Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION SI CONGEDA DALLA CHAMPIONS NELLA “CATTEDRALE” DEL NOIA. 

Gamma Innovation Sarzana si congeda dalla Champions sfidando gli spagnoli del CE Noia Freixenet, al Pavellò Olimpic de l’ Ateneu Agricola a Sant Sadurni d’ Anoia una “cattedrale” dell’ hockey europeo. Sarzana che fa visita al “mito” Noia, squadra dal ricco palmares. Il CE Noia Freixenet è quinto in classifica nel campionato Spagnolo con 46 puntiin 24 partite, frutto di 15 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Terzo attacco con 89 reti all’attivo, quarta difesa con 51 reti subite. Nell’ultima partita giocata è arrivata una sconfitta inattesa contro l’ultima in classifica CPV Capital con il punteggio di 3 a 1. Rossoneri orfani del capitano Davide Borsi lasciato a Sarzana, vista anche  la non influenza della gara sulla classifica del girone, in attesa che la moglie partorisca il secondogenito. Mister De Rinaldis è intenzionato a dare spazio a tutta la rosa, per poi proiettarsi alla chiusura della regular season in programma domenica sera in Veneto contro la capolista Trissino per poi avvicinarsi ai play-off scudetto dove i rossoneri sfideranno, nei quarti di finale, mercoledì 26 aprile al Centro Polivalente in gara 1 una tra Grosseto e Follonica. All’andata al Centro Polivalente gli iberici si imposero con il punteggio di 4 a 3 con i rossoneri sconfitti ma usciti a testa alta dalla pista.  Il presidente Maurizio Corona ha dichiarato alla vigilia: “Chiudiamo a Noia questa Champions League che  è stato un regalo che abbiamo fatto alla città e dove eravamo consci che non c’era partita contro certe superpotenze. Con il Porto, che personalmente sognavo di incontrare,  abbiamo portato  a Sarzana in tutti questi anni, tutte le più forti squadre europee, uno spettacolo, che  il nostro pubblico e i nostri giovani atleti meritavano. E io volevo che tutti gli sportivi sarzanesi potessero gustare tutte le emozioni che certe partite possono regalare”. (nella foto Jeronimo Garcia e Simone Corona).


