Hockey Sarzana

CREDIT AGRICOLE CHIAMA A RACCOLTA IL GRANDE PUBBLICO PER LA SFIDA CONTRO IL BASSANO.

Il Credit Agricole Sarzana è atteso contro lo Stema Bassano per completare un girone di andata in crescendo. Con la vittoria a Montebello il Sarzana ha acciuffato in extremis l’ottavo e ultimo posto per accedere alla Final Eight di Coppa Italia. La squadra di Alessandro Bertolucci ha ritrovato la giusta alchimia e nelle tre partite ha fatto razzia di punti 9 su 9, un dato significativo che non si verificava dal passato torneo.  Quella del Bassano è una formazione organizzata, un gruppo giovane e pieno d’energia – mette in guardia il Presidente Corona – hanno un ottimo allenatore, tre spagnoli di qualità:  Victor Crespo, Candanedo e Roc Llis con in porta  Davide  Pertegato che è un buon portiere, sicuro ed affidabile. Il Bassano si giocherà la partita a viso aperto con moltissimo possesso palla, tanta difesa e contropiede come da sempre hanno fatto le squadre di mister Marozin. I veneti di Gaetano Marozin, nell’ultimo turno di campionato hanno perso in casa con il  TeamServiceCar Monza e sono posizionati al decimo posto con 11 punti in coabitazione con Follonica e Montebello. (nella foto il “bomber” Juan “Negro” Moyano ottima la sua prova in Germania).

Il Credit Agricole Sarzana è atteso contro lo Stema Bassano per completare un girone di andata in crescendo. Con la vittoria a Montebello il Sarzana ha acciuffato in extremis l’ottavo e ultimo posto per accedere alla Final Eight di Coppa Italia. La squadra di Alessandro Bertolucci ha ritrovato la giusta alchimia e nelle tre partite ha fatto razzia di punti, 9 su 9. Un dato significativo che non si verificava dal passato torneo. “Mi auguro che anche se è un turno infrasettimanale il pubblico sia il sesto uomo in pista – dichiara il presidente Maurizio Corona – l ‘ho sempre detto che il nostro club appartiene alla città e spero che i tifosi vengano numerosi ad aiutare la squadra. Mi aspetto, anche se di mercoledì, il pubblico delle grandi occasioni visto che la nostra squadra per quello che  sta facendo anche in questa stagione lo merita davvero. Quella del Bassano è una formazione organizzata un gruppo giovane e pieno d’energia – continua il Presidente – hanno un ottimo allenatore, tre spagnoli di qualità:  Victor Crespo, Candanedo e Roc Llis, in porta  Davide  Pertegato che è un buon portiere, sicuro ed affidabile. Il Bassano si giocherà la partita a viso aperto con moltissimo possesso palla, tanta difesa e contropiede come da sempre hanno fatto le squadre di mister Marozin. E’ certo che la conquista della final-eight di Coppa Italia, le tre vittorie consecutive conquistate, l’ultimo successo in trasferta contro il Montebello, potrebbero farci abbassare il livello di guardia – continua il presidente –  ma non saremmo intelligenti se non mettessimo a frutto quanto raccolto sino ad ora e non provassimo a conquistare la salvezza il prima possibile e un posto nei play-off a fine stagione. E’ un gruppo che sta facendo molto bene nonostante lo scetticismo iniziale di molti, però dobbiamo sapere che c’è sempre la possibilità di fare meglio e questo può avvenire solo attraverso la crescita graduale di tutti. Mercoledì il Vecchio Mercato deve essere ancora per noi una risorsa – conclude il presidente – mercoledì dovremo essere tutt’uno: squadra, società e pubblico, vincere metterebbe davvero un bel marchio sulla parola salvezza e darebbe nuovi stimoli sul proseguio del nostro campionato. Ed è per questo che mi aspetto dai miei ragazzi la partita della vita, mercoledì per noi è una finale e non dobbiamo lasciare nulla d’intentato per riuscire a portare a casa l’intera posta in palio”. Il Bassano giunge alla sfida con alle spalle tre sconfitte consecutive, ciò non gli capitava dal passato torneo quando al massimo le sconfitte furono quattro nel girone d’andata. I veneti si contraddistinguono come peggior squadra esterna, solo 10 reti fatte e 33 subite come Sandrigo e Correggio. La stagione 2019-20 è l’inizio di un nuovo progetto in casa Bassano 1954 con l’arrivo dell’allenatore Gaetano Marozin dal Thiene. Moltissimi gli addii, ma rimangono punti fermi i ragazzi del settore giovanile giallorosso a partire dai ritorni di Mattia Milani da Vercelli (1998), Andrea Poli dall’ Amatori Modena di A2 (1999) e Alessandro Toniolo dal Roller Bassano A2 (1999) e dalla conferma di Davide Merlo (portiere 1998) e Mattia Baggio (1999) e dalla riesumazione di Edoardo Pilati (1991). Ma il quintetto base è cambiato per 4/5, con unico confermato il capitano Xavier Crespo Oliva (1990): ora tra i pali c’è l’ex portiere del Thiene Davide Pertegato (1996), mentre in difesa è arrivato il suo ex compagno di squadra il valdagnese Davide Piroli (1990), che sarà coadiuvato dall’asturiano Cesar Candenedo, vincitore di due Coppe CERS con gli spagnoli del Lleida, l’ultima in finale contro i rossoneri (1989) e anteriormente dal catalano Roc Llisa (1997). Una prima parte di campionato con tanti alti e bassi, per una formazione che dovrà prima possibile arrivare alla quota salvezza per non scivolare sugli stessi problemi della scorsa stagione, quando si è salvata solo nelle ultime giornate, 11 punti per ora conquistati frutto delle vittorie contro Breganze , Sandrigo e Correggio e dai pareggi conquistati contro Follonica e Montebello. Ipotetico quintetto iniziale: Davide Pertegato, Cesar Candenedo, Davide Piroli, Victor Crespo, Roc Llisa. Nella gara contro il Bassano i rossoneri, vogliono continuare la striscia di vittorie e bissare il successo al Vecchio mercato dopo la sofferta vittoria contro il Correggio; in “casa” Sarzana c’è tanta voglia di centrare la salvezza il prima possibile e scacciare i fantasmi di inizio stagione. La formazione di Alessandro Bertolucci cercherà di ripetere la prova dell’ultima trasferta veneta contro il Montebello e l’ottima prestazione fornita in Germania in Eurolega contro l’ Herringen dove la vittoria è sfuggita solo negli ultimi minuti a causa di un rigore molto generoso  concesso ai padroni di casa. I precedenti tra Credit Agricole Hockey Sarzana e Stema Bassano 54 sono venti e riguardano le dieci stagioni in serie A1 con tredici vittorie a favore dei veneti tre pareggi e quattro  vittorie per il Sarzana. Il bilancio a Sarzana: 3 vittorie, 2 pareggi, 5 vittorie del Bassano. Inoltre tra le due squadre sono state disputate le ultime due finalissime di Federation Cup ambedue vinte dai rossoneri con il punteggio di 9 a 0.

SI GIOCA:

Mercoledì 18 dicembre – ore 20:45 – Centro Polivalente di Sarzana (SP)
Arbitri:
Filippo Fronte di Novara e Enrico Uggeri di Lodi

DIRETTA FISRTV:  http://bit.ly/hpserieA1- s arzbas – Commento di Alessandro Grasso Peroni.

10/08/2022 - riproduzione riservata