Hockey Sarzana

FORTE AMARO PER GAMMA INNOVATION SARZANA CHE PERDE A 28 SECONDI DAL SUONO DELLA SIRENA FINALE.

GDS Impianti Forte dei Marmi riesce ad arpionare i tre punti al fotofinish, a soli 28 secondi dal termine, un’imbeccata precisa sulla stecca dell’ex Rubio che batte Corona. Un derby che fino a lì è sempre rimasto sul filo dell’equilibrio, dove soprattutto i due portieri hanno sciorinato le migliori qualità. Gamma Innovation Sarzana si era portata sul 2-0 nel primo tempo con  Joan Galbas e De Rinaldis in due azioni veloci, ma prima Cinquini su tiro di rigore e poi  Pedro Gil all’inizio della ripresa riducevano e firmavano il pari. Ne è susseguito un “lungomare” di occasioni da ambedue le parti, senza il vero gol impattante, che poi è arrivato allo scadere. “Oggi ho visto uno dei Sarzana più belli di questi ultimi anni. Fa male perdere così anche perché potevamo portare a casa almeno un pareggio che sarebbe stato strameritato – dichiara il presidente Maurizio Corona – La prestazione è stata di altissimo livello e abbiamo confermato quanto di buono stiamo facendo in questo periodo. Mettiamo subito alle spalle quanto è accaduto e da subito dobbiamo tornare a concentrarci sul lavoro e stare ancora più attenti ai particolari. Oggi ci ha condannato un episodio e ci ha fatto perdere una partita che ormai era pareggiata.” (nella foto di Vincenzo Gianfranchi Simone Corona, capitano di giornata e grande protagonista della gara).


GDS IMPIANTI VERSILIA H.FORTE – GAMMA INNOVATION H.SARZANA = 3-2 (1-2, 2-0)

GDS IMPIANTI VERSILIA H.FORTE: Gnata (C), Gual, Rubio, Illuzzi, Gil – Cinquini, Festa, Maremmani, Giovannetti, Bertozzi – Allenatore Alessandro Martini.

GAMMA INNOVATION H.SARZANA : Corona (C), Najera, Galbas J, Galbas P, Rossi – De Rinaldis, Perroni, Cardella, Cinquini Ern, Bianchi – Allenatore Mirko Bertolucci.

Marcatori: 1t: 11’15” Galbas P. (sup.num) (F), 13’31” De Rinaldis (S), 17’21” Cinquini (rig) (F) – 2t: 5’26” Gil (F), 24’32” Rubio (F)

Espulsioni: 1t: 10’04” Illuzzi (2′) (F)

Arbitri: Franco Ferrari di Viareggio (LU) e Marcello Di Domenico di Correggio (RE)

 

GDS Impianti Forte dei Marmi riesce ad arpionare i tre punti al fotofinish, a soli 28 secondi dal termine, un’imbeccata precisa sulla stecca dell’ex Rubio che batte Corona. Un derby che fino a lì è sempre rimasto sul filo dell’equilibrio, dove soprattutto i due portieri hanno sciorinato le migliori qualità. Gamma Innovation Sarzana si era portata sul 2-0 nel primo tempo con  Joan Galbas e De Rinaldis in due azioni veloci, ma prima Cinquini su tiro di rigore e poi  Pedro Gil all’inizio della ripresa riducevano e firmavano il pari. Ne è susseguito un “lungomare” di occasioni da ambedue le parti, senza il vero gol impattante, che poi è arrivato allo scadere. “Abbiamo buttato via non il pareggio ma la vittoria – dice il Presidente Maurizio Corona al termine della gara –  Oggi ho visto uno dei Sarzana più belli di questi ultimi anni. Fa male perdere così anche perché potevamo portare a casa almeno un pareggio che sarebbe stato strameritato. La prestazione è stata di altissimo livello e abbiamo confermato quanto di buono stiamo facendo in questo periodo. Ora mettiamo alle spalle quanto è accaduto e da subito dobbiamo tornare a concentrarci sul lavoro e stare ancora più attenti ai particolari. Oggi ci ha condannato un episodio e ci ha fatto perdere una partita che ormai era pareggiata.  E’ una sconfitta dura da digerire, – continua il presidente – avevamo in tasca la vittoria e torniamo a casa con un pugno di mosche in mano e ancora tanti  complimenti, che come dico sempre, mi mettono di cattivo umore perché penso che forse bastava un pizzico di buona sorte in più o qualche sbavatura in meno per non tornare a casa a mani vuote dalla trasferta in Versilia. Se vogliamo guardare invece il bicchiere mezzo pieno – continua Corona – abbiamo perso in una pista molto difficile, contro una squadra dal budget altissimo che in estate doveva recitare il ruolo di ammazza campionato, con l’arrivo di fuoriclasse come Pedro Gil, Illuzzi, e Mar Gual e che ancora oggi, seppur attardata in classifica, non nasconde le proprie ambizioni. Abbiamo giocato molto bene per una grande parte di partita, però non siamo stati cinici sotto porta merito anche di un grande Gnata  e  non siamo stati bravi a chiudere la partita e torniamo a casa con una sconfitta che non rappresenta certamente quanto avremmo meritato. E’ deluso per la sconfitta ma vuole guardare avanti il presidente Maurizio Corona che continua  Bisogna mettere subito alle spalle questa sconfitta  e concentrarci, perché nei prossimi dieci giorni  ci giochiamo un pezzo di futuro, sabato ospitiamo la capolista Trissino e sarà il ritorno al Vecchio Mercato di Alessandro Bertolucci e Ipinazar, poi mercoledì prossimo a Vercelli e sabato prossimo al Vecchio Mercato contro il Montebello ci giochiamo la partecipazione alla final four di Coppa Italia e non dobbiamo mancare il primo obiettivo stagionale”. Gamma Innovation perde 3 a 2. E il confronto tra i due allenatori, mostri sacri dell’ hockey giocato Bertolucci e Marc Gual  premia Gual tecnico dei padroni di casa.

