Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION SCONFITTA AMARA NELLA PISTA “MALEDETTA” DI MONZA.

Una serataccia per il Gamma Innovation Hockey Sarzana che non riesce a dare continuità al momento di forma e dopo aver battuto le grandi Trissino e Bassano in rapida successione, si è spenta sulla pista “maledetta” di Monza. Nonostante la differenza di classifica e gli obiettivi opposti i lombardi come all’andata si sono imposti sui sarzanesi alimentando così la loro speranza di salvezza. Il Presidente Corona lapidario a fine gara “siamo stati irriconoscibili rispetto alle ultime gare disputate comunque una delle poche certezze nella vita è che l’Hockey Sarzana perde nella pista maledetta di Monza” (nella foto immagini della partita di Monza).


TEAMSERVICECAR H.R.C. MONZA – GAMMA INNOVATION H.SARZANA = 5-4 (4-1, 1-3)

TEAMSERVICECAR H.R.C. MONZA: Campor, Galimberti, Ardit, Tamboridegui, Torne’ – Nadini (C), Lazzarotto, Borgo, Lanaro, Ferronato – Allenatore: Tommaso Colamaria

GAMMA INNOVATION H.SARZANA: Corona (C), Najera, Galbas J, Galbas P, Rossi – De Rinaldis, Borsi, Cardella, Cinquini Ern, Bianchi – Allenatore Mirko Bertolucci

Marcatori: 1t: 11’51” Tamborindegui (M), 12’25” Torne (M), 17’19” Torne (M), 21’04” Rossi (S), 23’43” Ardit (M) – 2t: 9’34” De Rinaldis (rig) (S), 12’42” Galbas P (tir.dir) (S), 14’30” Ardit (M), 14’58” Galbas J (S)

Espulsioni: 2t: 12’42” Torne (2′) (M)

Arbitri: Matteo Galoppi di Follonica (GR) e Louis Hyde di Breganze (VI)

Una serataccia per il Gamma Innovation Hockey Sarzana che non riesce a dare continuità al momento di forma e dopo aver battuto le grandi Trissino e Bassano in rapida successione, si è spenta sulla pista “maledetta” di Monza. Nonostante la differenza di classifica e gli obiettivi opposti i lombardi come all’andata si sono imposti sui sarzanesi alimentando così la loro speranza di salvezza. Il Presidente Corona lapidario a fine gara “siamo stati irriconoscibili rispetto alle ultime gare disputate comunque una delle poche certezze nella vita è che l’Hockey Sarzana perde nella pista di  Monza” Poi Mirko Bertolucci intervistato da Paolo Virdì analizza la sconfitta  “Abbiamo sbagliato la fase difensiva soprattutto nel primo tempo, nel secondo tempo abbiamo spinto di più siamo stati un pochino più ordinati, abbiamo creato molto di più in fase offensiva, però è chiaro che quando concedi un 4 a 1 per rimettere la partita bisogna avere anche un pizzico di fortuna e non l’abbiamo avuta. Nel secondo tempo nel momento che abbiamo fatto quattro a tre – continua il mister rossonero – l’inerzia era dalla nostra parte, abbiamo preso il quinto gol in maniera imbarazzante. Abbiamo dovuto ancora rincorrere il risultato, abbiamo segnato il 5 a 4, poi gli ultimi minuti è venuta a mancare un po’ anche la lucidità. Capisco che veniamo da 110 minuti ad alta intensità. Però noi ci alleniamo per quelle partite li se poi deve essere un problema dieci giorni dopo vuol dire che non siamo pronti per quei livelli. Noi sapevamo che qua a Monza era una partita difficile, il Monza è bravo a  giocare in ripartenza, noi nel primo tempo nella fase offensiva siamo stati lenti, macchinosi e prevedibili e gli abbiamo concesso tante palle per poter ripartire e nel momento che siamo andati sotto abbiamo perso serenità.  Abbiamo fatto tutto il contrario di come avevamo preparato la partita – conclude Bertolucci – cioè tutto quello che non dobbiamo fare lo abbiamo fatto. Poi nel secondo tempo ci siamo un pochino registrati. Ma è chiaro che quando devi rincorrere ci vuole anche un po’ di fortuna, il secondo tempo non l’abbiamo avuta, dispiace perché dovevamo passare in vantaggio e gestirla. Noi invece primo tempo siamo stati proprio assenti”. Veniamo alla cronaca della partita: nel TeamCarService Monza l’allenatore Tommaso Colamaria schiera nello starting-five iniziale  il catalano Campor a difesa della porta, Galimberti, Ardit, Tamboridegui, Torne’ a disposizione in panchina Nadini, Lazzarotto, Borgo, Lanaro,  e il secondo portiere Ferronato. Mirko Bertolucci risponde con il solito quintetto delle ultime gare Corona, Joan Galbas, Pol Galbas, Najera, Rossi. Monza che gioca bene all’inizio, e lo fa sulla velocità e sulle ripartenze. Sarzana è ferma sulle gambe e Corona deve fare gli straordinari parando due testa a testa a campo aperto prima a Julian Tamborindegui e poi  a Tornè.  Il portiere rossonero si supera al 5’,25” quando ribatte un tiro di rigore battuto da Galimberti e concesso per un fallo di Joan Galbas su Tornè . Sarzana prova a reagire e crea qualche grattacapo dalle parti di Campor. Monza passa in vantaggio al 12’,51” azione di contropiede di Tamborindegui che al limite dell’area lascia partire una sassata che toglie le ragnatele dal sette alla destra di Corona. Passa una manciata di secondi che il Monza raddoppia Tornè si presenta tutto solo davanti a Corona e incrocia la palla sulla destra del portiere rossonero. Sarzana prova a reagire, colpisce un palo con Borsi, poi le conclusioni non trovano mai la porta e quando la trovano Campor è attento. Invece il  Monza è cinico e al 17’,19” ancora Tornè sfrutta una dormita generale della difesa e una lettura sbagliata di Corona e insacca per il 3 a 0.  Al 21’,04” il Sarzana trova la rete con Chicco Rossi bravo a deviare una conclusione dalla distanza di Joan Galbas. Ma prima del suono della sirena della fine del primo tempo, un errore difensivo permette ad Ardit di trovare sottomisura la rete del 4 a 1, punteggio con il quale le due squadre vanno al riposo.  L’inizio del secondo tempo è di marca ligure e poco prima del decimo minuto De Rinaldis (ancora una grandissima prestazione per il numero 88 rossonero) trasforma il rigore del 4 a 2. Ed è così perché Tornè perché al 37’,32” si prende un cartellino per un fallo su Rossi. Si incarica della battuta Pol Galbas che mette la sfera alle spalle di Campor portando la formazione di Mirko Bertolucci a – 1.  Ma nel momento migliore la formazione rossonera combina la frittata al 39’,30” una palla uscita da dietro porta trova Ardit libero di battere a rete e a mettere la sfera alle spalle di Corona. Passano 30 secondi e Joan Galbas ritrova la rete per rossoneri riportando ancora la formazione di Mirko Bertolucci a -1. Gli ultimi dieci minuti sono un assalto dei rossoneri che però non sono precisi e nemmeno fortunati. Monza resiste e porta a casa la vittoria.  Il Sarzana è ora atteso Mercoledì 23 Marzo al Vecchio Mercato alle ore 19,00 contro il Matera e poi Sabato 26 Marzo alle 21,00 sempre al Vecchio Mercato in Eurolega contro i Francesi del Coutras.

16/08/2022 - riproduzione riservata