Hockey Sarzana

CAPORETTO CASALINGO PER L’HOCKEY SARZANA CONTRO I CAMPIONI D’ITALIA DEL TRISSINO.

Gamma Innovation Sarzana alza bandiera bianca al Vecchio Mercato contro i Campioni d’Italia del Trissino, battuta pesantemente per 8 a 1 dai vicentini allenati dal Portoghese Thiago Sousa. I rossoneri hanno difettato molto nella fase difensiva, chiave di volta del match. Una vittoria roboante per il Trissino di Thiago Sousa nella “temutissima” pista del Vecchio Mercato. Ma per i blucelesti non c’è davvero nessun tentennamento in casa della terza classificata, perchè dopo 10 minuti è già sul 0-3. Mendez-Neves-Mendez, tra tiri dalla distanza e rimbalzi favorevoli, ma i rossoneri non riescono proprio ad incidere fino alla rete di capitan Borsi dopo 31 minuti di gioco sul risultato di 1-4. Tre reti del catalano Mendez segnano la gara, insieme alla doppietta di Malagoli e del 18enne Giulio Piccoli. Tre punti che allargano a 9 i punti alla terza classificata.  “Chi lotta può perdere chi non lotta ha già perso sono le prime parole del Presidente Maurizio Corona al termine della gara che cita niente meno che Ernesto Che Guevara. Ripartiamo senza alibi, scusandoci con il numeroso pubblico presente e i ragazzi della curva  che non hanno mai smesso di cantare per noi. Ora più che mai uniti come un pugno, mercoledì arriva il Lodi, nei quarti di finale di Coppa Italia, in una gara da dentro o fuori, giochiamo da Sarzana e tireremo le somme a fine partita.” (nella foto di Luciana Castagna un azione della gara).


GAMMA INNOVATION HOCKEY SARZANA – HOCKEY TRISSINO = 1-8 (0-4, 1-4)

GAMMA INNOVATION HOCKEY SARZANA: Corona, Garcia J, Borsi (C), Ortiz, De Rinaldis – Olmos, Illuzzi, Baldocchi, Tognacca, Venè – Allenatore: Paolo De Rinaldis.

HOCKEY TRISSINO: Zampoli, Mendez, Gavioli D, Neves, Cocco G – Pinto J, Malagoli, Piccoli Gio, Piccoli Giu, Sgaria B – Allenatore: Thiago Sousa

Marcatori: 1t: 2’21” Mendez (TRI), 5’30” Neves (TRI), 10’01” Mendez (TRI), 24’50” Piccoli Gio (TRI) – 2t: 6’56” Borsi (SAR), 10’46” Malagoli (TRI), 13’40” Mendez (TRI), 15’35” Piccoli Gio (TRI), 16’01” Malagoli (TRI)

Espulsioni: 1t: 9’52” Borsi (2′) (SAR)

Arbitri: Simone Brambilla di Agrate Brianza (MB) e Massimo Nucifero di Viareggio (LU)

 

