Hockey Sarzana

DISPERAZIONE, GIOIA, RIMPIANTO. CARISPEZIA TUTTO IN DIECI SECONDI.

Finale thriller con Follonica: è un 5 a 5 agrodolce. Carispezia aveva perso a 10” dalla fine, ma ha rischiato di vincere in extremis: alla fine è un pari giusto. “Siamo una squadra sempre più pazza, il risultato se si guarda l’insieme della gara è giusto, di una cosa sono contentissimo questa sera, che la rete del pari l’abbia segnata Francesco De Rinaldis è un guerriero che non molla mai, si meritava questa gioia” sono le prime parole del Presidente Maurizio Corona al termine della gara. (nella foto di Gabriele Baldi, Francesco De Rinaldis dopo la rete del pareggio sommerso dai compagni).


CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – BANCA CRAS FOLLONICA 5 – 5  (2 – 3)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Bianchi), Rispogliati, De Rinaldis (1), Rubio (2), Deinite, Dolce, Festa (1), Borsi (1), Zeriali. Allenatore: Francesco Dolce.

BANCA CRAS FOLLONICA: Menichetti (Astorino), Banini (1), Paghi, Pagnini, Saavedra, Rodriguez, Martinez (4), Fantozzi. Allenatore: Fabio Bellan.

Arbitri: Sig. Molli (LU), Sig. Brambilla (MI) ausiliario Sig. Righetti  (SP)

