Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION REGALA EMOZIONI, IL TRISSINO CADE AL POLIVALENTE.

Sarzana strepitoso batte la capolista finora imbattuta Trissino 6-4 e regala il delirio ai tifosi del Vecchio Mercato E’ stata una tra le più belle serate della storia dell’hockey a Sarzana: battuta nettamente e con pieno merito la squadra prima in classifica e imbattuta da inizio stagione. Incredibile, bellissimo e forse irripetibile: Trissino dopo il 4 a 4 di Cocco impossibilitato ad andare a rete, perché un super Simone Corona diventa insuperabile, parando tutto. Di fronte ai giganti veneti, una squadra piena zeppa di campioni di livello mondiale, i rossoneri giocano tutti al mille per cento dimostrando di essere all’altezza dei più quotati avversari e si aggiudicano un match determinante per mettersi alle spalle la pratica salvezza e lanciarsi nella corsa ai play-off. “Una partita che resterà nella nostra storia, abbiamo battuto la capolista, abbiamo battuto la squadra che non aveva mai perso in questa stagione che aveva sempre vinto e solo tre volate pareggiato. Questa sera siamo stati la squadra di hockey più forte del mondo” dice un emozionatissimo Presidente Corona al termine della gara. (nella foto di Luciana Castagna Chicco Rossi festeggiato da Pablo Najera e Joan Galbas dopo la rete del 6 a 4).


GAMMA INNOVATION H. SARZANA – G.S.H. TRISSINO = 6-4 (1-1, 5-3)


GAMMA INNOVATION H. SARZANA: Corona (C), Najera, Galbas J, Galbas P, Rossi – De Rinaldis, Perroni, Cardella, Cinquini Ern, Bianchi – Allenatore Mirko Bertolucci

 

G.S.H. TRISSINO: Zampoli, Cocco, Pinto (C), Garcia E, Ipinazar – Malagoli, Faccin, Bars, Gavioli, Zen – Allenatore Alessandro Bertolucci

 

Marcatori: 1t: 8’36” Malagoli (rig) (T), 16’45” Galbas J (S) – 2t: 0’43” Garcia E (sup.num) (T), 3’01” Malagoli (T), 6’19” Rossi (S), 11’19” Galbas P (S), 13’05” Najera (S), 14’20” Cocco (tir.dir) (T), 17’23” De Rinaldis (S), 20’23” Rossi (S)

Espulsioni: 1t: 24’24” Najera (2′) (S) – 2t: 14’20” Najera (2′) (S)

Arbitri: Matteo Galoppi di Follonica (GR) e Joseph Silecchia di Giovinazzo (BA)

