Hockey Sarzana

GAMMA INNOVATION BRINDA IN COPPA, SVIZZERI BATTUTI E PRIMATO IN CLASSIFICA.

Gamma Innovation Sarzana riesce a ribaltare la partita negli ultimi 20 minuti, quando era sotto di 1-4, riuscendo a vincere per 7-4 contro gli Svizzeri del Diessbach, ricompiendo quella rimonta vista contro il Lodi. E’ primo in classifica insieme al Valongo con 6 punti nel girone B di Eurolega e nel prossimo  turno il 15 Gennaio al Vecchio Mercato ci sarà proprio la sfida contro i Portoghesi del Valongo per un match che vale il primato solitario. Spavento per l’infortunio a Mirko Bertolucci colpito da una pallinata a un occhio, ma gli esami fatti in nottata hanno escluso problemi. “Non importa se vinci di un kilometro o di un centimetro… l’importante è vincere…” – esordisce cosi il Presidente Maurizio Corona a fine gara – Dovevamo aspettarci una partita difficile, loro sono sei decimi della nazionale svizzera. La partita di oggi ci è servita da lezione, abbiamo capito che non possiamo mai pensare di aver vinto una partita prima di giocarla. Ma lo spirito dei miei giocatori è stato ancora una volta decisivo e alla fine abbiamo vinto. Se parlo della prestazione, noi volevamo la vittoria. L’atteggiamento del primo tempo ci ha complicato la vita, ma poi abbiamo ripreso a giocare e abbiamo vinto. Noi dobbiamo continuare con più attenzione ma mantenendo questo spirito.(nella foto capitan Davide Borsi grande protagonista e autore di una doppietta).


SARZANA GAMMA INNOVATION  –  DIESSBACH  7 – 4 (1 – 3) (6 – 1)

 SARZANA GAMMA INNOVATION : Corona, Galbas P., Borsi, Galbas J., Rossi, De Rinaldis, Najera, Cinquini, Bertolucci, Bianchi. Allenatore: Mirko Bertolucci.

 DIESSBACH: Carlos Silva, Wyss, Rui, Dysli, Kissling, Garcia, Galan, Schmid, Walker, Mani. All. Kraus.

 Marcatori 1° tempo: 12’08” Kissling (T.rigore), 12’45” Galbas J., 18’31” Dysli, 24’23” Kissling. 2° tempo: 4’32” Dysli, 5’29” Rossi, 6’30” Galbas J. (T.rigore), 8’23” Borsi, 9’37” Borsi, 23’05” De Rinaldis, 23’37” Galbas P. 
Espulsi: 1t: 4’53” Wyss (2′) , 2t: 23’30” Kissling (2′)

 Arbitri: Alvaro De La Hera e Josep Ribo (Spagna)

