Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION MASTICA AMARO, REGALA TRE RETI IN AVVIO  E IL FORTE PASSA AL POLIVALENTE.

Gamma Innovation Sarzana lascia l’intera posta al GDS Forte dei Marmi che batte i rossoneri al “Vecchio Mercato’’ 3 a 1. Un Forte dei Marmi estremamente concreto  espugna la difficile pista di Sarzana con un 3-1 tutto maturato nel primo tempo e gestito con grande acume tattico nella ripresa. Un primo tempo distratto quella della formazione di Paolo De Rinaldis che il Forte dei Marmi ha ben gradito per poter costruire quel vantaggio utile a gestire eventuali risvegli nella ripresa. L’Hockey Sarzana Gamma Innovation però non si è accesa concedendo la vittoria ai versiliesi che si sono vendicati al «Vecchio Mercato» delle ultime due sconfitte incassate in casa. Nella penultima giornata del campionato regolare di serie A1, l’ultima in casa per i rossoneri, la formazione di Paolo De Rinaldis voleva lasciare il segno contro una contendente che resta comunque alle spalle in una classifica ancora parziale. La sfida si è praticamente risolta nel 1° tempo che ha visto il Forte dei Marmi più sicuro e determinato rompendo l’equilibrio con Ambrosio per poi allungare in chiusura di frazione grazie a Rossi, grande ex di turno, e Illuzzi con una botta dalla distanza.  (Nella foto un azione di gioco della gara).


GAMMA INNOVATION H.SARZANA – GDS IMPIANTI VERSILIA HOCKEY FORTE = 1-3 (1-3, 0-0)


GAMMA INNOVATION H.SARZANA: Corona, Borsi (C), Garcia J, Festa, Ortiz – Alonso, De Rinaldis F, Perroni, Rispogliati, Bianchi – Allenatore Paolo De Rinaldis


GDS IMPIANTI VERSILIA HOCKEY FORTE: Gnata (C), Torner, Cinquini, Gil, Ambrosio – Illuzzi, Gual, Rossi, Lombardi, Ciupi – Allenatore: Mirko De Gerone


Marcatori: 1t:  Ambrosio (FOR), 8’47” Rossi (FOR), 19’05” Illuzzi (FOR), 22’56” Perroni (SAR)


Arbitri: Filippo Fronte di Novara e Matteo Galoppi di Follonica (GR)

 

