vissute come una prima volta, ma ora si arriva un po’ più preparati: è qualche anno che ci confrontiamo con queste sfide. Non possiamo, però,  mai dare per scontato nulla, ogni volta che entriamo in pista dobbiamo dare il massimo. Io quando ad inizio stagione parlo di salvezza non lo dico per scaramanzia, ma perché lo penso davvero. Ogni stagione bisogna ripartire da zero, poi la pista ti può dare più o meno ragione. Dobbiamo affrontare sempre queste sfide importanti col 1000% dell’entusiasmo. Ci stiamo abituando e arrivarci con un po’ più d’esperienza ci aiuta”. Quanto è il peso di  Paolo De Rinaldis in questi successi ? Paolo De Rinaldis è un sarzanese doc, a lui due anni fa ho chiesto di dare Sarzanesità alla squadra,  sa bene che a Sarzana è amato dalla gente. La squadra gioca bene, è concreta  sono molto contento e in questi successi c’è tanto di lui. Purtroppo su questa fantastica stagione sono piombate le forche caudine del mercato? Noi prima di tutto dobbiamo guardare ai bilanci, lo facciamo da sempre, perciò alcune scelte saranno anche condizionate da questo. La partenza di Olmos l’avevo preventivata ad inizio stagione, quella di Garcia meno, su di lui avevo messo le basi per un Sarzana del futuro, lo consideravo alla stregua dei nostri sarzanesi. Noi stiamo lavorando e non stiamo rimanendo con le mani in mano, cercheremo di costruire una buona squadra anche per la prossima stagione, i nostri tifosi si devono fidare di me. C’è anche la perdita del main sponsor ?  In questi anni l’azienda milanese è stata di fondamentale importanza per la prima squadra e per il nostro settore giovanile dopo la scomparsa di Luigi Vettone, socio sarzanese dell’azienda,  tifoso e amico della società rossonera, l’amministratore Oscar Papa si è avvicinato alla nostra società e devo dire che tra di noi è nato un feeling speciale e nelle ultime tre stagioni non solo è continuata la partenerschip con Gamma Innovation ma l’importante azienda milanese è diventata il main sponsor della nostra società. Ora tornerà nel suo ruolo di partenerschip e noi ricercheremo un nuovo main sponsor. Poi il Presidente chiude con un appello ai propri giocatori In questo momento storico che stiamo vivendo voi rappresentate un’intera città, ogni volta che indossate quei colori portate con voi in pista una tradizione che va onorata e rispettata con orgoglio, ricordatelo”

21/05/2024 - riproduzione riservata