Hockey Sarzana

ARRIVA IL BREGANZE AL VECCHIO MERCATO: SARA’ UNA GARA DA PRENDERE CON LE PINZE.

“Tutte le partite che si giocano dopo una vittoria importante come quella di Monza nascondono insidie. Breganze va preso con le pinze, i sei punti in classifica non sono lo specchio del valore del suo roster e la vittoria di sabato scorso contro il Follonica lo dimostra appieno.   I rossoneri veneti del Presidente Volpe arriveranno a Sarzana galvanizzati da una vittoria di prestigio, dove non hanno sbagliato quasi nulla, con una difesa rocciosa e una precisione invidiabile in attacco. Io penso che non possiamo permetterci di sbagliare  l’approccio alla gara che dovrà essere quantomeno uguale a quello di sabato scorso a Monza“. E’ molto preoccupato il Presidente Maurizio Corona parlando della partita interna contro il VenetaLab Breganze di mercoledì 13 dicembre valevole come penultima gara del girone d’andata. La formazione di Paolo De Rinaldis è reduce dall’ importantissima  vittoria conquistata in Brianza contro il Monza con il punteggio di 4 a 2, una vittoria che ha ridato slancio alla classifica dei rossoneri piazzandoli al sesto posto  in classifica con la conquista matematica della final-eight di Coppa Italia con due turni d’anticipo. L’avversario di mercoledì sera al Vecchio Mercato è il VenetaLab Breganze, una squadra, che sino all’impresa di sabato contro il Follonica, veniva da un momento molto delicato, da una striscia di cinque sconfitte consecutive, che la relegava ultima in classifica generale con 3 punti conquistati e che dopo l’ultima sconfitta subita sulla pista di Valdagno vedeva le dimissioni del tecnico Loris Basso  sostituito temporaneamente in panchina dal tecnico Fausto Pozzan. Nell’ultimo turno disputato il Breganze, dopo il cambio di panchina, ha fermato il Follonica, una delle squadre più in forma del momento, sotto i colpi dei tre “senatori” Cocco, Dal Santo e Posito, quest’ultimo autore di una tripletta, concludendo la seconda vittoria del campionato col risultato di 6-2 e portandosi al terz’ultimo posto in classifica a pari del Vercelli.  (nella foto Facundo Ortiz ottima la sua prestazione nella gara contro il Monza).