Veniamo alla cronaca della partita: nel Forte dei Marmi l’allenatore Marc Gual coadiuvato da Alessandro Martini schiera nello starting-five iniziale lui stesso oltre a  Gnata a difesa della porta, Rubio, Illuzzi e Gil a disposizione in panchina Festa, Maremmani, Cinquini, Giovannetti e il secondo portiere Bertozzi. Mirko Bertolucci  deve fare a meno del capitano Davide Borsi risponde con il solito quintetto delle ultime gare  Corona, Joan Galbas, Pol Galbas, Najera, Rossi. Pronti via e subito un occasione per parte nei primi minuti con i portieri da subito protagonisti al 5’ traversa di Marc Gual servito in area da Pedro Gil. Al 6’ prima Rossi impegna Gnata e sul capovolgimento di fronte Corona salva su Pedro Gil solo. Al 10’, 04”  viene espulso Illuzzi, Gnata para il tiro diretto di Pol Galbas, i rossoneri sfruttano la superiorità numerica con una deviazione di Pol Galbas in area e si portano in vantaggio. Il Gds Forte vacilla e Gnata salva sulla doppia conclusione di Najera e Rossi in area (12’). Passa 1’ e il Sarzana raddoppia con un’azione di Rossi che serve un prezioso assist a  De Rinaldis che a botta sicura mette la sfera alle spalle di Gnata. Si scuotono i rossoblu e al 14’ Giovannetti servito da Gual impegna Corona. Al 17’ e 21”viene atterrato in area Gual ed Elia Cinquini trasforma il rigore concesso. Nel finale un’occasione per parte (Rossi 19’ da fuori) e Cinquini (23’ in area) sulle quali i portieri non si distraggono. Il suono della sirena manda le squadre negli spogliatoi con i rossoneri in vantaggio 2 a 1. La ripresa si apre con il tiro di Joan Galbas da fuori (2’) e quello di Illuzzi su assist di Gil (3’). Al 30’ 26” capolavoro di  Pedro Gil che di classe si costruisce   lo spazio per pareggiare con un tiro angolato e ben preparato. La seconda parte della frazione vede un gioco vivace con molte occasioni per entrambe le contendenti e ottime risposte dei portieri. All’11’ bella girata di Maremmani in area che colpisce il palo. Il Sarzana cerca di sfruttare le ripartenze che a volte gli concedono i padroni di casa. Al 16’ e 17’ Gnata para le conclusioni di Najera e Rossi. Mano a mano che passano i minuti il pareggio sembra più probabile. Al 22’ Rubio serve Giovannetti in area e Corona para. Poi il fattaccio finale  al 24’ 20” Rubio finisce a terra in attacco, il Sarzana riparte per costruire un 4 contro 3, ma i rossoblu recuperano la pallina e la servono a Rubio che come miracolato si rialza e si presenta tutto solo davanti alla porta sarzanese e batte Corona regalando una vittoria che sembrava quasi impossibile. Al Sarzana non basta schierare nei cinque uomini di movimento negli ultimi secondi che arriva il suono della sirena che decreta la vittoria del Forte dei Marmi con il punteggio 3 a 2.Sabato al vecchio Mercato la sfida più affascinante contro la super capolista Trissino(ieri sera bloccata sul primo pari dal Valdagno), che significa il confronto tra i fratelli Bertolucci in panchina e il ritorno in quella che è stata la sua casa per tre anni di Francisco Ipinazar.

09/08/2022 - riproduzione riservata