Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION UNDER 11 BATTE CGC VIAREGGIO E SI LAUREA CAMPIONE D’ITALIA

Gamma Innovation Hockey Sarzana si laurea Campione d’Italia under 11 battendo in finale i pari età del CGC Viareggio, in un derby per la Zona 4, grazie alle reti di Beggi e Boccardi. Il team del giocatore argentino in forza al Sarzana in A1, Jeronimo Garcia, aveva vinto in Semifinale in mattinata per 1-0 contro Valdagno con rete di Lucci, mentre il CGC Viareggio di Marabotti aveva sconfitto l’altra vicentina Trissino 05 per 2-4. Nella fase a gironi i rossoneri si erano imposti per 9 a 1 contro la Rotellistica Scandianese e poi avevano battuto prima i padroni di casa del Sandrigo Hockey per 3 a 2, poi avevano pareggiato 0 a 0 contro la Groove Azzurra Novara e battuto 2 a 0 La Rotellistica Camaiore. Il terzo gradino del podio l’ha conquistato il Valdagno sul Trissino per 3-2, mentre il quinto posto è andato al Sandrigo e il sesto al Camaiore (vittoria ai rigori per i vicentini in finale 7-8).  Un grande spettacolo ricco di gol e di agonismo ai massimi livelli nonostante l’età degli atleti. Il presidente Maurizio Corona a fine gara era settimo cielo: “E’ il nostro quarto scudetto che vinciamo, ma questo ha un sapore speciale – dice soddisfatto il Presidente Maurizio Corona al termine della gara – Voglio ringraziare in primis questi fantastici “ragazzini terribili” tutti Sarzanesi doc, Jeronimo Garcia fantastico condottiero di questi piccoli atleti e gli allenatori dei portieri Simone Corona e Alessio Bianchi. I genitori che con i loro sacrifici permettono ai loro figli la presenza costante agli allenamenti e alle partite. I  miei dirigenti, in particolare la responsabile del settore giovanile Isabella Lombardi per tutti Chicca e la Vice Presidente Elisabetta Sacconi, tutti i tifosi rossoneri e poi me stesso, sognatore, indomito lavoratore che ha messo questo sport e la sua città al centro della sua vita. Questa vittoria e’ per tutta la Città di Sarzana. Poi il Presidente chiude con la frase di Walt Disney dal film Peter Pan per lui emblema dei suoi progetti “non smettere mai di sognare solo chi sogna impara a volare” (nella foto la formazione dell’Hockey Sarzana Campione d’Italia).


GAMMA INNOVATION SARZANA – CGC VIAREGGIO = 2-0

 GAMMA INNOVATION SARZANA: Lagomarsini (C), Bissola, Michelucci, Beggi, Boccardi, Lucci, Bologna, Battistini – Allenatore: Jeronimo Garcia

 CGC VIAREGGIO: Salemi, Marsalli, Galli, Caccavalle, Pucci, Bandini, Pizzo, Baldini – Allenatore: Gino Marabotti  
Marcatori: 2t: 8’10” Boccardi (S), 24’02” Beggi (S).

 Espulsioni: Nessuna

 Arbitri: Claudio Ferraro di Bassano del Grappa (VI) e Alberto Fabris di Trissino (VI)

