Hockey Sarzana

CARISPEZIA TRAVOLGE SANDRIGO E RISALE LA CLASSIFICA.

Il Carispezia ritorna nelle parti alte della classifica grazie alla vittoria contro il Sandrigo per 13-7. Roboante il primo tempo della formazione di Alessandro Bertolucci con un netto 8-1, un vantaggio che poi ha reso meno difficile il secondo tempo. Tre punti fondamentali per il Sarzana dopo due sconfitte consecutive e quarto posto riacquisito. Tra i migliori marcatori rossoneri ben tre triplette, quelle di Pistelli, Rossi e capitan Borsi. (nella foto Andrea Perroni autore di una prestazione eccellente e una rete di pregevole fattura).


CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – SANDRIGO HOCKEY 1968  13 – 7 (8 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Rispogliati, Perroni (1), Ipinazar (1), Rossi (3), Borsi (3), Pistelli (3), Fantozzi (1), Rampulla (1). Allenatore:  Alessandro Bertolucci.

SANDRIGO HOCKEY 1968 : Dal Zotto (Gasparotto), Bordignon, Pozzato (1), Poletto, Chemello, Clodelli (1), Campagnolo, Menin, Cacau (5). Allenatore : Alberto Vidale .

Arbitri: Sig. Massimiliano Carmazzi di Viareggio (LU) – Sig. Mario Trevisan di Viareggio (LU) ausiliari Sig. Righetti (SP) Sig. Capparelli (LU)

“Sono molto soddisfatto perché la squadra ha giocato con la testa – commenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita – che poi elogia il mister rossonero  Alessandro Bertolucci  che ha preparato la partita come fosse una finale di Coppa del Mondo, non esistono partite facili, il Sarzana deve giocare da Sarzana ogni partita, altrimenti sono guai. Poi, parlando del prosieguo  della stagione, dice “Noi andiamo avanti con la consapevolezza che dobbiamo conquistare la decima salvezza consecutiva in serie A1, perciò dobbiamo stare con i piedi in terra e lavorare. Quando arriveremo a diciotto punti parleremo di altro. Infine parlando della prestazione  di Perroni e Pistelli Corona dice “il mister ha voluto fortemente che rientrassero alla base, e ha avuto ragione, dimostrando che questi ragazzi sono utili, abbiamo una rosa di dieci persone  e sono tutti in grado di scendere in pista, il mister come è giusto non regala niente a nessuno, chi ha più minutaggio in pista significa che ha lavorato bene durante la settimana. Ieri sera, al di la del risultato finale della gara scaturito, avevamo contro una buona  squadra – conclude il Presidente –   vincere contro il Sandrigo  non era così scontato come alcuni volevano farci credere, la squadra di  Alberto Vidale è una squadra attrezzata con uno straniero: il “bomber brasiliano” Cacau, capocannoniere in solitaria della serie A1 con sedici reti, oltre a giocatori di navigata esperienza come Campagnolo e Dal Zotto, una squadra che aveva fatto soffrire Lodi e CGC Viareggio. ALLA FESTA del gol hanno partecipato tutti. Venti realizzazioni in una partita si vedono raramente. Carispezia Sarzana ha giocato come meglio non avrebbe potuto quando è contato, cioè quando il risultato poteva essere ancora in bilico, poi è dilagato. Borsi, Pistelli, Perroni, Rossi, Fantozzi, Ipinazar e Rampulla sono entrati nel tabellino del goleador. Peccato per il giovane Mattia Rispogliati (che i compagni hanno provato a inserirlo nel tabellino dei vincenti) che, per un pizzico di sfortuna, non vi è riuscito. In porta Bianchi ha disputato gli ultimi sette minuti e mezzo rilevando l’ottimo Corona fra i pali. La partita ha messo in rilievo la grande differenza esistente fra le due squadre. Sarzana avanti già al settimo per 4 a 1. Partita già chiusa. I ragazzi di Bertolucci l’hanno dominata in lungo e in largo, allentando i cordoni solo nei quattro minuti conclusivi. Dopo il break iniziale di Cacau ci pensava Perroni a rimettere in parità il match. Poi in rapida successione sono arrivate le reti di Rossi (doppietta) e Borsi. Sul 4 a 1 Sarzana spinge ancora perché vuol far capire chi ha lo scettro in pugno. Ed allora arrivano altre quattro reti con Pistelli (doppietta), Borsi e Ipinazar. Ma veniamo alla cronaca della gara mister Alberto Vidale, si presenta al Centro Polivalente con l’assenza in difesa di capitan Gasparotto schiera il suo starting-five titolare con Campagnolo e Clodelli assieme alla coppia d’attacco composta da Pozzato e Cacau con Dal Zotto a difesa della porta e a disposizione Chemello, Bordignon, Poletto, Menin  e il secondo portiere Gasparotto. Alessandro Bertolucci risponde con Corona, Perroni, Rossi, Borsi, Rampulla. Si comincia subito forte, e dopo 2’,12 la squadra ospite, Clodelli imbecca in area Cacau tutto solo, il Brasiliano non lascia scampo a Corona e porta in vantaggio i Sandricensi. Non passa neppure un minuto che i rossoneri trovano il pareggio con Andrea Perroni che dalla  sua destra lascia partire un missile che batte Dal Zotto. Al 3’,20” fallo di Rossi in area su Pozzato e gli arbitri concedono un rigore agli ospiti, si incarica della battuta Campagnolo e Corona si esalta e respinge. Al 4’,19 Carispezia in vantaggio bomba di Perroni da centro pista e deviazione vincente di Rossi che batte Dal Zotto. Al 5’,18” terza rete degli uomini di Bertolucci, Perroni serve un assist al bacio a Borsi che deposita la palla in rete. Al 7’ ancora Perroni in versione assist men serve Rossi che si presenta davanti a Dal Zotto e con un suntuoso alza e schiaccia porta il parziale sul 4 a 1. Al 16’ capitan Borsi delizia il pubblico del Polivalente con un alza e schiaccia da dietro porta che da solo vale il prezzo del biglietto. Al 20’ decimo fallo dei Veneti e tiro di prima per Carispezia, si incarica della battuta Pistelli che batte Dal Zotto. Al 22’,39” ancora Pistelli in rete grazie a un delizioso assist di Fantozzi. E dieci secondi dopo un coast to coast di Ipinazar concluso con un tiro al fulmicotone porta il punteggio sull’ 8 a 1. Rigore nel finale di tempo per i Veneti, ma Corona para la conclusione di Cacau.  La prima frazione si chiude sull’ 8 a 1 a favore dei rossoneri, con la gara di fatto già chiusa. Anche nella ripresa le emozioni non mancano Nella ripresa Bertolucci schiera titolari Fantozzi, Perroni, Ipinazar e Pistelli. Borsi, Rossi e Rampulla restano in panchina a fiatare. La musica non cambia con entrambe le squadre che vanno ripetutamente a segno. Il Sarzana ancora con Borsi, Rampulla Fantozzi,Rossi e Pistelli. Il Sandrigo con Cacau in quattro occasioni, Clodelli  e Pozzato su rigore. Sarzana mantiene quel margine di sicurezza che il Sandrigo non riesce a scalfire. Dopo il pari di Parigi con il Noisy Le Grand arrivano dunque tre punti meritatissimi prima della trasferta di sabato prossimo a Thiene. Poi il match tanto atteso del secondo turno di Europa Cup contro i portoghesi del Tomar.

03/12/2022 - riproduzione riservata