Hockey Sarzana

ARRIVA IL SANDRIGO AL POLIVALENTE GAMMA INNOVATION SARZANA VUOLE VENDICARSI DELLA SCONFITTA DELL’ANDATA

Il Gamma Innovation Sarzana di Paolo De Rinaldis affronta il Sandrigo al Polivalente forte del quarto posto e dei 36 punti in classifica. I rossoneri vorranno vendicare la sconfitta subita all’andata per  4 a 3 in Veneto con la rete dei sandricensi messa a segno quando il cronometro marcava un secondo al termine della gara. Il Sandrigo è squadra con buone individualità, dagli esperti Català, Miguelez e Brendolin al tedesco Thiel (miglior realizzatore con 18 reti) a giovani interessanti come l’ex Monza Lazzarotto e il Trissinese Leonardo Diquigiovanni, nazionale under 19. Partita dell’ex per Jeronimo Garcia, la scorsa stagione con la maglia sandricense Il presidente Maurizio Corona sprona la squadra e diceAbbiamo ancora margini di crescita, i ragazzi devono essere più concreti, più incisivi, devono cercare di volere più da loro stessi, accontentarsi ora sarebbe da stupidi, quindi dovremmo cercare di preparare questa sfida al meglio per fare anche una  verifica oltre che dal punto di tecnico anche di  personalità della nostra squadra. Ora dobbiamo guardare avanti senza porci nessun limite ” (nella foto Paolo De Rinaldis  il mister rossonero ).

