Hockey Sarzana

COPPA ITALIA A2: I “RAGAZZINI TERRIBILI” DI DE RINALDIS BATTONO LA PUMAS VIAREGGIO AL POLIVALENTE

Grande serata al Vecchio Mercato per questa sfida tra la Pumas Viareggio e il Gamma Innovation Hockey Sarzana. Sfida emozionante, Sarzana batte la Pumas  Viareggio che schiera in pista due vice campioni del mondo under 19 ed ex rossoneri Mechini e Pesavento. La tripletta del super capitano Matteo Pistelli, i sigilli di Tognacca, Ungari e Angeletti e le parate di Francesco Venè, regalano a Sarzana una vittoria spettacolare 6 – 4. Mister De Rinaldis ha fatto ruotare tutto il roster, pubblico sarzanese entusiasta per questa squadra composta per nove decimi da atleti usciti dalla scuola hockey della società di Piazza Terzi. “Sono entusiasta dei miei ragazzi non tanto per il risultato quanto per la prestazione – dice mister Paolo De Rinaldis a fine partita –  noi abbiamo l’obbligo di far crescere questi giocatori e di dare a loro la possibilità un giorno di vestire la maglia della nostra prima squadra”  (nella foto il capitano Matteo Pistelli)


COPPA ITALIA SERIE A2

GAMMA INNOVATION H.SARZANA – FARMAE’ PUMAS VIAREGGIO = 6-4 (1-2, 5 -2)
GAMMA INNOVATION H.SARZANA:
Venè, Rispogliati, Pistelli (C), Angeletti, Tognacca – Lavagetti, Baldocchi, Ungari, Del Gatto, Andreoni – Allenatore Paolo  De Rinaldis
FARMAE’ PUMAS VIAREGGIO: Mechini, Pesavento, Marchetti, Pezzini (C), Carrieri – Cardella, Bertolucci, Dal Torrione – Allenatore Giovanni Berretta

Marcatori: 1t: 11’04” Pezzini (V), 12’27″ Tognacca (S), 21’40” Cardella (V) – 2t:  5’58” Pistelli (S), 11’53” Pistelli (S), 12’26” Pistelli (S), 15’13” Cardella (V),  17’22” Ungari (S), 17’36” Pezzini (V),   24’25” Angeletti (S).

Espulsioni: 2t: 12’56” Ungari (S), 22’,18” Pesavento (V), 24’,25” Pezzini (V).

Arbitro: Andrea Davoli di Correggio (RE)