Sarzana strepitoso batte la capolista finora imbattuta Trissino 6-4 e regala il delirio ai tifosi del Vecchio Mercato E’ stata una tra le più belle serate della storia dell’hockey a Sarzana: battuta nettamente e con pieno merito la squadra prima in classifica e imbattuta da inizio stagione. Incredibile, bellissimo e forse irripetibile: Trissino che nel finale di gara è impossibilitato ad andare a rete, perché un super Simone Corona diventa insuperabile, parando tutto. Di fronte ai giganti veneti, una squadra piena zeppa di campioni di livello mondiale, i rossoneri giocano tutti al mille per cento dimostrando di essere all’altezza dei più quotati avversari e si aggiudicano un match determinante per mettersi alle spalle la pratica salvezza e lanciarsi nella corsa ai play-off. “Una partita che resterà nella nostra storia, abbiamo battuto la capolista, abbiamo battuto la squadra che non aveva mai perso in questa stagione che aveva sempre vinto e solo tre volate pareggiato. Questa sera siamo stati la squadra di hockey più forte del mondo” dice un emozionatissimo Presidente Corona al termine della gara. “Sono incredulo di quello che è successo, è qualcosa di fantastico, di incredibile, una squadra che ora si trova a giocarsi l’accesso ai play-off, stiamo giocando un grandissimo hockey e stiamo divertendo i nostri tifosi. Questi siamo noi, anche questa sera ho visto una partita giocata alla grande da tutti i miei ragazzi – continua Corona – che hanno giocato con la testa libera come piace a me, credendo fin dall’inizio di poter sconfiggere la capolista che fino ad oggi non aveva mai perso in campionato. Penso che da stasera possiamo dire con forza che siamo una grande squadra, lo abbiamo confermato oggi, ma lo abbiamo anche dimostrato a Valongo e Forte dei Marmi nonostante le sconfitte subite. Ora ancor più di prima dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa e giocare tutte le partite con il cuore Sarzana, continuando a tenere un profilo basso e non dando nulla di scontato a partire da Vercelli mercoledì dove certamente sarà una gara molto complicata. Poi il Presidente chiude parlando del pubblico Sono contentissimo di aver ritrovato il nostro pubblico, aver avuto il 60% per cento della capienza ci ha sicuramente aiutato, ringrazio immensamente i ragazzi della curva “Gabriele Milani”, che non hanno smesso un istante di cantare sono stati fantastici. La prossima settimana andremo a recuperare le ultime due partite del girone d’andata sospese per la pandemia, mercoledì ci aspetta la trasferta di Vercelli, per poi tornare sabato 26 al Centro Polivalente contro il Montebello dove sono in palio punti pesanti per l’accesso alla final-eight di Coppa Italia. Il Centro Polivalente dovrà essere ancora un “inferno”, perciò chiedo a tutti i tifosi di sostenere la squadra e di essere il sesto uomo in pista come hanno fatto sabato sera”. AL PRESIDENTE Corona qualche lacrima sarà scesa sicuramente. La gioia immensa che i suoi ragazzi gli hanno regalato battendo il Trissino non ha prezzo. Ha un grandissimo valore sportivo. Una volta tanto Davide sconfigge Golia. Quello che i rossoneri hanno dimostrato ieri sera è di essere una squadra capace di qualunque impresa. Il Trissino in questa stagione sta dominando il campionato italiano (tutte vittorie e un solo pareggio sabato scorso contro il Valdagno nel derby della valle). Al “Polivalente’’ si è visto un gruppo che voleva ardentemente questa vittoria. E quando in pista ci metti il cuore può succedere anche di battere i primi della classe. Tutti bravissimi ma una nota di merito particolare va riconosciuta a Chicco Rossi e Simone Corona. Il primo ha realizzato una doppietta, il secondo ha parato l’imparabile. Ma veniamo alla cronaca della gara il grande ex Alessandro Bertolucci arriva al Centro Polivalente con l’organico al gran completo e  schiera il suo starting-five titolare con il capitano Joao Pinto e l’ex rossonero Ipinazar assieme alla coppia d’attacco composta da Cocco e Emanuel Garcia con Zampoli a difesa della porta e a disposizione Malagoli, Gavioli, Bars, Faccin  e il secondo portiere Zen. Mirko Bertolucci risponde con il solito quintetto delle ultime settimane  Corona, Joan Galbas, Pol Galbas, Najera, Rossi. Partita da subito emozionante  e dopo 4’ Corona è determinante sulla conclusione a botta sicura di Emanuel Garcia, aiutato anche dal palo. Sempre il Trissino pericoloso con il portiere rossonero che  para su capitan Pinto. Il Sarzana esce