Gamma Innovation Sarzana alza bandiera bianca al Vecchio Mercato contro i Campioni d’Italia del Trissino, battuta pesantemente per 8 a 1 dai vicentini allenati dal Portoghese Thiago Sousa. I rossoneri hanno difettato molto nella fase difensiva, chiave di volta del match. Una vittoria roboante per il Trissino di Thiago Sousa nella “temutissima” pista del Vecchio Mercato. Ma per i blucelesti non c’è davvero nessun tentennamento in casa della terza classificata, perchè dopo 10 minuti è già sul 0-3. Mendez-Neves-Mendez, tra tiri dalla distanza e rimbalzi favorevoli, ma i rossoneri non riescono proprio ad incidere fino alla rete di capitan Borsi dopo 31 minuti di gioco sul risultato di 1-4. Tre reti del catalano Mendez segnano la gara, insieme alla doppietta di Malagoli e del 18enne Giulio Piccoli. Tre punti che allargano a 9 i punti alla terza classificata. “Chi lotta può perdere chi non lotta ha già perso sono le prime parole del Presidente Maurizio Corona al termine della gara che cita niente meno che Ernesto Che Guevara. Ripartiamo senza alibi, scusandoci con il numeroso pubblico presente e i ragazzi della curva  che non hanno mai smesso di cantare per noi. Ora più che mai uniti come un pugno, mercoledì arriva il Lodi, nei quarti di finale di Coppa Italia, in una gara da dentro o fuori, giochiamo da Sarzana e tireremo le somme a fine partita. E’ una sconfitta che può solamente servirci da lezione – continua il Presidente  parlando della sua squadra – la partita di domenica deve farci riflettere, mettere i piedi per terra, in vista della serie di partite alla nostra portata che ci condurranno sino alla fine della stagione. Una squadra cresce anche a forza di schiaffi. In tanti anni di hockey non mi ricordo di traguardi ottenuti senza passare attraverso qualche sonora sconfitta – continua il Presidente – mister De Rinaldis era molto arrabbiato con tutta la squadra, lui la partita l’aveva preparata perfettamente poi qualcosa si è bloccato nella testa dei ragazzi, detto questo, occorre ammettere che abbiamo perso sonoramente certamente per nostro demerito ma anche per merito del Trissino che ha giocato molto bene. Ora però è inutile piangere, mercoledì ci aspetta la sfida di Coppa Italia contro il Lodi al Vecchio Mercato, una partita da dentro o fuori. Dobbiamo guardare avanti, basso profilo e al pezzo, chiedo a tutti i tifosi di sostenere la squadra senza se e senza ma, ricordandosi che stiamo disputando una stagione fantastica. Poi il presidente chiude togliendosi un sassolino dalla scarpa: Credo che il Trissino di ieri sera abbia ammutolito tutti i discorsi sul Vecchio Mercato dimensioni 17×34 come da regolamento internazionale hockey pista. Non è la pista che fa vincere il Sarzana, che ha fatto in questa stagione quasi la metà dei punti in trasferta. Oramai è un classico sentire che quando si perde a Sarzana e’ solo colpa della pista. La teoria degli alibi direbbe Julio Velasco. Ieri sera il Trissino con i suoi campioni ha dato spettacolo, e bisogna dare onore a loro della prestazione. A fine gara  il pubblico del Vecchio Mercato gli ha tributato  un grandissimo applauso meritato”. Veniamo alla cronaca della partita: nell’ Hockey Trissino l’allenatore Thiago Sousa schiera nello starting-five iniziale Zampoli  a difesa della porta, Mendez, Davide Gavioli, Neves, Giulio Cocco a disposizione in panchina Joao Pinto, Malagoli, Gioele Piccoli, Giulio Piccoli e il secondo portiere Bruno Sgaria. De Rinaldis  risponde con solito il quintetto Corona, Garcia, Ortiz, Borsi, De Rinaldis . Irresistibile Trissino. La corsa verso il gradino più alto del podio dei veneti campioni d’Italia non conosce soste e ostacoli, confermandosi un gruppo di enormi potenzialità. Nella sfida della domenica al ’Vecchio Mercato’ la formazione di Thiago Sousa ha vinto 8-1 e il risultato non è mai stato messo in discussione già nel primo tempo chiuso avanti 4-0, mentre i padroni di casa si sono dovuti accontentare dei pali centrati da Illuzzi e Borsi. La sfida era difficile e ben si sapeva, il Trissino da un paio di stagioni è tra le migliori squadre non soltanto in Italia e i titoli in bacheca ne sono la prova. Certo il Trissino al “Vecchio Mercato’’ ha dimostrato di essere superiore ai rossoneri per quantità di azioni, tecnica e precisione nelle conclusioni a rete. Una sconfitta che va dimenticata