Non sono mancate certamente le emozioni alla pista del Vecchio Mercato dove i “ragazzini terribili” del Gamma Innovation Sarzana, guidati magistralmente da Paolo De Rinaldis  dalla panchina, hanno battuto la Pumas Viareggio con il punteggio di 6 a 4. Grande serata al Vecchio Mercato per questa sfida tra la Pumas Viareggio e il Gamma Innovation Hockey Sarzana. Sfida emozionante, Sarzana batte la Pumas  Viareggio che schiera in pista due vice campioni del mondo under 19 ed ex rossoneri Mechini e Pesavento. La tripletta del super capitano Matteo Pistelli, i sigilli di Tognacca, Ungari e Angeletti e le parate di Francesco Venè, regalano a Sarzana una vittoria spettacolare per 6 – 4. Mister De Rinaldis ha fatto ruotare tutto il roster, pubblico sarzanese entusiasta per questa squadra composta per nove decimi da atleti usciti dalla scuola hockey della società di Piazza Terzi. “Sono entusiasta dei miei ragazzi non tanto per il risultato quanto per la prestazione – dice mister Paolo De Rinaldis a fine partita –  noi abbiamo l’obbligo di far crescere questi giocatori e di dare a loro la possibilità un giorno di vestire la maglia della nostra prima squadra  gli fa eco un raggiante presidente Maurizio Corona  “ Fondamentalmente dobbiamo insegnarli a giocare da Sarzana perché se giochiamo da Sarzana possiamo vincere con tutte e non dobbiamo avere paura di nessuno, il nostro problema sono quelle pause dettate anche dall’inesperienza  in cui stacchiamo la spina come accaduto contro il Camaiore, ma se noi invece rimaniamo concentrati, se giochiamo, se facciamo il nostro gioco, penso  che possiamo giocarcela con tutti e su questo concetto dobbiamo crederci tutti. Poi il Presidente continua dicendo si stasera avevamo tutti una grandissima voglia, in primis i ragazzi, di dimostrare che non siamo inferiori a nessuno come qualcuno voleva farci credere Per noi era un test importantissimo, è chiaro che la pesante sconfitta contro il Camaiore di settimana scorsa ci ha dato una scossa importante e io vi garantisco che non eravamo dei brocchi settimana scorsa e neppure dei fenomeni  questa sera.”  Ma veniamo alla gara: l’allenatore Giovanni Berretta schiera il suo starting-five titolare, con Pezzini assieme a Pesavento sulla linea difensiva in attacco Marchetti e Carrieri con Mechini a difesa della porta, con a disposizione Cardella, Mirko Bertolucci e il secondo portiere Dal Torrione. De Rinaldis risponde con Venè tra i pali, Rispogliati, capitan Pistelli, Angeletti e Tognacca. Partita subito densa di emozioni, con i due portieri sugli scudi. All’ 11’,04” la Pumas  passa in vantaggio grazie ad un’ intuizione di Carrieri che serve Pezzini che di prima intenzione mette la sfera alle spalle di Venè. Al 12’,27” pareggio dei padroni di casa Lavagetti si invola verso la porta e Pezzini lo ferma fallosamente. L’arbitro Davoli concede un tiro diretto senza cartellino blu, si incarica della battuta Tognacca, ottima la sua prestazione, che con una magia batte Mechini. Nel finale del primo tempo superiorità dei viareggini che trovano il vantaggio al 21’,40” con Cardella bravo a battere Venè con un siluro dal vertice destro dell’area.  Il suono della sirena manda le squadre negli spogliatoi con i viareggini avanti 2 a 1. Nel secondo tempo i rossoneri in sette minuti ribaltano la gara portandosi sul doppio vantaggio grazie ad un devastante capitan Pistelli. Al 5’58” l’attaccante rossonero porta a spasso Carrieri poi si accentra in area e batte Mechini. All’ 11’53” il capitano rossonero parte dalla sua metà pista e cinque metri prima dell’area lascia partire una missile che lascia di sasso Mechini. Non passa neppure un minuto che lo stesso Pistelli si accentra dall’angolo basso e in risalita lascia partire un velenoso tiro accompagnato che si insacca alle spalle di Mechini. La Pumas è stordita e Mechini la tiene in partita con una serie di ottimi interventi. A 12’,05” dal termine Ungari finisce sotto le forche caudine arbitrali per un fallo veniale su Carrieri. Va alla battuta del tiro diretto Carrieri che cincischia troppo e si fa raggiungere da un velocissimo Del Gatto che sventa il pericolo. Nel power play susseguente Venè è miracoloso in un paio di occasioni e deve capitolare proprio a un secondo dal ripristino della parità ad opera di Cardella. Passano due minuti e un clamoroso “pasticcio” difensivo mette Ungari davanti alla porta spalancata e per lui è un gioco da ragazzi depositare la pallina in rete per il parziale di 5 a 3.  La formazione di Berretta produce il massimo sforzo per rientrare in partita e ci riesce con una splendida azione a tre conclusa in rete da Pezzini. Il finale è da cardiopalma con i padroni di casa a nove falli di squadra ma  Venè in formato “monster” si supera in almeno tre occasioni. Poi nell’ultimo minuto di gara un fallo di frustrazione di Pezzini viene punito con il cartellino blu da Davoli che  manda Angeletti  alla battuta del tiro diretto. L’attaccante rossonero con un pregevole alza e schiaccia batte Mechini e chiude così la partita. Il suono della sirena consegna la vittoria alla squadra di De Rinaldis che batte la Pumas Viareggio con il risultato di 6 a 4, con tutto  il pubblico del Polivalente in piedi ad applaudire una partita entusiasmante.

02/12/2022 - riproduzione riservata