Gamma Innovation Hockey Sarzana si laurea Campione d’Italia under 11 battendo in finale i pari età del CGC Viareggio, in un derby per la Zona 4, grazie alle reti di Beggi e Boccardi. Il team del giocatore argentino in forza al Sarzana in A1, Jeronimo Garcia, aveva vinto in Semifinale in mattinata per 1-0 contro Valdagno con rete di Lucci, mentre il CGC Viareggio di Marabotti aveva sconfitto l’altra vicentina Trissino 05 per 2-4. Nella fase a gironi i rossoneri si erano imposti per 9 a 1 contro la Rotellistica Scandianese e poi avevano battuto prima i padroni di casa del Sandrigo Hockey per 3 a 2, poi avevano pareggiato 0 a 0 contro la Groove Azzurra Novara e battuto 2 a 0 La Rotellistica Camaiore. Il terzo gradino del podio l’ha conquistato il Valdagno sul Trissino per 3-2, mentre il quinto posto è andato al Sandrigo e il sesto al Camaiore (vittoria ai rigori per i vicentini in finale 7-8).  Un grande spettacolo ricco di gol e di agonismo ai massimi livelli nonostante l’età degli atleti. Il presidente Maurizio Corona a fine gara era settimo cielo: “E’ il nostro quarto scudetto che vinciamo, ma questo ha un sapore speciale – dice soddisfatto il Presidente Maurizio Corona al termine della gara – Voglio ringraziare in primis questi fantastici “ragazzini terribili” tutti Sarzanesi doc, Jeronimo Garcia fantastico condottiero di questi piccoli atleti e gli allenatori dei portieri Simone Corona e Alessio Bianchi. I genitori che con i loro sacrifici permettono ai loro figli la presenza costante agli allenamenti e alle partite. I miei dirigenti, in particolare la responsabile del settore giovanile Isabella Lombardi per tutti Chicca e la Vice Presidente Elisabetta Sacconi, e tutti i tifosi rossoneri e poi me stesso, sognatore, indomito lavoratore che ha messo questo sport e la sua città al centro della sua vita. Questa vittoria e’ per tutta la Città di Sarzana – Poi il Presidente ha un pensiero per il CGC Viareggio – Voglio fare i complimenti al CGC Viareggio sconfitta in finale dai nostri ragazzi. La società del Presidente Alessandro Palagi ha avuto durante la stagione, grazie al lavoro certosino di mister Gino Marabotti, una crescita esponenziale. Dal torneo “Nedo Bresciani” ad ora sembra un’altra squadra. Tante sfide ci aspetteranno ancora, buon lavoro Centro – Poi il Presidente chiude con la frase di Walt Disney dal film Peter Pan per lui emblema dei suoi progetti “non smettere mai di sognare solo chi sogna impara a volare” Veniamo alla partita: Gino Marabotti schiera uno starting-five con Marsalli insieme a Galli sulla linea difensiva, in attacco la coppia Caccavalle e Pucci con Salemi a difesa della porta ed in panchina a disposizione Baldini, Pizzo e Baldini. Jeronimo Garcia risponde con Lagomarsini tra i pali, Bissola, Michelucci, Beggi e Boccardi con a diposizione Lucci, Bologna e Battistini. Le squadre si temono nei primi minuti e il gioco ristagna sul centro pista. Nella seconda parte di primo tempo qualche timida occasione con i portieri che si ergono con sicurezza sugli scudi e arriva il suono della sirena con le squadre inchiodate sullo 0 a 0.  La ripresa si apre con il Sarzana che mette in pista il maggior sforzo ma trova sulla sua strada Salemi in stato di grazia. Il CGC trova due ottime ripartenze ma Lagomarsini è monumentale togliendo una palla dall’incrocio dei pali. Jeronimo Garcia toglie Beggi per farlo rifiatare e inserisce Boccardi e il falchetto dell’area di rigore rossonero all’8’10” ruba palla al limite dell’area avversaria e mette la sfera alle spalle del portiere Viareggino. Sarzana resiste agli attacchi della formazione di Gino Marabotti, Lagomarsini è attento e i rossoneri potrebbero raddoppiare con Lucci e Boccardi che non trovano la porta a portiere battuto. A 58” dal suono della sirena, l’apoteosi sarzanese, Michelucci ruba palla e con un coast to coast si presenta al limite dell’area toscana e serve un cioccolatino a Beggi che non ha difficoltà a mettere dentro la sfera.  Finisce nel tripudio della squadra rossonera che si laurea CAMPIONE D’ITALIA.

11/04/2024 - riproduzione riservata