Il Gamma Innovation Sarzana di Paolo De Rinaldis affronta il Sandrigo al Polivalente forte del quarto posto e dei 36 punti in classifica. I rossoneri vorranno vendicare la sconfitta subita all’andata per  4 a 3 in Veneto con la rete dei sandricensi messa a segno quando il cronometro marcava un secondo al termine della gara. Il Sandrigo è squadra con buone individualità, dagli esperti Català, Miguelez e Brendolin al tedesco Thiel (miglior realizzatore con 18 reti) a giovani interessanti come l’ex Monza Lazzarotto e il Trissinese Leonardo Diquigiovanni, nazionale under 19. Partita dell’ex per Jeronimo Garcia, la scorsa stagione con la maglia sandricense Il presidente Maurizio Corona sprona la squadra e diceAbbiamo ancora margini di crescita, i ragazzi devono essere più concreti, più incisivi, devono cercare di volere più da loro stessi, accontentarsi ora sarebbe da stupidi, quindi dovremmo cercare di preparare questa sfida al meglio per fare anche una verifica oltre che dal punto di tecnico anche di  personalità della nostra squadra. Ora dobbiamo guardare avanti senza porci nessun limite.  E’ chiaro che in questo momento i punti in queste partite sono molto pesanti. Il Sandrigo è decimo e sta lottando per provare a scalare ancora la classifica ed i veneti metteranno l’anima ma dovremo metterla anche noi. Se in queste partite non hai l’atteggiamento giusto rischi di far brutta figura – continua il Presidente – perciò noi dobbiamo andare in pista cercando di far bene, di vincere la partita, giocando a hockey e cercando di essere molto attenti ai particolari che è una cosa fondamentale. Giochiamo contro una buona squadra, continua il presidente,  una formazione che ha raccolto scalpi illustri in questa stagione, che ci ha battuto nella gara d’andata. Il Sandrigo ha dimostrato di essere una formazione attrezzata, con un’organizzazione collaudata un mix tra giocatori esperti e giovani promesse. Una squadra letale in zona gol che dovremo affrontare con grande attenzione, quando saremo chiamati a difendere dovremo farlo in maniera compatta e attenta e tenendo a mente che i vicentini possono contare su due bocche da fuoco di assoluto livello come il tedesco Max Thiel  (19 centri) e Andrea Brendolin (15 gol). Poi il Presidente conclude parlando della concreta possibilità di entrare nelle prime sei “è la risposta a chi quest’estate ci dava morti e sepolti e sicuri che ci saremmo giocati la salvezza ai play-out. Come dico sempre mai giudicare un libro dalla copertina anche se sappiamo che sarà un finale di stagione molto complicato e   non è ancora tempo di festeggiare, ora è presto, perché come diceva un famosissimo mister del calcio “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”. In questo momento non bisogna guardare la classifica, anche perché le vertigini possono fare girare la testa e a cadere da quell’altezza si rischia di farsi tanto male. Noi dobbiamo cercare di migliorare e fortificare le certezze che si hanno, il resto verrà da se”. Alla base di questa classifica straordinaria dei rossoneri c’è il lavoro straordinario di Paolo De Rinaldis, una dedizione assoluta dei suoi uomini a sposare la filosofia propositiva del loro allenatore e una società alle spalle esemplare nell’adempiere a tutte le incombenze da quelle organizzative e di segreteria a quelle finanziarie. Fa il punto anche mister Paolo De Rinaldis che dichiara: “Inizia un secondo step, una seconda fase nel nostro girone di ritorno, la prima fase era stata individuata con le sei partite precedenti dove abbiamo affrontato in sequenza  tutte le formazioni che occupavano le nostre posizioni in classifica, diciamo dalla seconda terza fino arrivare alla ottava, nona. Quindi abbiamo giocato contro Lodi, Valdagno, Follonica, Grosseto, Vercelli e Bassano. Alla fine di questo volevamo trarre un bilancio.  Il bilancio è stato fatto ed è ampiamente positivo 4 vittorie, 1 pareggio e 1 una sconfitta che ci ha  permesso di arrivare in una posizione di classifica importante e stabile. Ora si apre la seconda fase dove abbiamo 5 partite  sulla carta meno complicate contro le ultime cinque della classifica, abbiamo individuato questo Step  che inizia sabato contro il Sandrigo, c’è però anche il rischio nell’ affrontare queste avversarie sulla carta meno forti di quelle affrontate precedentemente perché potrebbe  esserci una sottovalutazione, noi dobbiamo lavorare assolutamente perché questo non accada, dobbiamo affrontare queste squadre, come se fossero squadre forti, e poi in effetti lo sono anche, hanno  delle qualità e cercando di continuare la nostra striscia e di portare a casa più punti possibili. Dopodiché finita questa fase faremo due conti e avremo le ultime due partite che saranno contro il Forte dei Marmi e Trissino e li vedremo dove potremmo arrivare dal punto di vista della classifica finale della regular season.  Per quello che riguarda la partita di sabato, partita molto difficile contro una squadra allenata da un signor tecnico che ha vinto tanto nella sua carriera. Una squadra formata da giocatori importanti, cominciando da Català passando a Brendolin a Miguelez e al tedesco Thiel. Sono giocatori da tenere assolutamente d’occhio. Una squadra che ci ha fatto tribolare anche in passato a Sarzana con un assetto tattico particolare. Quindi noi assolutamente  dobbiamo preparare la partita  al meglio, dobbiamo cercare di affrontarla nel modo giusto e con l’obiettivo dichiarato di vincere questa partita. Speriamo di avere un buon pubblico anche sull’onda delle ultime buone prestazioni e anche per avere uno stimolo in più, preparando poi la difficilissima, ma stimolante trasferta in Portogallo di Champions contro il Porto di settimana prossima.” Sono in sintonia il Presidente e il mister rossonero definendo una partita molto complicata per il Gamma Innovation Sarzana, la sfida al “Vecchio Mercato” contro il Telea Medical Sandrigo, una formazione giovane, grintosa e compatta che vale molto di più dei 19 punti in classifica. Serve una prestazione attenta come la squadra rossonera  ci ha più volte regalato per  fare incamerare punti alla formazione di Paolo De Rinaldis. Ma veniamo a presentare la formazione sandricense che in estate ha cambiato per 8/10 il roster confermando solo  capitan Marco Poletto ed il giovane portiere  Tommaso Bernardelli. Franco Vanzo, tecnico dal curriculum importante, confermato in panchina, ha optato per giocatori già con esperienza nel campionato di Serie A1. In porta c’è  Adrià Catala ex Bassano, che con Paolo De Rinaldis allenatore a Lodi ha conquistato la Coppa Italia, in difesa Pietro Lazzarotto ex Monza e Antonio Miguelez ex Montebello 9 reti per lui in stagione, mentre in attacco un trio dalle diverse caratteristiche: il ritorno dell’ “l’ enfant du pays”,  il bomber , Andrea Brendolin 15 reti messe a segno in questa stagione, il tedesco Max Thiel ex Correggio è il capocannoniere con 19 reti e il giovane trissinese Leonardo Diquigiovanni 8 i gol messi a segno. Contro i rossoneri per i Sandricensi c’è il dubbio Brendolin, assente nell’ultima partita. Otto i precedenti in serie A1 con sei vittorie dei sarzanesi e tre dei sandricensi e un pareggio nella gara di Sandrigo  nella passata stagione. Squadra rossonera al gran completo.

Si gioca Sabato 18 febbraio 2023 – ore 20:45 – PalaTerzi di Sarzana (SP)
GAMMA INNOVATION H.SARZANA – TELEA MEDICAL SANDRIGO H.
Arbitri: Andrea Davoli di Modena e Paolo Moresco di Marostica (VI)
DIRETTA YOUTUBE https://youtube.com/live/frC-mFH_UZM – Commento di Riccardo Giorgi

16/04/2024 - riproduzione riservata