Hockey Sarzana

CREDIT AGRICOLE A SANDRIGO CON IL DENTE AVVELENATO.

Il Credit Agricole sabato è di scena al Palasport di Sandrigo contro la squadra locale guidata da Francesco Marchesini, che sopravanza in classifica generale i rossoneri di due lunghezze. Credit Agricole, dopo la contro lo Scandiano dove l’arbitraggio soprattutto nel finale ha inciso sul risultato della partita, si rituffa in clima campionato per uscire al più presto dalle sabbie mobili della classifica. “Ora però basta piangersi addosso– dice il Presidente Maurizio Corona, che poi continua – mi è stato chiesto come era il mio stato d’animo a fine partita contro lo Scandiano ho risposto che non so cosa avrei fatto piuttosto che perdere in quella maniera.  Però ora guardiamo avanti, basso profilo e al pezzo che abbiamo una salvezza da conquistare. Sabato a Sandrigo non dobbiamo abbassare la guardia contro una squadra che è la rivelazione di questo inizio stagione e non ha mai mollato niente contro nessun avversario. Noi dobbiamo solo ricordare che la strada che porta alla conquista della salvezza è irta e molto difficile e fino a che non sarà la matematica a dircelo dovremmo lottare con i denti ogni partita tenendo bene  a mente che al Sarzana nessuno regalerà mai nulla.” (nella foto di Vincenzo Gianfranchi il capitano Davide Borsi).


Il Credit Agricole sabato è di scena al Palasport di Sandrigo contro la squadra locale guidata da Francesco Marchesini, che sopravanza in classifica generale i rossoneri di due lunghezze. Credit Agricole, dopo la contro lo Scandiano dove l’arbitraggio soprattutto nel finale ha inciso sul risultato della partita, si rituffa in clima campionato per uscire al più presto dalle sabbie mobili della classifica. Il Sandrigo Hockey è decimo in classifica generale con  dieci punti,  la squadra veneta guidata da Francesco Marchesini, icona dell’hockey nazionale,  è un avversario certamente ostico, per molti la rivelazione di questa stagione, specialmente tra le mura amiche, dove hanno battuto Scandiano e Montebello oltre alla vittoria a tavolino contro il Lodi e pareggiato con Valdagno in trasferta. Il Sandrigo del Presidente Dario Scanavin ha riconquistato la serie A1 al termine di una stagione, la scorsa, che l’aveva vista retrocedere grazie al ritiro dell’ Amatori Vercelli. Il ripescaggio, in virtù della mancata iscrizione del Vercelli, ha rimesso in gioco in prima divisione i Sandricensi che rispetto la scorsa stagione si presentano con un altro salto di qualità. Rimanere in Serie A1 è l’auspicio di una piazza storica che proverà a centrare  l’impresa  grazie all’arrivo di tre pedine esperte oltre a quelle già esistenti di Stefano Campagnolo (1989) e del bomber brasiliano Claudio Cacau (1980): si tratta di Diego Nicoletti (1983) ex Trissino, Mauro Dal Monte tra i pali (1991) ex Bassano e il catalano Marc Vazquez (1995). Un trio che dovrà fondersi con i giocatori sandricensi come Alberto Pozzato (1995), Paolo Chemello (1991), Marco Poletto (1993) ed Alessandro Menin, Cristian Gasparotto. Ipotetico quintetto iniziale: Mauro Dal Monte, Diego Nicoletti, Stefano Campagnolo, Claudio Cacau, Marc Vazquez. Ora però basta piangersi addosso– dice il Presidente Maurizio Corona, che poi continua – mi è stato chiesto come era il mio stato d’animo a fine partita contro lo Scandiano ho risposto che non so cosa avrei fatto piuttosto che perdere in quella maniera.  Però ora guardiamo avanti, basso profilo e al pezzo che abbiamo una salvezza da conquistare. Sabato a Sandrigo non dobbiamo abbassare la guardia contro una squadra che è la rivelazione di questo inizio stagione e non ha mai mollato niente contro nessun avversario. Noi dobbiamo solo ricordare che la strada che porta alla conquista della salvezza è irta e molto difficile e fino a che non sarà la matematica a dircelo dovremmo lottare con i denti ogni partita tenendo bene  a mente che al Sarzana nessuno regalerà mai nulla.” Nelle ultime quattro partite i rossoneri ne hanno perse tre intervallate dal sussulto a Breganze.  Solo otto punti in nove partite, per il Sarzana questo magro bottino l’aveva fatto registrare anche due stagioni fa. Nella gara contro il Sandrigo i rossoneri dopo l’assurda sconfitta  in campionato contro lo Scandiano e dopo la splendida notte di Coppa vogliono tornare alla vittoria; in “casa” Sarzana c’è tanta voglia di centrare la salvezza il prima possibile . La Formazione di Alessandro Bertolucci cercherà di ripetere la prova dell’ultima trasferta veneta contro il Breganze. I rossoneri di Bertolucci invece stanno masticando amaro da alcune partite, lasciando troppi punti sulla pista. Quattro i precedenti in serie A1 con quattro vittorie dei Sarzanesi. La squadra rossonera sarà al gran completo.  Si giocherà Arbitri: Louis Hyde di Breganze (VI) e Mauro Giangregorio di Giovinazzo (BA)
DIRETTA FISRTVhttp://bit.ly/hpserieA1- sandsar – Commento di Stefano Retis

07/12/2022 - riproduzione riservata