“Il numeroso pubblico che questa sera era presente al match fra Carispezia Sarzana e Follonica può essere davvero soddisfatto. Ha assistito ad una partita palpitante, giocata molto bene da entrambe le squadre con occasioni da una parte e dall’altra. Una partita stupenda che finisce in giusta paritàcommenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita  è un pareggio strameritato seppur arrivato nei secondi finali,  che ha evidenziato una squadra caratterialmente mai doma che dopo essere stata raggiunta e poi superata ha avuto ancora la reazione per trovare il pareggio e di sfiorare il risultato pieno. Aveva detto bene il mister dopo la sconfitta contro il Valdagno, dove avevamo quasi rimontato uno svantaggio di sei reti, non bisogna mollare mai, nemmeno un millimetro. Se giochiamo da Sarzana possiamo vincere con chiunque ma se molliamo un pelino possiamo diventare una squadra mediocre. Tutti sappiamo che abbiamo prima di tutto una salvezza da conquistare – continua Corona – e poi la cosa più importante  una città da rappresentare a livello nazionale e internazionale. Avevamo contro un’ottima squadra,  penso che il Follonica, sia una delle squadre più attrezzate di questo Campionato e non vale certamente la posizione che attualmente occupa in classifica. Comunque – continua il Presidente – sono molto soddisfatto della mia squadra e di come mister Dolce ha lavorato per ridare a questi ragazzi la carica dopo la serata storta di sabato. Ora dobbiamo migliorare ancora se vogliamo centrare al più presto l’obiettivo della permanenza in serie A1. Per la prossima partita di Sabato 4 Novembre, serata di gala al Centro Polivalente arriverà a Sarzana i catalani dell’ Igualada, per la gara d’andata del primo turno di Coppa Cers, sono certo già da ora che ci sarà un  Centro Polivalente  straripante di gente che dovrà essere un vero “inferno” per trainare i nostri ragazzi al passaggio del turno. Veniamo alla cronaca della partita: nella Banca Cras Follonica l’allenatore pro tempore Fabio Bellan schiera nello starting-five iniziale Menichetti a difesa della porta, Pagnini, Rodriguez, Banini e Martinez a disposizione in panchina Paghi, Saavedra, Fantozzi e il secondo portiere Astorino. Dolce risponde con il quintetto base Corona, Rubio, De Rinaldis, Borsi, Festa. Una conclusione thriller che va subito inquadrata. Sul 5 a 4 per il Follonica i rossoneri gettano tutta la loro determinazione in pista. A trenta secondi dal termine esce il portiere Corona ed entra Deinite con cinque uomini di manovra in pista. A dieci secondi dalla sirena la pallina, su conclusione di Borsi, respinta da Menichetti, come un falco si avventa De Rinaldis e la scaraventa in rete. La gara riprende e cinque secondi più tardi Pagnini commette il decimo fallo su Festa. Punizione di prima per Carispezia che, segnando, vincerebbe la partita. Sul dischetto si presenta Festa sempre puntuale nella trasformazione. Sergio porta avanti la pallina e tenta di sdraiare Menichetti che invece resta sui pattini. Sergio si allarga sulla destra ma la pallina gli sfugge dal controllo, quindi la conclusione non è precisa e l’azione del possibile 6 a 5 per i rossoneri sfuma. Ma veniamo alla cronaca della gara, è un’altro Follonica,  quello che si presenta sulla pista di Sarzana, con il tecnico pro-tempore Fabio Bellan in panchina al posto di Federico Paghi esonerato alla vigilia (oggi la società maremmana ha annunciato Enrico Mariotti), la squadra biancazzurra parte con il piglio giusto, dopo 50 secondi Sergio Festa aggancia Mario Rodriguez e l’arbitro Molli lo spedisce in panca puniti, tiro di prima affidato a Martinez ma Corona para. Sarzana resiste sino a quasi allo scadere dell’inferiorità numerica, ma al 2’ e 11”  lo stesso Martinez entra in area e con un pregevole alza e schiaccia batte Corona e porta in vantaggio la Banca Cras. La formazione di Bellan potrebbe raddoppiare al 5’e11” ma la conclusione di Martinez colpisce il palo.   Carispezia, reagisce con veemenza, e al 9’ e 1” trova il pareggio con Rubio che scende sulla destra lascia partire una conclusione che complice una deviazione di un difensore toscano finisce alle spalle di Menichetti.   Al 10’,54” rossoneri in vantaggio con Sergio Festa, il bomber rossonero prima colpisce una traversa, poi recupera palla elude Menichetti e deposita la palla in rete.  Follonica, riprende a macinare gioco, Corona si supera  in parecchie occasioni, ma al 17’,48”, impatta, ancora con Martinez, che mette la sfera in rete  dopo un bello scambio con Saavedra. E’ ancora il bomber argentino, al 20’,49” che lascia partire una sassata  dal limite dell’ area che si  insacca  al sette della porta difesa  da  Corona. E con il punteggio di 3 a 2 a favore del Follonica le due squadre vanno al riposo.  Il secondo tempo si apre con un palo interno di Festa dopo un 1’ e 50”, ma la formazione di Francesco Dolce insiste e al 29’,50” trova la rete del pareggio grazie ad un’azione personale di uno scatenato Xavi Rubio, i ragazzi del Golfo accusano il colpo e Borsi, al 34’,44” da due passi, fa secco Menichetti dopo che Xavi Rubio qualche minuto prima aveva colpito la traversa a Menichetti battuto. Carispezia cerca di far scorrere i minuti, ma il Follonica è vivo e ancora lo scatenato Martinez al 41’,54” approfitta di una distrazione della difesa rossonera   e  con un tiro accompagnato deposita la pallina nel sette della porta difesa da Corona. Al 43’,15” cartellino blu per De Rinaldis e tiro di prima per la formazione maremmana, si incarica della battuta Banini, Corona para, ma la palla ritorna sulla stecca dello stesso Banini che scavalca Corona. Poi i trenta secondi finali descritti all’inizio della cronaca, con il suono della sirena che manda le squadre negli spogliatoi con un pari tutto sommato giusto. Prossimo impegno  Sabato 4 Novembre al Vecchio Mercato alle ore 21,00 contro gli Spagnoli dell’ Igualada per il primo turno di Coppa Cers.

10/08/2022 - riproduzione riservata