Hockey Sarzana

CARISPEZIA AVVIO DA INCUBO, KO IN 170 SECONDI.

Black Out iniziale dei sarzanesi che subiscono 4 reti in tre minuti. Carispezia Hockey Sarzana perde la partita in meno di 3 minuti. Un peccato, e non era mai accaduto che i rossoneri prendessero 4 reti in così poco tempo ad inizio gara. Per Sarzana serata da dimenticare ed archiviare in fretta. Sabato prossimo torna al Vecchio Mercato il Monza, recentemente eliminato in Coppa Cers. (nella foto di Mario Matteucci  le due squadre in azione di gioco).


BANCA CRAS FOLLONICA – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA  6 – 2  (5 – 1)

BANCA CRAS FOLLONICA: Menichetti (Armeni), Mario Rodriguez, Paghi, Saavedra (1), Pagnini Federico, Matteucci,  Marinho (3), Fantozzi, Banini (2). Allenatore  Federico Paghi.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Alessio Perroni), Di Donato, De Rinaldis, Borsi (1), Sterpini, Zanfardino, Dolce , Rossi, Festa (1). Allenatore Alessandro Cupisti.

Arbitri: Sig. Eccelsi (NO) Sig. Stallone (BA) ausiliario Sig. Casini (GR)

“Venire a Follonica e fare i birilli per i primi tre minuti, subire quattro reti, dopo non è facile recuperare,  il loro potenziale è forte e  a noi  pur giocando per tutti gli altri 47 minuti alla pari, sono mancate poi le condizioni mentali per ribaltare la partita  commenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita Fa rabbia poi vedere un ottimo finale di tempo e un secondo tempo in cui la squadra ha ritrovato la verve, ma poi bisogna mettere anche le innumerevoli  occasioni mancate, diciamo una gara non felice. Comunque io sono contento di quello che i miei ragazzi hanno fatto finora – conclude Corona – ho visto un ottima squadra contro il Lodi e contro il Cremona , una fantastica squadra contro il Monza in Coppa Cers, 47 minuti di buon hockey a Follonica, cancelliamo i primi tre minuti di sabato e andiamo avanti. Sabato ospitiamo il Monza, è la quarta volta che lo incontriamo in questa stagione, con loro abbiamo perso, vinto e coronato il sogno della qualificazione in Coppa Cers, sono un ottima squadra ma noi abbiamo l’obbligo di provare a fare risultato.  Infine il sabato successivo abbiamo l’obiettivo per la città e per lo sponsor di centrare la qualificazione alla final-four di Coppa Cers, andiamo in Portogallo per l’andata dei quarti di finale di Coppa Cers e li dovremmo fare la partita della vita”. Veniamo alla cronaca. Buona la cornice di pubblico al Capannino di Follonica. Subire quattro gol nel breve spazio temporale di 2 minuti e 49 secondi potrebbe costituire un nuovo record per questa disciplina. Carispezia Sarzana ha vissuto tre minuti da incubo sulla pista del “Capannino” di Follonica. I toscani hanno cavalcato l’onda favorevole. Due volte con Banini ed una ciascuno con Marinho e Saavedra hanno chiuso l’incontro anzitempo. Un’autentica doccia fredda per il quintetto rossonero. Col trascorrere dei minuti Borsi e compagni hanno ripreso a macinare gioco ma la frittata era fatta. A metà tempo circa è arrivata anche la quinta realizzazione ad opera di Marinho poi, nella parte conclusiva Festaè riuscito ad accorciare le distanze. Nella seconda frazione Carispezia ha tentato di ricucire lo strappo con Borsi che sigla su rigore ma il vantaggio del Follonica resta cospicuo e, a due minuti dal termine, Marinho chiude definitivamente il match con il sesto gol per i toscani. Ma veniamo alla cronaca più dettagliata, il tecnico maremmano Federico Paghi schiera il duo d’attacco Banini, Marinho e Federico Pagnini insieme Pablo Saavedra sulla linea difensiva  con Menichetti a difesa della porta. A disposizione Paghi, Mario Rodriguez, Fantozzi e Matteucci oltre al secondo portiere Armeni. Dolce risponde con Corona tra i pali De Rinaldis, Borsi, Rossi e Festa. La partenza del  Sarzana è scioccante. Un peccato e non era mai accaduto che i rossoneri prendessero 4 reti in così poco tempo ad inizio gara.  Ma andiamo nel dettaglio raccontando questi tre minuti di follia generale rossonera. Al 1’,01” un errore di marcatura difensivo mette Banini a  tu per tu con Corona per il vantaggio maremmano. Sarzana resta scossa da uno svantaggio così repentino, il primo di questa stagione, i liguri non hanno il tempo di riorganizzare le idee che Marinho trova un autostrada per arrivare davanti a Corona per la rete del due a zero. Carispezia è un pugile alle corde e prima Saavedra e poi Banini si ripresentano tutti soli al cospetto di Corona, che non oppone alcuna resistenza e al 2’,49” Banca Cras è avanti a 4 a 0. Dolce chiama il time out, Carispezia riorganizza le idee ed inizia a giocare. I rossoneri colpiscono un palo e una traversa con Borsi e Festa a Menichetti battuto, poi si vedono annullare una rete a Dolce per un presunto fallo di pattino. All’11’,45” ancora Follonica in rete con Marinho che approfitta di un errore a centro pista per presentarsi tutto solo davanti a Corona e batterlo. Al 20’,18” rete rossonera con Festa che sottomisura batte Menichetti. Sul 4 a 1 il Sarzana prende coraggio, ma colpisce ancora un palo con Menichetti battuto e un’azione di Borsi fa gridare al gol, poi il suono della sirena del primo tempo fissa il parziale con il risultato di quattro a uno a favore della formazione di Federico Paghi.  Nella seconda parte di gara il Follonica non vuole rischiare nulla, mentre i rossoneri provano a spingere sull’acceleratore.  I padroni di casa potrebbero trovare ancora la via della rete quando Dolce, si fa cacciare da Eccelsi per proteste, ma il tiro di prima di Marinho non trova la porta e Sarzana è poi brava a resistere al power-play. Al 32’,54” Borsi su tiro di rigore porta il parziale sul 5 a 2. Sarzana spinge ma è imprecisa nelle conclusioni e a meno di due minuti dal termine ancora Marinho tutto solo davanti a Corona fissa il risultato finale sul 6 a 2 a favore della Banca  Cras Follonica contro un Carispezia che ha regalato letteralmente i primi minuti  di gara alla formazione maremmana.

29/11/2022 - riproduzione riservata