Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION, UNA VITTORIA PER IL DECOLLO, BATTUTI I CAMPIONI D’ITALIA DEL LODI.

Gamma Innovation Sarzana da leggenda contro il Lodi Campione d’Italia in una gara in cui  l’ Amatori Wasken Lodi è stato avanti per tutto il primo tempo, chiuso con il punteggio di 5 a 3,  raggiunto e poi superato nella seconda parte di gara dalla formazione di Mirko Bertolucci che ha così scritto l’ennesima impresa al Polivalente. Una prova superlativa nel segno di Pol e soprattutto Joan Galbas che segnano 7 delle 8 reti totali. Una vittoria straordinaria fortemente voluta dalla formazione rossonera che ritorna a vincere dopo tre giornate, si piazza al settimo posto pronta per il decollo. Neanche il tempo per respirare, e Gamma Innovation torna in pista già mercoledi sera 8 dicembre sulla pista di Bassano, mentre sabato prossimo, prima gara casalinga di Eurolega al Vecchio Mercato contro gli Svizzeri del Diessbach. (nella foto di Vincenzo Gianfranchi Joan Galbas  l’ “hombre del partido” della gara contro il Lodi).


GAMMA INNOVATION H.SARZANA – AMATORI WASKEN LODI = 8-5 (3-5, 5-0)
GAMMA INNOVATION H.SARZANA: Corona, Galbas P, Borsi (C), Galbas J, Rossi – Najera, De Rinaldis, Cardella, Lavagetti, Bianchi – Allenatore Mirko Bertolucci
AMATORI WASKEN LODI: Grimalt (C), Barbieri, Torner, Mendez, Greco – D’Anna, Antonioni, Cervi, Bigatti, Porchera – Allenatore Pierluigi Bresciani
Marcatori: 1t: 1’32” Greco (L), 2’10” Torner (L), 3’25” Galbas (rig) (S), 7’08” Torner (L), 10’17” Mendez (L), 12’00” Galbas J (S), 24’13” Borsi (S), 24’56” Mendez (L) – 2t: 1’40” Galbas P (S), 7’15” Galbas J (S), 13’49” Galbas P (tir.dir) (S), 15’58” Galbas J (2′) (S), 24’46” Galbas J (S)
Espulsioni: 1t: 13’43” Galbas J (2′) (S), 24’40” De Rinaldis (2′) (S) – 2t: 1’51” Rossi (2′) (S) e Antonioni (2′) (L), 13’49” Mendez (2′) (L), 22’02” Antonioni (2′) (L), 23’53” Greco (2′) (L)
Arbitri: Francesco Stallone di Giovinazzo (BA) e Alessandro Ciccolella di Molfetta (BA)

