Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION SARZANA ESCE A TESTA ALTA DAL DRAGAO, SCONFITTA SOLO NEL SECONDO TEMPO DAI “MARZIANI” DEL PORTO.

“Davide fa tremare per più di metà gara Golia” . Difficile poter fare di più contro una squadra così attrezzata come il Porto ma per un tempo l’ Hockey Sarzana Gamma Innovation ha tenuto testa alla corazzata portoghese chiudendo la prima frazione sul risultato di 0-0. Nella ripresa i padroni di casa hanno firmato la cinquina che condanna i sarzanesi alla terza sconfitta consecutiva nel girone di Champion’s League. Per i rossoneri adesso ci sarà la ricerca di altre emozioni come quella provata a Oporto, in una delle «case» più belle e accoglienti dell’hockey europeo. Peccato dunque per il primo tempo concluso sul punteggio di 0- 0 che ha acceso le speranze di potersi giocare alla pari una sfida alla vigilia definita impossibile. Si ritorna in Champions Giovedì 9 Marzo quando a Sarzana arriverà proprio il Porto per una serata magica di hockey al Vecchio Mercato.  Abbiamo giocato contro una delle squadre più forti del mondo in una cattedrale dell’hockey mondiale, nonostante la comprensibile emozione iniziale credo che abbiamo disputato una buona partita, addirittura potevamo chiudere il primo tempo in vantaggio – Dichiara il Presidente Maurizio Corona (nella foto un’azione di gioco con il capitano Davide Borsi contrastato da Goncalo Alves).


F.C. PORTO FIDELIDADE (PORTUGAL) X GAMMA INNOVATION H.SARZANA (ITALY) = 5-0 (0-0, 5-0)

F.C. PORTO FIDELIDADE: Malian, Mena, Garcia R, Barroso, Costa R – Di Benedetto C, Alves, Pujadas, Pinto T, Rodrigues – Coach: Ares

GAMMA INNOVATION H.SARZANA: Corona, Garcia J, Borsi (C), Festa, Ortiz – De Rinaldis F, Alonso, Perroni, Rispogliati, Bianchi – Coach: De Rinaldis P

Marcatori: 2nd: 6’53” Pujadas (P), 9’04” Di Benedetto C (P), 13’02” Mena (P), 19’37” Alves (P), 20’20” Rafa Costa (P)

Arbitri: Alvaro De La Hera (Spain) and David Cantos (Spain)

Abbiamo giocato contro una delle squadre più forti del mondo in una cattedrale dell’ hockey mondiale, nonostante la comprensibile emozione iniziale credo che abbiamo disputato una buona partita, addirittura potevamo chiudere il primo tempo in vantaggio – dichiara il Presidente Maurizio Corona È stata un’altra emozione incredibile e un traguardo fantastico sia per me che per la società, un’esperienza che farà per sempre parte della nostra storia. Avevo la pelle d’oca quando sono entrato nel palazzetto, il Dragao personalmente mi ha messo in corpo più adrenalina che il Palau di Barcellona, è stata un’emozione indescrivibile sia per me che per tutta la squadra, siamo stati ospiti nell’area hospitality ed è qualcosa di magico. Abbiamo giocato un primo tempo fantastico e dimostrato che i nostri ragazzi quando credono in loro stessi possono fare cose inimmaginabili, il risultato finale ci ha penalizzato eccessivamente, ovviamente questo Sarzana non è al livello del Porto e delle altre formazioni top europee, ma questa prestazione conferma il grande potenziale della nostra squadra”. In questa fantastica cornice i rossoneri scendono in pista con Simone Corona a difesa della porta, il capitano Borsi in posizione arretrata assieme a Garcia e Ortiz e Festa in attacco. Il Porto risponde con Malian in porta, Mena, Reinaldo Garcia, Barroso, Costa. Ma veniamo alla cronaca i rossoneri, tengono, giocano e impensieriscono i “dragoes”. I portoghesi sulla carta sono più forti, ma non si vede, perché i rossoneri chiudono tutti i varchi e ripartono in contropiede, mettendo in seria difficoltà Malian  che comunque mostra tutta la sua forza da uno dei migliori cinque portieri al mondo  e regge alla grande sulle conclusioni di Ortiza, Festa, Borsi e Garcia. Dall’altra parte anche Simone Corona dà sicurezza alla squadra e trasmette fiducia ai compagni compiendo una serie di interventi da circoletto rosso. Sarzana ha due ghiotte occasioni per passare in vantaggio sul finale di tempo ma prima Borsi si fa parare da Malian e poi De Rinaldis mette alto complice un rimbalzo della palla a porta sguarnita. E con il punteggio di 0 a 0 termina il primo tempo. Ad inizio ripresa Rafa perde palla a centro pista e lancia tutto solo Ortiz davanti a Malian che però è monumentale e para.  La squadra di casa inizia a macinare gioco a una velocità impressionante e al 6’53” Porto in vantaggio scende Carlo De Benedetto e si presenta tutto solo davanti a Corona che para si avventa Pujadas e mette la palla in rete trovando il vantaggio per i lusitani.  Al 9’04” seconda rete dei padroni di casa, Goncalo Alves inventa un assist da dietro porta su cui si avventa Di Benedetto che anticipa Borsi e mette la sfera alle spalle di Corona. Porto è padrone della pista e i rossoneri soffrono lo strapotere dei padroni di casa che si sono scrollati di dosso i fantasmi che la formazione di De Rinaldis gli aveva messo nella prima parte di gara. Al 13’02” azione devastante di Mena che in velocità si presenta tutto solo davanti a Corona e con una finta lo “rompe” e deposita la palla in rete. Al 19’37” Sarzana commette il decimo fallo di squadra , va alla battuta del tiro diretto lo specialista degli specialisti Goncalo Alves che invece di tirare diretto sceglie di sfidare Corona e trova il pertugio giusto per il gol del 4 a 0. Nel finale  di gara su azione di contropiede Rafa Costa dal limite dell’area lascia partire una sassata che si infila nel sette della porta difesa da Corona. Il suono della sirena finale sancisce come da pronostico la vittoria dei Campioni di Portogallo con il punteggio di 5 a 0 contro un Sarzana mai domo. Al di là del risultato se ci guardiamo indietro vediamo quanto è stato fatto in questi anni e pensiamo a quanto sarà fatto nei prossimi. Questo traguardo è di tutti coloro che ci hanno creduto dal primo momento, che hanno sostenuto la squadra e che continuano a farlo: Grazie Ragazzi, Grazie Hockey Sarzana. Per i ragazzi di Paolo De Rinaldis adesso c’è da pensare al campionato di serie A1 e alla trasferta di domenica pomeriggio alle ore 18 sulla pista del Cgc Viareggio per mettere ancora punti a sostegno dell’alta classifica. 

16/04/2024 - riproduzione riservata