Gamma Innovation Sarzana lascia l’intera posta al GDS Forte dei Marmi che batte i rossoneri al “Vecchio Mercato’’ 3 a 1. Un Forte dei Marmi estremamente concreto  espugna la difficile pista di Sarzana con un 3-1 tutto maturato nel primo tempo e gestito con grande acume tattico nella ripresa. Un primo tempo distratto quello della formazione di Paolo De Rinaldis che il Forte dei Marmi ha ben gradito per poter costruire quel vantaggio utile a gestire eventuali risvegli nella ripresa. L’Hockey Sarzana Gamma Innovation però non si è accesa concedendo la vittoria ai versiliesi che si sono vendicati al «Vecchio Mercato» delle ultime due sconfitte incassate in casa. Nella penultima giornata del campionato regolare di serie A1, l’ultima in casa per i rossoneri, la formazione di Paolo De Rinaldis voleva lasciare il segno contro una contendente che resta comunque alle spalle in una classifica ancora parziale. La sfida si è praticamente risolta nel primo tempo che ha visto il Forte dei Marmi più sicuro e determinato rompendo l’equilibrio con Ambrosio per poi allungare in chiusura di frazione grazie a Rossi, grande ex di turno, e Illuzzi con un azione di forza.  “ E’ vittorioso chi sa sorridere della propria sconfitta – dice il presidente Maurizio Corona a fine gara – Nessun dramma abbiamo pagato un primo tempo  sotto tono dove abbiamo regalato tre reti al Forte dei Marmi, era una finale, ma le finali per giocarle bisogna conquistarle, sfido chiunque che mi dice che alla vigilia della stagione pensava che ci saremmo giocati la seconda/terza posizione alla penultima giornata contro il Forte dei Marmi. Diamo il merito agli avversari, per la partita che hanno fatto e noi rimbocchiamoci le maniche e giochiamo questi play off da Sarzana. A volte purtroppo il risultato condiziona tutto – continua Corona – e si fa presto a dimenticare da dove siamo partiti e quali erano i nostri reali obiettiviComunque posso ribadire che anche in questa stagione abbiamo regalato emozioni, e non vogliamo fermarsi ora perchè sono certo che i nostri ragazzi venderanno cara la pelle ai play-off. Paolo De Rinaldis – continua il presidente –   è riuscito a dare un gioco e a trasferire personalità ai giocatori, ricordo che eravamo una squadra che era cambiata per sei decimi cambiando quattro quinti del quintetto base, perciò questa classifica, contro tutte squadre di altissimo livello, è forse troppa grazia ma da l’idea di come l’entusiasmo e l’oculatezza nella gestione possa dare buoni frutti. Una sconfitta, subita contro una squadra che ha certamente altre ambizioni rispetto alla nostra non può cancellare tutto e l’ambiente sarzanese farà bene a  continuare a coccolare questa squadra che ha offerto in tutta la stagione gioco di buona qualità ed essere il sesto nella prima gara dei play-off che giocheremo al Vecchio Mercato. Poi il Presidente Maurizio Corona chiude parlando dell’arbitraggio “Abbiamo perso, ma non dobbiamo recriminare nulla sulla direzione di gara, la coppia arbitrale è stata fantastica. Le loro decisioni corrette, la loro comunicazione e atteggiamento perfetti. I complimenti agli arbitri quando si perde credo che per loro abbiano il doppio del valore”.  Veniamo alla gara: Mirko De Gerone schiera uno starting-five con Elia Cinquini insieme a Torner sulla linea difensiva, in attacco il capitano Pedro Gil  e Ambrosio  con Gnata a difesa della porta ed in panchina a disposizione Illuzzi, Gual, Rossi, Lombardi e il secondo portiere Ciupi. Paolo De Rinaldis risponde con Corona tra i pali, Jeronimo Garcia, Borsi, Facundo Ortiz e Festa. L’inizio rispecchia il valore delle due squadre. Sarzana e Forte dei Marmi collezionano opportunità. Garcia e Festa  rispondono alle conclusioni di Ambrosio, Gil, Torner. In tutte le occasioni Gnata e Corona rispondono presente. Un forcing da ambo le parti che si spezza al 4’29”, Ambrosio ruba palla a Borsi e si invola verso la porta, lasciando poi partire un tiro secco che si insacca alle spalle di Corona. All’ 8’47” raddoppio degli ospiti Gil trova un ottimo corridoio per Cinquini. Conclusione secca dell’ex rossonero respinta da Corona, ma sulla respinta del portiere rossonero il più lesto ad arrivare è Rossi che infila il portiere rossonero per la classica rete dell’ex. Con l’attaccante fortemarmino che non esulta in rispetto della sua ex squadra. I rossoneri reagiscono con veemenza ma le conclusioni di Ortiz e di Festa sbattono contro il muro eretto da Gnata. Il Forte dei Marmi invece trova il tris al 19’05” con Illuzzi che converge verso il centro e dal limite dell’area lascia partire un tiro accompagnato che si insacca nel sette alla sinistra di Corona. Prima dell’intervallo, al 22’56”, i rossoneri accorciano le distanze. Tiro dalla grande distanza di Perroni, spizzicato da De Rinaldis che batte Gnata per la rete del 3 a 1. E con il punteggio di 3 a 1 a favore  della formazione versiliese  le due squadre vanno al riposo. L’inizio ripresa è di marca fortemarmina. Prima Torner e poi Cinquini vanno a un passo dal poker. Il primo si vede negare la gioia personale da un grande intervento di Corona. Il secondo invece dal palo. I rossoneri spingono per riaprire la contesa ma Gnata è insuperabile e chiude ogni possibilità. In questa fase i portieri diventano assolutamente protagonisti.  Gnata e Corona sono decisivi su Gil, Torner, Festa e Garcia. Anche Gual ha l’occasione per chiudere la partita ma ancora Corona è insuperabile. Sarzana sterile nella fase finale e le ultime occasioni di cambiare il risultato sono rossoblù Gil e Gual non riescono a trovare la quarta marcatura.  La sirena finale regala la vittoria agli ospiti con il punteggio di 3 a 1. Una sconfitta che brucia parecchio, bruciano i tre  enormi regali che hanno mandato gli ospiti avanti per 3 a 0.

21/05/2024 - riproduzione riservata