Gamma Innovation Sarzana da leggenda contro il Lodi Campione d’Italia in una gara in cui l’ Amatori Wasken Lodi è stato avanti per tutto il primo tempo, chiuso con il punteggio di 5 a 3, raggiunto e poi superato nella seconda parte di gara dalla formazione di Mirko Bertolucci che ha così scritto l’ennesima impresa al Polivalente. Una prova superlativa nel segno di Pol e soprattutto Joan Galbas che segnano 7 delle 8 reti totali. Una vittoria straordinaria fortemente voluta dalla formazione rossonera che ritorna a vincere dopo tre giornate, si piazza al settimo posto pronta per il decollo. Neanche il tempo per respirare, e Gamma Innovation torna in pista già mercoledi sera 8 dicembre sulla pista di Bassano, mentre sabato prossimo, prima gara casalinga di Eurolega al Vecchio Mercato contro gli Svizzeri del Diessbach. “Sono moto soddisfatto per la vittoria di questa sera, abbiamo fatto un capolavoro contro i Campioni d’Italia del Lodi a cui voglio fare i complimenti. I giallorossi hanno giocato bene nella prima parte di gara, ma quando nell’intervallo ho guardato negli occhi la mia squadra ero certo che avremmo vinto. Voglio dare il merito ai miei ragazzi: a volte dimentichiamo tutto quello che stanno facendo. Mi seguono in tutto e per tutto è un piacere lavorare con loro commenta il tecnico Mirko Bertolucci a fine partita – Il Presidente Corona fa i complimenti alla squadra “abbiamo assistito ad una partita vibrante ed emozionante. Siamo partiti andando subito  sotto, abbiamo chiuso in svantaggio il primo tempo, ma la squadra non ha mai mollato. Nemmeno quando si è trovata sotto 4-1 dopo 10 minuti di gioco. Una vittoria strameritata, conquistata col cuore e senza perdere la testa con un secondo tempo straripante chiuso 5 a 0 per noi. Complimenti a tutta la squadra – spiega il Presidente – sono orgoglioso dei miei ragazzi, hanno dato tutto quello che avevano: di testa, gambe e cuore. La  vittoria è tutta loro e del loro condottiero anche grazie al lavoro che tutti i giorni stanno facendo, dal primo all’ultimo. Per ciò che concerne la classifica noi non guardiamo da nessuna parte, con la vittoria di ieri abbiamo conquistato il settimo posto, traguardo impensabile quando sono usciti i calendari. Noi con i piedi ben saldi a terra dobbiamo lavorare sodo tutti i giorni, per dare il nostro meglio. I ragazzi devono innanzitutto divertirsi e tenere il profilo basso solo in questo modo si riesce a giocare bene ottenendo i risultati. Volevo ringraziare il pubblico di Sarzana – conclude il Presidente – che anche questa sera è stato il sesto uomo in pista e poi gli Incessanti che in curva “Milani” non hanno mai smesso di cantare, sono stati anche loro gli artefici della rimonta, sono rimasti al nostro fianco per tutta la gara e ci hanno condotto per mano alla vittoria Ma veniamo alla gara, l’allenatore Pier Luigi Bresciani schiera il suo starting-five titolare, con Barbieri assieme allo spagnolo Torner sulla linea difensiva in attacco Greco e il capocannoniere della serie A1 Jordi Mendez con Grimalt a difesa della porta, con a disposizione D’Anna, Antonioni, Cervi e Bigatti e il secondo portiere Porchera. Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Joan Galbas, Pol Galbas, Borsi e Rossi. Per la cronaca primo tempo di marca giallorossa, Lodi in vantaggio dopo 1’,32”, azione sulla sinistra di Barbieri che offre un prezioso assist a Greco che non si fa pregare e sottomisura batte Corona portando in vantaggio gli ospiti. Non passa neppure un minuto e il Lodi raddoppia, un astuto tocco da dietro porta di Torner fa secco Corona portando il parziale sul 2 a 0. Un minuto dopo e il Sarzana accorcia, fallo in area di Barbieri che viene punito dall’arbitro con un tiro di rigore a favore dei sarzanesi; si occupa della battuta Joan Galbas che con un preciso rasoterra batte Grimalt alla sua destra. Il Lodi riprende saldamente  in mano le redini della gara e al 7’,08”, al termine di un’azione manovrata, Torner con un gran tiro dal limite dell’area toglie le ragnatele dal sette alla sinistra di Corona. Rossoneri che barcollano e al 10’,17” Mendez con un’incursione centrale prima si fa parare da  Corona e poi raccoglie la respinta del portiere rossonero e segna. Rossoneri colpiti e non affondati e capaci di reagire con rabbia. Al 12’,00” invenzione di Joan Galbas che passa dietro la porta ed effettua un alza e schiaccia che si insacca alla sinistra di un attonito Grimalt. Al 13’,43 espulsione di Joan Galbas che manda Torner alla battuta del tiro libero, Corona respinge e poi si supera nel power-play susseguente. Quindi un ultimo minuto pirotecnico quando  al 24’,00” Greco coglie il palo alla destra di Corona e nel capovolgimento di fronte Borsi infila la porta di Grimalt riportando i rossoneri a -1. Poco secondi dopo  a gioco fermo blu per proteste a De Rinaldis e superiorità numerica per i lombardi che sfruttano  con un’altra rete di Mendez a quattro secondi dal termine del primo tempo. Suono della sirena   che manda le squadre  negli spogliatoi con i lodigiani in vantaggio per 5 a 3. Nell’intervallo, Mirko Bertolucci tocca le corde giuste ai suoi giocatori e al rientro in pista la partita diventa un monologo dei rossoneri, Simone Corona chiude la porta e non subisce più reti, Joan e Pol Galbas fanno la differenza, supportati da una squadra perfetta che manda in delirio i suoi tifosi. Passa poco più di un minuto e dopo la doppia espulsione a Rossi e Antonioni per reciproche scorrettezze, Pol Galbas appostato sul secondo palo ribadisce in rete un preciso assist di capitan Borsi portando il parziale sul 4 a 5. Al 32’,15” pareggio della formazione rossonera, coast to coast di Joan Galbas che arrivato al vertice dell’area lascia partire un tiro che lascia di stucco Grimalt. Al 38’,49” Mendez aggancia Pol Galbas e rimedia l’espulsione temporanea, mandando lo stesso Pol Galbas al tiro libero. La battuta di Pol Galbas vede la parata di Grimalt  ma lo stesso Pol Galbas è lesto a raccogliere la ribattuta e a mettere la sfera alle spalle dell’estremo lodigiano. Il Vecchio Mercato è una bolgia ed esplode due minuti dopo quando Joan Galbas lascia partire una fucilata che si insacca alla destra di Grimalt e porta il parziale sul 7 a 5.  Passa poco più di un minuto e arriva il decimo fallo dei lodigiani, va al tiro libero Joan Galbas ma viene stregato da Grimalt che respinge la conclusione. Sarzana cerca di congelare la sfera e al 22’,52” Antonioni viene espulso per gioco scorretto ai danni di Najera. Lo stesso Najera va alla battuta del tiro diretto ma colpisce il palo. In superiorità numerica la formazione di casa spreca la possibilità di chiudere definitivamente la gara. Al 23’,53” Greco si dilunga in proteste e finisce sotto le forche caudine dei direttori di gara. Ancora un tiro libero a favore dei rossoneri ma Pol Galbas si fa parare la sfera da Grimalt che tiene in vita i suoi e proprio Pol Galbas sulla conseguenza dell’azione commette il decimo fallo mandando i Lodigiani al tiro libero. Si occupa della battuta Mendez ma Corona è super e respinge, lasciando il risultato sul doppio vantaggio a favore del Sarzana.  A 15 secondi dal termine  Pol Galbas mette la sfera alle spalle di Grimalt e fa scorrere i titoli di coda sulla gara. Negli ultimi secondi il pubblico del Vecchio Mercato è  tutto in piedi ad accompagnare i suoi eroi al suono della sirena e poi decreta il giusto tributo alla squadra di Mirko Bertolucci che vuole fare  “impazzire” tutta la città. Partita questa che entra negli annali in quanto il Gamma Innovation Sarzana dopo 12 anni riesce a battere il Lodi, era il 19 ottobre 2009 quando i rossoneri vinsero con il punteggio di 4-2, poi dopo negli anni  solo sconfitte e due pareggi. Prossimo turno  mercoledi  8 dicembre sulla pista di Bassano contro l’ Ubroker Bassano mentre sabato prossimo, 11 dicembre,  prima gara casalinga di Eurolega al Vecchio Mercato contro gli Svizzeri del Diessbach.   

02/12/2022 - riproduzione riservata