alla svelta perchè mercoledì prossimo al “Polivalente’’ occorrerà avere un’alta concentrazione visto che l’avversario si chiama Amatori Wasken Lodi e la posta in palio è altissima. Ma veniamo alla cronaca l’inizio di partita è molto intenso, con il Trissino che preme forte sul pedale dell’acceleratore, e dopo aver sfiorato la rete in due occasioni con Gavioli e Cocco, sblocca il risultato al 2’30 con il tocco sottomisura di Mendez su assist di Gavioli. Passano trenta secondi, e lo stesso Mendez potrebbe trovare il raddoppio, ma Corona gli chiude lo specchio in uno contro uno. Il Trissino tiene ben salde le redini della partita in mano  con Cocco e Mendez chiama spesso in causa Corona. Lo stesso portiere di casa capitola però al 5’50 quando  viene sorpreso  da una conclusione dalla lunga distanza di Diogo Neves. I rossoneri provano una timida reazione, e iniziano a farsi vedere dalle parti di Zampoli con Ortiz e Borsi. All’8’ una grande chance per Jero Garcia con un alza e schiaccia ravvicinato che impegna Zampoli, così come poco dopo De Rinaldis. Al 10’ cartellino blu per Borsi per un fallo su Malagoli: dal dischetto del tiro diretto va Cocco, ma Corona non si fa sorprendere.  Il Trissino attacca con l’uomo in più, e trova il tris al 10’03 con un alza e schiaccia di Mendez che fa doppietta dopo la respinta di Corona sul tiro di Joao Pinto. Il Sarzana ha un sussulto al 12’ per due volte con Olmos, ma Zampoli è attento. Al 12’30 contropiede di Cocco, ma Corona devia.  Al 15’45 grande occasione per il Sarzana, ma il tiro di Illuzzi colpisce il palo. La partita rimane molto intensa e vibrante, con Corona e Zampoli che hanno il loro bel daffare contro gli avanti avversari. Al 22’ bella ripartenza del Sarzana con Borsi, ma Zampoli non si fa sorprendere sul suo tiro accompagnato. Al 24’ assedio del Sarzana, con ottima parata di Zampoli su Borsi e IIlluzzi, e al 24’40, in contropiede, il Trissino allunga con la bellissima rete di Gioele Piccoli, che supera Corona portando il parziale sullo  0-4. Al 24’55, a cinque secondi dall’intervallo, Malagoli in contropiede si guadagna un rigore ma la sua trasformazione viene deviata da Corona sulla traversa. E con il punteggio di 4 a 0 a favore del Trissino le due squadre vanno al riposo. Nel secondo tempo il ritmo è subito altissimo, col Sarzana che prova a riaprire i giochi e impegna Zampoli con Borsi, Illuzzi e Ortiz, mentre il Trissino è pericoloso al 2’ con il contropiede di Diogo Neves. Il forcing dei liguri porta Illuzzi a guadagnarsi un rigore al 4’50 per fallo di Neves, con lo stesso che non riesce a superare Zampoli per due volte, la seconda con l’aiuto della traversa. Al 6’15 inserimento di De Rinaldis da destra, con Zampoli che chiude sul primo palo. I rossoneri  al 7’ trovano la rete con Borsi che insacca da due passi sul perfetto assist di Illuzzi. I rossoneri attaccano a testa bassa in questa fase, cercando di accorciare ancora, e Zampoli deve deviare sul tiro di De Rinaldis al 8’45. Al 9’ occasioni per Mendez da una parte e De Rinaldis dall’altra. Al 10’ grandissima parata di Zampoli sul ravvicinato tiro al volo di Borsi. Il Trissino resiste, e si conferma cinico in attacco al 10’45, con Joao Pinto che serve un perfetto assist a Malagoli che di prima intenzione scaraventa in rete. Il Trissino è in fiducia, e al 12’40 allunga ancora con la terza rete di serata di Mendez, abile a deviazione in rete al volo un tiro da lontano di Diogo Neves. Aumenta il divario al 15’, con Gioele Piccoli che fa doppietta con un gol da rapinatore d’area su assist di Cocco: 1-7. E’ un momento d’oro per i blucelesti, che al 15’50 realizzano con Malagoli, che fa doppietta sorprendendo Corona da dietro porta. Al 18’ dentro Sgaria che dà il cambio a Zampoli. Al 18’40 per un brutto fallo di Borsi tiro diretto per il Trissino, che Gavioli che però non riesce a superare Corona in alza e schiaccia. Al 23’ decimo fallo del Trissino: dal dischetto del tiro diretto va Ortiz, ma Sgaria è insuperabile. Il suono della sirena sancisce la netta vittoria dei campioni d’Italia con il punteggio di 8 a 1. Il Gamma Innovation  è atteso mercoledì 31 Dicembre al Vecchio Mercato alle ore 20,45 contro l’Amatori Wasken  Lodi per il quarto di finale di Coppa Italia.

Ringraziamo l’ufficio stampa del Trissino per gli spunti di cronaca.

04/03/2024 - riproduzione riservata