dal suo guscio al 5’, ma Zampoli chiude sulla conclusione di Najera. All’8’ 10” Najera si incunea in area  e guadagna un tiro di rigore per un tocco di pattino. Va alla battuta Joan Galbas ma Zampoli ipnotizza il bomber spagnolo e respinge. Non passano 30” e sono i Trissinesi a conquistarsi il rigore per fallo di Corona su Joao Pinto: dal dischetto si presenta Andrea Malagoli che al secondo tentativo supera Corona. Prova a reagire il Sarzana, e lo fa con Joan Galbas e Rossi, ma Zampoli salva. Il portiere bluceleste è decisivo sulla conclusione di Najera. La pressione dei rossoneri, porta Joan Galbas al 16’ 45” a trovare il pareggio con una conclusione da distanza assiderale che sorprende Zampoli per il pari dei padroni di casa: 1-1. Al 19’, 06” i rossoneri hanno la chance di portarsi avanti con il tiro diretto senza cartellino concesso dagli arbitri, si incarica della battuta Pol Galbas ma Zampoli gli chiude lo specchio  e para. Il portiere trissinese si ripete poco sul tiro al volo di Pol Galbas. Anche il Trissino crea occasioni e Corona ha il suo bel da fare sulle conclusioni di Cocco, Bars e Garcia. Il finale di frazione non è adatto ai deboli di cuore: il Sarzana colpisce un palo con Rossi, e in contropiede Cocco chiama in causa Corona. Al 24’24” cartellino blu per Najera per un entrata dura su Cocco e il Trissino può beneficiare di un tiro diretto: si incarica della battuta Malagoli, ma Corona para e poi gli  dice no anche sul tap-in. Il Sarzana resiste all’assedio in power play del Trissino e il suono della sirena manda le squadre  all’intervallo sul punteggio di 1 a 1. Inizia la ripresa e il Trissino ricomincia con l’uomo in più, e dopo 53” Emanuel Garcia riporta i blucelesti in vantaggio su perfetto assist di Cocco. Lo stesso italo-argentino, al 27’ chiama ancora in causa Corona, che risponde presente. Attacca forte il Trissino e il Sarzana sbanda  e al 28’, 01” trova il terzo gol con una bellissima azione corale, con Garcia che serve a Malagoli un assist perfetto a cui serve solo spingere nella rete portando il parziale sull’1-3. Sul doppio svantaggio quando tutti si aspettano  il crollo dei padroni di casa esce fuori  lo spirito Sarzana, e al 31’19 i rossoneri si riportano sotto con Chicco Rossi, che insacca alla sinistra di Zampoli dopo un batti e ribatti al limite dell’area. Un minuto più tardi grande intervento di Corona sull’inserimento di Malagoli. All’33’24 tiro diretto per il Sarzana per il raggiungimento del decimo fallo, va alla battuta Rossi che colpisce la parte alta della traversa. Il gol dei rossoneri però è nell’aria, e arriva al 36’ e 19” De Rinaldis serve Pol Galbas in area che   con un bellissimo tocco sotto supera da due passi Zampoli portando il parziale sul 3-3. Prova a scuotersi il Trissino, con Faccin e Gavioli che davanti a Corona mancano il tocco vincente. Al 38’ e 05”il Sarzana si porta per la prima volta nel match avanti con la rete di Pablo Najera che si gira dal vertice dell’area e beffa Zampoli sul palo alla sua destra, portando il parziale sul 4-3. Al 39’20 blu a Najera per fallo su Ipinazar, alla battuta del tiro diretto si presenta Giulio Cocco, che fa secco Corona e riporta la situazione in parità. La partita rimane bellissima, con Rossi da una parte e Cocco dall’altra a scaldare i guantoni dei portieri avversari. Attacca tanto il Trissino, che crea con Malagoli e Cocco, ma il Sarzana si dimostra cinico, e si riporta avanti nel punteggio al 42’23”, in contropiede, con un capolavoro di De Rinaldis. Non passa neppure un minuto che arriva il tiro diretto per il Trissino per il decimo fallo rossonero, ma Corona si esalta e para sul tentativo di alza e schiaccia di Cocco. Al 46’ 13”  arriva il doppio vantaggio rossonero, con una giocata di Chicco Rossi che vale il prezzo del biglietto, l’attaccante rossonero in contropiede realizza con uno spettacolare alza e schiaccia la rete del 6-4. Al 23’ quindicesimo fallo Trissino, tiro diretto per il Sarzana, ma Zampoli respinge il tiro di Najera. L’ultimo minuto il pubblico del Vecchio Mercato è  tutto in piedi ad accompagnare i suoi eroi al suono della sirena e poi decreta il giusto tributo alla squadra di Mirko Bertolucci che batte 6 a 4 la capolista Trissino e scrive una pagina indelebile nella storia hockeistica della città.  Nel prossimo turno di Mercoledì 23 Febbraio i rossoneri saranno impegnati in Piemonte contro la squadra rivelazione della stagione l’ Hockey Vercelli.

16/08/2022 - riproduzione riservata