Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION SARZANA BATTE BASSANO E SCALA LA CLASSIFICA.

Un’altra vittoria fondamentale per il Gamma Innovation Sarzana di Mirko Bertolucci di grande valore in ottica playoff, capace di vincere anche contro la quinta della graduatoria l’ Ubroker Bassano, in un match infinito e ricco di tensione, in cui i giallorossi hanno cercato in tutti i modi di pareggiare. I liguri si impongono in volata 4-3 suggellando una settimana perfetta. “Prima di tutto ci  tenevamo a vincere in casa per i nostri tifosi – dice il presidente Corona – avevamo bisogno di avere in pista degli uomini e i miei ragazzi non sono venuti meno, il risultato è solo una conseguenza. La vittoria di oggi era troppo importante perché ci dà tanto in chiave classifica e conferma la nostra partecipazione ai playoff. La possibilità di scalare posizioni in classifica, poi, ci potrebbe aiutare per evitare i preliminari”. (nella foto Davide Borsi autore di una rete e di una grande prestazione)


GAMMA INNOVATION H.SARZANA – UBROKER H.BASSANO 1954 = 4-3 (2-1, 2-2)

GAMMA INNOVATION H.SARZANA: Corona (C), Najera, Galbas J, Galbas P, Rossi – Borsi, De Rinaldis, Cinquini Ern, Pezzini, Bianchi – All. Bertolucci M

UBROKER H.BASSANO 1954: Catala, Coy, Scuccato, Cancela, Ambrosio – Amato (C), Muglia, Baggio, Luna, Nicoletti E – All. Nunes

Marcatori: 1t: 4’20” Rossi (S), 14’55” Galbas P (S), 16’57” Ambrosio (B) – 2t: 18’51” Borsi (S), 19’39” Muglia (B), 23’15” Galbas P (S), 24’50” Ambrosio (rig) (B)

Espulsioni: 1t: 16’57” De Rinaldis (2′) (S), 19’11” Muglia (2′) (B) – 2t: 7’50” Rossi (2′) (S)

Arbitri: Massimiliano Carmazzi di Viareggio (LU) e Alfonso Rago di Giovinazzo (BA)

 

