Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION SARZANA ESPUGNA MONZA ED ENTRA MATEMATICAMENTE NEI PLAY OFF  DALLA PORTA PRINCIPALE.

In una pista tradizionalmente ostica Gamma Innovation Hockey Sarzana trova la vittoria che la mantiene ancora nell’alta classifica del campionato di serie A1, 3 a 2 il finale al PalaRovagnati, vantaggio di Facundo Ortiz, il 1° tempo termina 1-1 e i rossoneri iniziano sotto il 2°, ma poi ribaltano il match con la doppietta di Jeronimo Garcia. Successo che proietta i rossonerial terzo posto solitario visto il ko del Follonica a Lodi, conquistando matematicamente almeno il sesto posto e conseguentemente l’accesso ai play off senza passare per le insidie dei preliminari. Un successo di carattere, grande determinazione che consente di mantenere caldissimo il motore della squadra diretta da Paolo De Rinaldis attesa dalla sfida di Champions League giovedì sera al ’Vecchio Mercato’ contro il Trissino. Una gara ininfluente, per i sarzanesi, in chiave di qualificazione ma contro la corazzata veneta diretta dall’ex tecnico Alessandro Bertolucci ci sarà più di un motivo per ben figurare. E poi comunque il martedì successivo ci sarà sempre al ’Vecchio Mercato’ il confronto contro il Forte dei Marmi che potrebbe delineare definitivamente la griglia di classifica.  (nella foto di Luciana Castagna Davide Borsi  partita suntuosa quella del capitano rossonero a Monza).


TEAMSERVICECAR H.R.C. MONZA – GAMMA INNOVATION H.SARZANA  = 2-3 (1-1, 1-2)


TEAMSERVICECAR H.R.C. MONZA : Fongaro, Tornè, Tamborindegui, Chambella, Galimberti (C) – Ardit, Gavioli G, Lanaro, Gariboldi, Borgonovo – Allenatore: Tommaso Colamaria

GAMMA INNOVATION H.SARZANA :  Corona, Garcia J, Borsi (C), Festa, Ortiz – Alonso, De Rinaldis F, Perroni, Tognacca, Bianchi – Allenatore: Paolo De Rinaldis

Marcatori: 1t: 2’45” Ortiz (S), 22’07” Tornè (M) – 2t:  0’51” Tornè (M), 4’03” Garcia J, 7’38” Garcia J (tir.dir) (S)

Espulsioni: 2t: 7’38” Tornè (2′) (M)

Arbitri: Luca Molli di Viareggio (LU) e Marcello Di Domenico di Correggio (RE).