Una serata di brividi al Vecchio Mercato per il secondo turno di Eurolega, la massima competizione a squadre di club di hockey su pista che ha ripreso la corsa dopo l’appuntamento con il campionato europeo disputato qualche settimana fa in Portogallo. Il Sarzana Gamma Innovation ha battuto soffrendo gli svizzeri del Diessbach, bissando il successo del primo turno ottenuto in terra di Francia sulla pista del Coutras. Un primo tempo sottotono da parte dei sarzanesi che hanno creato gioco, colpito due traverse e un palo, ma si sono scoperti ai pochi ma decisivi assalti ospiti. Gamma Innovation Sarzana riesce a ribaltare la partita negli ultimi 20 minuti, quando era sotto di 1-4, riuscendo a vincere per 7-4, ricompiendo quella rimonta vista contro il Lodi. Ora la formazione rossonera è prima in classifica insieme al Valongo con 6 punti nel girone B di Eurolega e nel prossimo  turno il 15 Gennaio al Vecchio Mercato ci sarà proprio la sfida contro i Portoghesi del Valongo per un match che vale il primato solitario. Spavento per l’infortunio a Mirko Bertolucci colpito da una pallinata a un occhio, ma gli esami fatti in nottata hanno escluso problemi. “Non importa se vinci di un kilometro o di un centimetro… l’importante è vincere…” – esordisce cosi il Presidente Maurizio Corona a fine gara – Dovevamo aspettarci una partita difficile, loro sono sei decimi della nazionale svizzera. La partita di oggi ci è servita da lezione, abbiamo capito che non possiamo mai pensare di aver vinto una partita prima di giocarla. Ma lo spirito dei miei giocatori è stato ancora una volta decisivo e alla fine abbiamo vinto. Se parlo della prestazione, noi volevamo la vittoria ma l’atteggiamento del primo tempo ci ha complicato la vita, ma poi abbiamo ripreso a giocare e abbiamo vinto. Noi dobbiamo continuare con più attenzione ma mantenendo questo spirito – continua Corona – eravamo convinti di essere superiori e di poter gestire la partita  a nostro piacimento, queste cose accadono. Un errore gravissimo che forse abbiamo fatto inconsciamente. Loro bravi, perché davanti hanno tantissima qualità, Kissling su tutti. Noi non siamo stati particolarmente attenti in molte occasioni dove potevamo fare meglio. Ma per un presidente vedere una squadra che non molla mai e porta a casa il risultato è una grande soddisfazione”. Vuole vedere il bicchiere mezzo pieno e vuole guardare avanti il presidente Maurizio Corona che continua parlando dei tifosi  Mentre la squadra stava dando tutto per rimontare sino  alla vittoria, gli Incessanti ci hanno dato la spinta per arrivare fino alla fine. Questi ragazzi percepiscono questa totale dedizione per la maglia, ora si fidano e tolgono dunque ogni freno alla loro infinita passione per l’Hockey Sarzana. E’ un supporto che ha un peso determinante sui risultati, diciamo che il 50% di merito delle rimonte contro Lodi e Diessbach sono le loro. Con loro al nostro fianco siamo più forti” Veniamo alla cronaca della partita: nel Diessbach l’allenatore Carlos Silva schiera nello starting-five iniziale con lui stesso a difesa della porta, Wyss, Rui, Dysli, Kissling a disposizione in panchina Garcia, Galan, Schmid, Walker e il secondo portiere Mane. Mirko Bertolucci risponde con il solito quintetto di inizio stagione  Corona, Joan Galbas, Pol Galbas, Borsi, Rossi. Pronti via ed è subito la squadra di casa a prendere le redini della partita in mano al 4’ 53” Wyss aggancia Rossi e viene punito con il cartellino e il tiro di prima che Pol Galbas si fa parare da Carlos Silva nella superiorità numerica i rossoneri fanno collezione  di legni. Al 12’,08” fallo da rigore di Najera su Kissling si incarica della battuta dal dischetto lo stesso Kissling che batte Corona e porta gli elvetici in vantaggio. Non passa neppure un minuto che Joan Galbas scende sulla destra e a cinque metri dal limite dell’area lascia partire una staffilata che fa secco Carlos Silva per la rete del pareggio.  Sarzana attacca a testa bassa e lascia le ripartenze agli svizzeri che al 18’,31” si presentano davanti a Corona, il portiere rossonero para la prima conclusione ma nulla può fare sulla ribattuta di Dysli . La partita mantiene  lo stesso copione  e a venti secondi dal suono della sirena del primo tempo Kissling lascia partire una sassata che si insacca alla sinistra di Corona. Squadre negli spogliatoi con il Diessbach avanti 3 a 1. Nel secondo tempo al 4’,32” doccia fredda per i Sarzanesi quando Dysli lascia partire una conclusione dalla sponda che sorprende Corona. Sarzana è un pugile all’angolo che barcolla ma si scuote e riparte e dopo un minuto Chicco Rossi recupera una palla in area si gira e batte Silva. Il Sarzana ora è una furia e al 6’,29” Borsi si incunea in area e viene trattenuto fallosamente, gli arbitri decretano un tiro di rigore che Joan Galbas trasforma. Il Vecchio Mercato diventa una bolgia e capitan Borsi nell’ arco di un minuto tra l’ 8’23” e il 9’37 trova prima il pareggio e poi il sorpasso. Gli svizzeri provano a reagire Corona è attento poi al 23’,05” a chiudere definitivamente il conto ci pensa  De Rinaldis. Gli Svizzeri potrebbero riaprire la partita sul tiro di prima concesso per il decimo fallo rossonero ma Kissling non trova la porta e poi commette un fallo di frustrazione  e  manda Pol Galbas al tiro libero; lo spagnolo tira a lato poi riprende la ribattuta della sponda e mette la sfera alle spalle del portiere elvetico fissando  il risultato sul 7 a 4  con cui si chiude la gara. Risultato che consente al Sarzana Gamma Innovation salire a quota 6 punti. Nell’altra partita del gruppo B dell’Eurolega i portoghesi del Valongo hanno battuto 4-1 il Coutras, affiancando il Sarzana Gamma in vetta, mentre Coutras e Diessbach restano a 0. La prossima sfida dei sarzanesi, sarà contro il Valongo e si disputerà il 15 gennaio. Mercoledì 15 dicembre  i rossoneri si rituffano in campionato e sfideranno alle 20,45 al Vecchio Mercato il TeamCarservice Monza.

25/11/2022 - riproduzione riservata