Un’altra vittoria fondamentale per il Gamma Innovation Sarzana di Mirko Bertolucci di grande valore in ottica playoff, capace di vincere anche contro la quinta della graduatoria l’Ubroker Bassano, in un match infinito e ricco di tensione, in cui i giallorossi hanno cercato in tutti i modi di pareggiare. I liguri si impongono in volata 4-3 suggellando una settimana perfetta. “Prima di tutto ci  tenevamo a vincere in casa per i nostri tifosi – dice il presidente Corona – avevamo bisogno di avere in pista degli uomini e i miei giocatori non sono venuti meno. Penso che i miei ragazzi quando giocano da squadra possano vincere contro chiunque il risultato è solo una conseguenza. La vittoria di oggi era troppo importante perché ci dà tanto in chiave classifica e conferma la nostra partecipazione ai playoff. La possibilità di scalare posizioni in classifica, poi, ci potrebbe aiutare per evitare i preliminari”. Non si nasconde neppure Davide Borsi, al microfono di Alessandro Grasso Peroni contentissimo dei tre punti, e della sua prestazione anche se il Bassano ha dimostrato di essere una grande squadra con giocatori di qualità. “Si è stata una partita infinita – dice Davide Borsi –  Noi siamo arrivati a questa partita con poche energie dopo la partita di Trissino dove ai supplementari abbiamo conquistato la final four di Coppa Italia, però abbiamo dimostrato anche questa sera di avere cuore e di essere dei leoni, delle tigri e col cuore abbiamo portato veramente a casa questa partita lottando su tutte le palline fino all’ultimo secondo. Abbiamo fatto un’ottima gara perché con un po’ più di freschezza e con le occasioni che abbiamo avuto potevamo chiudere prima la partita, poi siamo riusciti a farla riaprire dai veneti a 8 secondi dalla fine in maniera rocambolesca e nonostante il nervosismo siamo riusciti a tenere saldi i nervi e questo significa che siamo una grande squadra. D’ora in avanti sarà una stagione dove ci giocheremo dei titoli. E noi possiamo arrivare ovunque e non dobbiamo porci limiti nè in Coppa Italia ne in Eurolega e neppure in Campionato” Ancora una straordinaria vittoria di Gamma Innovation, che resiste agli ultimi assalti del Bassano in un finale caotico e nervoso e porta a casa un 4 a 3 di altissimo valore in chiave play-off.  Veniamo alla gara: Luis Nunes schiera uno starting-five con il catalano Marc Coy insieme a Scuccato sulla linea difensiva, in attacco la coppia con lo spagnolo Cancela e Ambrosio con Català a difesa della porta ed in panchina a disposizione Amato, Muglia, Baggio, Luna e il secondo portiere Nicoletti. Mirko Bertolucci risponde con il solito quintetto delle ultime gare: Corona tra i pali, Joan Galbas, Najera, Pol Galbas e Rossi. Ma veniamo alla cronaca la sfida alla pista del Vecchio Mercato inizia all’insegna dell’intensità. Mirko Bertolucci ha chiesto ai suoi di non lasciare respirare gli avversari, e i rossoneri sono indemoniati. Ma Bassano è bravo ad uscire dal pressing e impensierisce più volte Corona.  Al 3’,48” gli ospiti possono portarsi in vantaggio quando l’arbitro Carmazzi fischia un rigore ai veneti per un fallo di Joan Galbas su Ambrosio ma  Corona ipnotizza Coy dal dischetto. Non passa neppure un minuto che un magistrale alza e schiaccia di Chicco Rossi, bravo a indovinare l’unico pertugio libero, regala l’1-0 ai rossoneri. Sarzana che legittima il vantaggio con una traversa colpita da Davide Borsi. Al 14’,55” l’ ex Pol Galbas, indisturbato, spara il diagonale del 2-0. Al 16’,57” De Rinaldis commette fallo su Ambrosio che l’arbitro Carmazzi punisce con il cartellino blu e il tiro diretto. Si incarica della battuta Ambrosio che accorcia infilando Corona sull’errore dello stesso attaccante ospite da tiro diretto. Al 19’,11” bastonata di Muglia a Borsi in area punita dagli arbitri con il cartellino blu e il rigore a favore dei padroni di casa. Si incarica della battuta Joan Galbas ma Catala si supera e respinge. Poi la formazione bassanese resiste al powerplay susseguente. Il suono della sirena manda le squadre negli spogliatoi con i padroni di casa in vantaggio per 2 a 1. Ripresa al cardiopalmo: occasioni da ambo le parti a bizzeffe, rigori e tiri diretti sprecati ovunque. Al 32’,50” cartellino blu a Chicco Rossi reo di un aggancio maldestro su Marc Coy e tiro diretto per il Bassano. Corona si supera sulla battuta di Ambrosio e Bassano non tesaurizza il powerplay successivo. Ritmi incessanti e portieri sugli scudi e al 42’,34” decimo fallo della formazione di Luis Nunes, si incarica del tiro diretto Rossi ma il suo alza e schiaccia viene neutralizzato da Català. Poi in due minuti due reti al 18’,51” una progressione con siluro incorporato di Borsi che fissa il 3-1; passa un minuto che un lampo di Muglia, su un errore della difesa rossonera, accorcia al 3-2. A 1’,45” dal suono della sirena ancora di Pol Galbas, che consuma la sua rivincita sportiva con la fucilata del 4-2 che odora di “De profundis” per il Bassano. Sarzana potrebbe dilagare ma Joan Galbas mette a lato il tiro diretto del quindicesimo fallo e Català è miracoloso in almeno due testa a testa a campo libero. A 16 secondi dal suono della sirena finale decimo fallo della formazione di casa si incarica della battuta del tiro diretto Pablo Cancela, Corona respinge ma nel batti e ribatti in area lo stesso  Cancela viene colpito e i direttori di gara decretano un tiro di rigore al Bassano che Ambrosio trasforma. I 10 secondi sul cronometro sono pochi per organizzare l’ultimo arrembaggio alla ricerca del pareggio e il suono della sirena decreta la vittoria della formazione rossonera. Con questa vittoria il Gamma Innovation Sarzana sale a 32 punti, al settimo posto in classifica a un solo punto dal Valdagno.  Sabato prossimo per i rossoneri arriva la delicatissima trasferta sulla pista di Monza.

09/08/2022 - riproduzione riservata