In una pista tradizionalmente ostica Gamma Innovation Hockey Sarzana trova la vittoria che la mantiene ancora nell’alta classifica del campionato di serie A1, 3 a 2 il finale al PalaRovagnati, vantaggio di Facundo Ortiz, il 1° tempo termina 1-1 e i rossoneri iniziano sotto il 2°, ma poi ribaltano il match con la doppietta di Jeronimo Garcia. Successo che proietta i rossoneri al terzo posto solitario visto il ko del Follonica a Lodi, conquistando matematicamente almeno il sesto posto e conseguentemente l’accesso ai play off senza passare per le insidie dei preliminari. Un successo di carattere, grande determinazione che consente di mantenere caldissimo il motore della squadra diretta da Paolo De Rinaldis attesa dalla sfida di Champions League giovedì sera al ’Vecchio Mercato’ contro il Trissino. Una gara ininfluente, per i sarzanesi, in chiave di qualificazione ma contro la corazzata veneta diretta dall’ex tecnico Alessandro Bertolucci ci sarà più di un motivo per ben figurare. E poi comunque il martedì successivo ci sarà sempre al ’Vecchio Mercato’ il confronto contro il Forte dei Marmi che potrebbe delineare definitivamente la griglia di classifica.  “Sono soddisfattissimo per la vittoria di questa sera, sapevamo che era una partita  molto difficile in un palazzetto che non ci aveva mai portato troppa fortuna – dice il Presidente Maurizio Corona a fine gara – in vantaggio dopo pochi minuti abbiamo  trovato un Monza che ci ha schiacciato nella nostra metà pista chiudendo il primo tempo in parità e ribaltando la partita nel secondo tempo. Dopo lo svantaggio siamo stati bravi a stare calmi e a riportarci in vantaggio con una doppietta di Jeronimo Garcia poi nel finale di gara abbiamo  avuto un po’ il braccino corto del tennista e nel momento in cui dovevamo chiudere la partita non l’abbiamo fatto e siamo andati in apnea negli ultimi minuti per dover difendere un risultato fondamentale per il nostro proseguo della stagione. Io sapevo che non era facile, avevo messo in guardia la squadra alla vigilia e il mister concordava sulle mie preoccupazioni – continua il Presidente –  loro sono una squadra che non vale certamente la posizione in classifica generale che attualmente occupa, hanno messo in difficoltà tantissime squadre al PalaRovagnati, battendo il Valdagno,  la capolista Trissino  che ha vinto di una sola rete, hanno pareggiato contro il Bassano. Questa sera ci hanno fatto soffrire, ma credo che la nostra vittoria è meritata e poi finalmente è stato  sfatato questo tabù che a noi pesava e ci metteva in soggezione tutte le volte che giocavamo su questa pista.  Per ciò che concerne la classifica ora bisogna alzare ancora l’asticella, con la vittoria di Monza abbiamo conquistato la matematica certezza di entrare nei play-off dalla porta principale, traguardo impensabile ad inizio stagione. Noi tenendo i piedi ben saldi a terra possiamo ora guardare ad altri obiettivi, centrare le prime quattro posizioni sarebbe qualcosa di straordinario, un sogno, visto le squadre attrezzate e accreditate alla vigilia del campionato, per far questo dobbiamo lavorare sodo tutti i giorni, tenere il profilo basso e solo in questo modo potremmo continuare ad ottenere  i risultati. Giovedì sera al ’Vecchio Mercato’ siamo attesi dalla sfida di Champions League contro il Trissino. Una gara ininfluente, per noi, in chiave di qualificazione ma contro la corazzata veneta ci sarà più di un motivo per ben figurare. E poi  il martedì successivo ci sarà sempre al ’Vecchio Mercato’ il confronto contro il Forte dei Marmi che potrebbe delineare definitivamente la griglia della classifica finale della serie A1 – conclude il Presidente – In ambedue le partite gli ospiti partono con tutti i favori del pronostico, i valori sono tutti a loro favore, noi proveremo a vendere la pelle il più caro prezzo possibile. Ma veniamo alla gara, l’allenatore Tommaso Colamaria  schiera il suo starting-five titolare, con Chambella assieme al catalano Tornè  sulla linea difensiva in attacco il “bomber” Tamborindegui e capitan Galimberti   con Fongaro a difesa della porta, con a disposizione Ardit, Gavioli G, Lanaro, Gariboldi e il secondo portiere Borgonovo. Paolo De Rinaldis risponde con il solito quintetto Corona tra i pali, Jeronimo Garcia, Borsi, Facundo Ortiz e Festa.  E’ stata una partita vibrante, giocata molto dal Monza nel primo tempo, contro una difesa del Sarzana bassa e bravissima a ripartire. Due occasioni per il Monza ad inizio gara con Galimberti e Tornè con Corona che si supera. Al 2’45” rossoneri in vantaggio, azione di contropiede orchestrata da Garcia che serve Facundo Ortiz che a tu per tu con Fongaro lo batte di giustezza con una conclusione che sbatte sotto la traversa e finisce in rete. Monza colpito, ma non affondato, Corona chiude i varchi quando chiamato in causa, e dall’altra parte Fongaro è sollecitato dalle ripartenze degli avanti rossoneri. Copione che si ripete sino   al 22’07” quando una disattenzione difensiva permette a Tamborindegui di servire Tornè che lascia partire un tiro rasoterra avvelenato che si infila alle spalle di Corona per il pareggio brianzolo. Prima De Rinaldis per i sarzanesi e poi Chambela per i monzesi nel finale del primo tempo sfiorano il vantaggio per le loro squadre ma si va al riposo con il punteggio di 1 a 1.  In avvio di ripresa black-out rossonero e dopo 51” Tornè complice una dormita generale della difesa Sarzanese porta in vantaggio i brianzoli. Sarzana scossa, ha una reazione veemente e al 4’,03” trova la rete del pareggio, azione manovrata di contropiede con Borsi che serve Garcia che lascia partire una sassata che batte Fongaro portando il parziale sul 2 a 2. Dopo il pareggio il Monza colpisce un palo con Tamborindegui e poi gli viene annullata la rete del possibile vantaggio per un evidente fallo di pattino. Al 7’38” Tornè finisce sotto le forche caudine arbitrali per un fallaccio su Jeronimo Garcia. Cartellino blu al catalano e tiro diretto per la formazione di Paolo De Rinaldis. Si incarica della battuta Garcia che batte Fongaro per il vantaggio rossonero. Dopo il vantaggio dei sarzanesi dominio territoriale dei brianzoli anche se le occasioni più chiare le confeziona il Gamma Innovation con le sue ripartenze. Palo di Festa,  due occasioni nitide per Perroni, e anche Borsi (suntuosa la sua gara) vanno vicinissimi al quarto gol. Sarzana regge fino all’ultimo assalto, e alla fine porta a casa vittoria e terzo posto in classifica. Prossimi appuntamenti di grande prestigio: giovedì prossimo 23 marzo arriva al Vecchio Mercato il Trissino per il quinto turno del girone di Champions, mentre martedì 28 torna il campionato con la delicatissima sfida al Forte dei Marmi, sempre al Centro Polivalente.

23/04/2024 - riproduzione riservata