Gamma Innovation Sarzana si congeda dalla Champions sfidando gli spagnoli del CE Noia Freixenet, al Pavellò Olimpic de l’ Ateneu Agricola a Sant Sadurni d’ Anoia una “cattedrale” dell’ hockey europeo. Sarzana che fa visita al “mito” Noia, squadra dal ricco palmares. Il CE Noia Freixenet è quinto in classifica nel campionato Spagnolo con 46 punti in 24 partite, frutto di 15 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Terzo attacco con 89 reti all’attivo, quarta difesa con 51 reti subite. Nell’ultima partita giocata è arrivata una sconfitta inattesa contro l’ultima in classifica CPV Capital con il punteggio di 3 a 1. Rossoneri orfani del capitano Davide Borsi lasciato a Sarzana, vista anche  la non influenza della gara sulla classifica del girone, in attesa che la moglie partorisca il secondogenito. Mister De Rinaldis è intenzionato a dare spazio a tutta la rosa, per poi proiettarsi alla chiusura della regular season in programma domenica sera in Veneto contro la capolista Trissino per poi avvicinarsi ai play-off scudetto dove i rossoneri sfideranno, nei quarti di finale, mercoledì 26 aprile al Centro Polivalente in gara 1 una tra Grosseto e Follonica. All’andata al Centro Polivalente gli iberici si imposero con il punteggio di 4 a 3 con i rossoneri sconfitti ma usciti a testa alta dalla pista.  Il presidente Maurizio Corona ha dichiarato alla vigilia: “Chiudiamo a Noia questa Champions League che è stato un regalo che abbiamo fatto alla città e dove eravamo consci che non c’era partita contro certe superpotenze. Con il Porto, che personalmente sognavo di incontrare,  abbiamo portato  a Sarzana in tutti questi anni, tutte le più forti squadre europee, uno spettacolo, che  il nostro pubblico e i nostri giovani atleti meritavano di assistere. E io volevo che tutti gli sportivi sarzanesi potessero gustare tutte le emozioni che certe partite possono regalare – ma parlando della partita Corona continua Le prestazioni più belle vengono fuori dalle partite in cui si può giocare liberi di testa. Stiamo chiudendo un’annata sportiva a dir poco fantastica, risultati che  sono stati frutto del lavoro che abbiamo svolto tutti i giorni in pista e sono certo che in questo finale di stagione regaleremo ancora sogni al nostro popolo. Andiamo avanti contando anche sul sostegno del nostro pubblico che deve starci vicino fino alla fine. Ma tornando all’impegno di Champions League – conclude Corona – contro il Noia il mister vuole giustamente dare spazio a tutta la rosa, mancherà il capitano Davide Borsi che per noi è una pedina importantissima. Personalmente rispetto un avversario fortissimo e una pista che metterà certamente soggezione ma conoscendo Paolo De Rinaldis ci giocheremo come sempre la partita, cercando di essere attenti in difesa ma anche propositivi in attacco gettando il cuore oltre l’ostacolo e giocheremo da Sarzana com’è il nostro DNA”. Dello stesso tono Mister Paolo De Rinaldis  La partita di Noia è una partita che conclude la nostra esperienza di quest’anno in Champions League. Un esperienza  importante, anche se fino ad oggi non abbiamo ottenuto nessun risultato positivo. Un esperienza che però ci ha aiutato come crescita personale e collettiva dei giocatori, oltre a portare in giro per l’Europa il nome della società. Chiaramente l’obiettivo della società non era quello di avere delle pretese per il passaggio del turno, si poteva magari pensare che con un pò più di fortuna si potesse raccogliere almeno qualche punto però sino ad oggi non successo. Per quello che riguarda la partita in se stesso, una partita di grande difficoltà, una squadra tra le prime cinque sempre stabilmente nella lega spagnola. Una formazione composta da giocatori esperti, forti e che giustamente cercheranno di onorare il loro ultimo impegno casalingo. Noi cercheremo di andare in pista  e fare soprattutto un ulteriore esperienza, un ulteriore passo avanti che ci possa servire per quello che riguarda l’ultima gara di campionato domenica a Trissino che chiude la stagione regolare e poi per il proseguo della stagione con la coda dei play-off. Ci mancherà il capitano, però potrebbe essere un’ occasione  per chi ha giocato meno di mettersi in mostra e di fare un esperienza importante. in più speriamo di onorare la nostra maglia come del resto abbiamo sempre fatto e portare a casa almeno una buona prestazione e un buon ricordo da questa trasferta che comunque ci ha reso orgogliosi e ha reso onore a tutta la nostra città e a tutti i nostri tifosi.”  Ma veniamo alla presentazione degli avversari: iClub Esportiu Noia, meglio noto come CE Noia o Noia, è un club di hockey su pista avente sede a Sant Sadurni d’Anoia. I suoi colori sociali sono il rosso e il nero. Nella sua storia ha vinto in ambito nazionale un campionato nazionale  e due Coppe del Re; in ambito internazionale vanta un’ Eurolega (Champions League) una Coppa delle Coppe, due Coppe CERS/WSE e due Coppe Continentali. La squadra disputa le proprie gare interne presso il Pavellò Olimpic de l’ Ateneu Agricola a Sant Sadurni d’ Anoia. La formazione allenata dal catalano Pere Varias è un’ottima squadra, ha vinto il recente concentramento disputato a Forte dei Marmi. In porta troviamo Blai Roca il suo secondo è Jan Marimon. Gli esterni hanno nomi di spessore assoluto partendo da Jordi Bargallo  simbolo per anni della nazionale spagnola, due vecchie conoscenze del campionato italiano come  Eloi Mitjans  ex Breganze e Xavier Costa ex CGC Viareggio. Poi Antoni Salvado, il capitano Aleix Esteller, Il figlio d’arte Kyllian Gil, Marti Gabarrò e Adria Ballart. Il capocannoniere della formazione catalana in campionato è Xavi Costa con 20 reti seguito da Bargallo con 15 reti e  Gabarrò con 14 reti. Si gioca Giovedi 13 Aprile alle ore 21,00 al Pavellò Olimpic de l’ Ateneu Agricola a Sant Sadurni d’ Anoia arbitrano Pedro Figueiredo e Silvia Coelho della Federazione Portoghese.

23/04/2024 - riproduzione riservata