Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION UNDER 19 BATTE BREGANZE E SI LAUREA CAMPIONE D’ITALIA

Gamma Innovation Hockey Sarzana si laurea Campione d’Italia under 19 battendo in finale i pari età dell’ Hockey Breganze. Nella fase a gironi i rossoneri si erano imposti per 6 a 5 contro il Trissino poi avevano battuto l’ AFP Giovinazzo per 11 a 6 e avevano perduto 7 a 6 contro il Breganze. In semifinale si erano sbarazzati dei pari età del Valdagno con un perentorio 4 a 0. Nella finalissima i ragazzi di Mirko Bertolucci sfoderavano una prestazione suntuosa battendo il Breganze con il punteggio di 9 a 7. Grazie alle reti di  Matteo Cardella poker per lui, tripletta di Nicholas Pezzini e sigillo per Michele PesaventoFrancesco Carrieri. Un grande spettacolo ricco di gol e di agonismo ai massimi livelli.Il presidente Maurizio Corona a fine gara era settimo cielo: “E’ il terzo scudetto under 19 che vinciamo – dice soddisfatto il Presidente Maurizio Corona al termine della gara – questo lo abbiamo programmato e non abbiamo mai nascosto durante l’anno le nostre ambizioni.  In questa stagione nel girone tosco-ligure siamo arrivati primi, anche se abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto. Ma personalmente sono sempre stato convinto di vincere il tricolore e la convinzione è quasi diventata certezza quando in serie A2 con la stessa squadra di oggi senza Matteo Cardella abbiamo portato il CGC Viareggio che poi è salito in serie A1 all’ over time.  Oggi abbiamo sofferto più del previsto e nel finale abbiamo rischiato di rimettere in gioco il Breganze ma questo è l’hockey.  Voglio ringraziare Mirko Bertolucci per il lavoro fatto, sia in serie A2 che in under 19. Oggi chiudiamo questa stagione fantastica e da domani iniziamo a programmare e a guardare al futuro, dobbiamo rimettere al centro del nostro programma la nostra “Sarzanesità”. Abbiamo bisogno di programmare un futuro che guardi alla città in fondo come diceva Rossella O’Hara in Via col Vento “dopotutto domani è un altro giorno”. Avanti con rinnovato ardore” (nella foto la formazione dell’ Hockey Sarzana Campione d’Italia)


GAMMA INNOVATION H.SARZANA – HOCKEY BREGANZE = 9-7 (7-3, 2-4)
GAMMA INNOVATION H.SARZANA: Mechini, Cardella (C), Pesavento, Marchetti, Pezzini – Carrieri, Angeletti, Lavagetti, Baldocchi, Dal Torrione.  – Allenatore: Mirko Bertolucci
HOCKEY BREGANZE: Tagliapietra Giuseppe, Tagliapietra Giovanni, Battaglin, Barbieri, Volpe (C) – Costenaro, Grazian, Carraro, Tagliapietra Antonio, Battistin.– Allenatore:  Nestor Perea

Marcatori: 1t: 0’18” Cardella (S), 1’37″ Pezzini (S), 3’35” Battaglin (B), 5’15″ Pezzini (S), 7’07” Volpe (B), 13’30” Cardella (S), 16’55″Pezzini (S), 18’23” Barbieri (B), 23’52″ Cardella (S), 24’59″ Cardella (S). – 2t: 1’04” Barbieri (B), 4’59” Volpe (B), 10’53″ Carrieri (S), 14’42” Volpe (B), 23’14” Barbieri (B), 24’31″ Pesavento (S).

Espulsioni: 1t: 24’,59” Costenaro (B) 2t: 14’32” Cardella, 15’,52” (2’) (S)
Pezzini (2’) (S)
Arbitri: Joseph Silecchia di Giovinazzo (BA) e Alfonso Rago di Giovinazzo (BA)

 

Gamma Innovation Hockey Sarzana si laurea Campione d’Italia under 19 battendo in finale i pari età dell’ Hockey Breganze. Nella fase a gironi i rossoneri si erano imposti per 6 a 5 contro il Trissino poi avevano battuto l’ AFP Giovinazzo per 11 a 6 e avevano perduto 7 a 6 contro il Breganze. In semifinale si erano sbarazzati dei pari età del Valdagno con un perentorio 4 a 0. Nella finalissima i ragazzi di Mirko Bertolucci sfoderavano una prestazione suntuosa battendo il Breganze con il punteggio di 9 a 7. Grazie alle reti di  Matteo Cardella poker per lui, tripletta di Nicholas Pezzini e sigillo per Michele PesaventoFrancesco Carrieri. Un grande spettacolo ricco di gol e di agonismo ai massimi livelli. Il presidente Maurizio Corona a fine gara era settimo cielo: “E’ il terzo scudetto under 19 che vinciamo – dice soddisfatto il Presidente Maurizio Corona al termine della gara – questo lo abbiamo programmato e non abbiamo mai nascosto durante l’anno le nostre ambizioni.  In questa stagione nel girone tosco-ligure siamo arrivati primi, anche se abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto. Ma personalmente sono sempre stato convinto di vincere il tricolore e la convinzione è quasi diventata certezza quando in serie A2 con la stessa squadra di oggi senza Matteo Cardella abbiamo portato il CGC Viareggio che poi è salito in serie A1 all’ over time.  Oggi abbiamo sofferto più del previsto e nel finale abbiamo rischiato di rimettere in gioco il Breganze ma questo è l’hockey.  Voglio ringraziare Mirko Bertolucci per il lavoro fatto, sia in serie A2 che in under 19. Oggi chiudiamo questa stagione fantastica e da domani iniziamo a programmare e a guardare al futuro, dobbiamo rimettere al centro del nostro programma la nostra “Sarzanesità”. Abbiamo bisogno di programmare un futuro che guardi alla città in fondo come diceva Rossella O’Hara in Via col Vento “dopotutto domani è un altro giorno”. Avanti con rinnovato ardore”. Veniamo alla partita: Nestor Perea schiera uno starting-five con Giovanni Tagliapietra insieme a Battaglin sulla linea difensiva, in attacco la coppia Volpe e Barbieri con Giuseppe Tagliapietra a difesa della porta ed in panchina a disposizione Costenaro, Grazian, Carraro, Antonio Tagliapietra, Battistin. Mirko Bertolucci risponde con Mechini tra i pali, Marchetti, Pesavento, Pezzini e Cardella con a diposizione Carrieri, Angeletti, Baldocchi, Lavagetti e il secondo portiere Dal Torrione. Ma veniamo alla cronaca Sarzana da subito padrona del match e dopo 18 secondi trova la rete del vantaggio con Cardella che da centro pista lascia partire un tiro che sorprende Tagliapietra.  Passa poco più di un minuto che Sarzana raddoppia, stesso schema e tiro da centro di pista di Pesavento che trova la deviazione di Pezzini che mette fuori causa il portiere Veneto. Partita da subito carica di emozioni e al 5’,18” i Breganzesi trovano la rete del 2 a 1 con Battaglin bravo ad incunearsi in area e a battere Mechini.  Sarzana reagisce e Pezzini ruba palla in fase difensiva, si catapulta in avanti e lascia partire un tiro che si insacca alla sinistra del portiere Breganzese trovando la rete del 3 a 1. Breganze non demorde e Volpe il migliore per i Veneti lascia partire una sassata dalla distanza che batte Mechini portando il parziale sul 3 a 2. Partita che diventa bella, Mechini è bravo in un paio di occasioni poi a metà del primo tempo i sarzanesi fanno il break con due reti nell’arco di due minuti, prima Cardella dopo un “coast to coast” lascia partire un sassata che non lascia scampo al portiere veneto poi è Pezzini che sottomisura batte l’ estremo difensore Veneto. Breganze si rifà sotto al 18’,23” sfruttando un fortunoso rimpallo che Barbieri sfrutta mettendo la sfera alle spalle di Mechini. Nel finale di tempo allunga ancora l’hockey Sarzana con una doppietta di Cardella, la prima rete al 23’,25” e la seconda a un secondo dalla fine della prima frazione di gioco grazie ad un tiro diretto. Il suono della sirena manda le due squadre negli spogliatoi con la formazione Ligure avanti 7 a 3.  La ripresa si apre con il Breganze che mette in pista il maggior sforzo e trova la rete  dopo 1 minuto grazie a Barbieri. Ancora Breganze in rete al quinto minuto con Volpe e partita che si riapre. Ci pensa Carrieri a riprendere una respinta del portiere al 10’,43” del secondo tempo e a riportare i rossoneri a più tre. Quando sembra che i Sarzanesi si avviano a festeggiare Breganze riapre la partita prima Volpe al 14’,43” e poi Barbieri al 23’,14” riportano la formazione di Perea a -1. Brivido per i rossoneri, poi nel finale i Veneti tolgono il portiere e inseriscono il quinto uomo di movimento e Pesavento a 30 secondi dal suono della sirena finale chiude la partita segnando la rete del 9 a 7 a porta sguarnita. Finisce nel tripudio della squadra rossonera che si laurea CAMPIONE D’ITALIA.

16/08/2022 - riproduzione riservata