Gara da prendere con le pinze quella di mercoledì 13 dicembre, penultima gara del girone d’andata, contro il VenetaLab Breganze al Vecchio Mercato. La formazione di Paolo De Rinaldis è reduce dalla importantisima  vittoria conquistata in Brianza contro il Monza con il punteggio di 4 a 2, una vittoria che ha ridato slancio alla classifica dei rossoneri piazzandoli al sesto posto  in classifica con la conquista matematica alla final-eight di Coppa Italia con due turni d’anticipo. L’avversario di mercoledì sera al Vecchio Mercato è il VenetaLab Breganze, una squadra, che sino all’impresa di sabato contro il Follonica, veniva da un momento molto delicato, da una striscia di cinque sconfitte consecutive, che la relegava ultima in classifica generale con 3 punti e che dopo l’ultima sconfitta subita sulla pista di Valdagno vedeva le dimissioni del tecnico Loris Basso sostituito temporaneamente in panchina dal tecnico Fausto Pozzan. Nell’ultimo turno disputato il Breganze, dopo il cambio di panchina, ha fermato il Follonica, una delle squadre più in forma del momento, sotto ai colpi dei tre “senatori” Cocco, Dal Santo e Posito, quest’ultimo autore di una tripletta, concludendo la seconda vittoria del campionato col risultato di 6-2 e portandosi al terz’ultimo posto in classifica a pari del Vercelli. E’ molto preoccupato il Presidente Maurizio Corona parlando della partita interna contro il VenetaLab Breganze di mercoledì 13 dicembre penultima gara del girone d’andata. “Tutte le partite che si giocano dopo una vittoria importante come quella di Monza nascondono insidie. Breganze va preso con le pinze, i sei punti in classifica non sono lo specchio del valore del suo roster e la vittoria di sabato scorso contro il Follonica lo dimostra appieno.   I rossoneri veneti del Presidente Volpe arriveranno a Sarzana galvanizzati da una vittoria di prestigio, dove non hanno sbagliato quasi nulla, con una difesa rocciosa e una precisione invidiabile in attacco. Io penso che non possiamo permetterci di sbagliare lapproccio alla gara che dovrà essere quantomeno uguale a quello di sabato scorso a Monza“.   Mercoledì sera è una gara determinante, dobbiamo vincere – continua poi Corona – sulla carta può sembrare che saremo avvantaggiati rispetto ai nostri avversari ma il problema sarà come affronteremo la partita e non sarà una partita facile, come tutti vogliono farci credere, Breganze al di là dei sei punti in classifica è un avversario tosto e lo ha dimostrato contro il Sandrigo e contro il Follonica. Incontriamo una squadra di giovani interessanti. Noi per riuscire a portare a casa la vittoria dovremo dare tutti il massimo e rispettare questi ragazzi.  Ci servono assolutamente tre punti  per scalare ancora la classifica  – conclude Corona – e, per ottenerli, dovremo fare una buona prestazione, sia a livello tecnico che mentale, dobbiamo trovare ancora più  precisione in fase conclusiva e più attenzione in fase difensiva perché di sicuro troveremo un Breganze che non regalerà niente. Mercoledì dovremo essere concentrati e determinati fin dal primo minuto per indirizzare la gara dove vogliamo noi cercando di sfruttare il nostro gioco e le nostre qualità”.  Parla dell’importanza della gara contro il Breganze mister Paolo De Rinaldis che dice :  “La partita contro il Breganze è una partita che può segnare la definitiva svolta per farci prendere  consapevolezza dei nostri mezzi e va affrontata nel modo giusto e con grande attenzione. Dobbiamo prendere spunto dalla buona gara giocata a Monza per cercare di proseguire e di ripartire alla grande e continuare nella nostra crescita che si è evidenziata in quella gara, devo dire che dopo quaranta giorni di partite dove non abbiamo mai potuto allenarci sono un paio di settimane che ci stiamo finalmente riallenando bene, in modo ottimo, anche in questa settimana i ragazzi si sono allenati al meglio e quindi questo fa ben sperare per il proseguo. Abbiamo tre appuntamenti praticamente in otto giorni – conclude il mister rossonero – due di campionato e uno di coppa e diranno molto sul nostro futuro. Chiaramente il nostro obiettivo, in campionato, è quello   di vincere e di portare a casa questi punti che ci permetterebbero di terminare in una posizione molto importante al termine del girone d’andata e questo è sicuramente il nostro obiettivo. Proveremo a mettercela tutta anche per lasciare questo 2023 con una grande motivazione per poi ripartire nell’ anno nuovo forti delle nostre convinzioni”. Il VenetaLab Breganze galvanizzato dalla vittoria casalinga contro il Follonica, la seconda vittoria in questo campionato, che  ha portato la formazione del Presidente Volpe al terz’ultimo posto in classifica a pari del Vercelli con 6 punti conquistati, frutto di due vittorie, nessun pareggio e 9 sconfitte: con 30 reti segnate e 57 reti al passivo. I migliori marcatori sono l’argentino Posito con 10 gol all’attivo, seguito da Mattia Cocco con 9 gol segnati. Ma presentiamo nel dettaglio la formazione veneta: Il Breganze è una delle due neopromosse, dopo un campionato di leadership in Serie A2. Non troppi i cambiamenti dopo la promozione, con l’avvicendamento in panchina con uno storico allenatore breganzese che ritornava in panchina, Loris Basso dimissionario dopo la sconfitta di Valdagno e sostituito da Fausto Pozzan. L’ossatura del team non cambia perché è stato confermato il bassanese Marco Zanfi tra i pali, i due baluardi difensivi Silvio Costenaro e Stefano Dal Santo e due attaccanti della “cantera” rossonera, Andrea Dalla Valle e Pietro Agostini. Il giovane attaccante argentino Ramiro Torres è stato confermato e ben tre i graditi ritorni ai piedi delle rinomate colline del Torcolato. Mattia Cocco dal Valdagno, indimenticato ex capitano classe 84, il fantasista argentino Facundo Posito dal Montecchio e il prodotto breganzese Edoardo Lanaro, arrivante dall’esperienza a Monza. Portiere di riserva Tommaso Bernardelli, azzurrino Under 23 ex Sandrigo, che si giocherà il posto con Zanfi tra i pali. La maggior parte dei giocatori già conosce l’A1, ma l’incognità è sempre il salto di categoria che può destabilizzare. Attacco giovane e difesa esperta, il mix sembra quello giusto per cercare di rimanere in A1. In casa Sarzana c’è voglia di confermarsi, la vittoria in trasferta  contro il Monza  ha cancellato in parte le delusioni delle tre sconfitte e del pareggio rimediato nelle quattro gare precedenti. I rossoneri hanno alzato il livello di guardia e la squadra contro il Breganze vuole confermarsi e vuole ripetere la vittoria in Brianza ma soprattutto la prestazione. Rossoneri al gran completo. I precedenti tra VenetaLab Breganze e Gamma Innovation Hockey Sarzana sono ventiquattro, con quattordici vittorie da parte dei rossoneri breganzesi, sette  vittorie per i sarzanesi e tre pareggi. E poi c’è il precedente più importante e prestigioso, la finale di Coppa Italia 2019 con la vittoria dei Veneti con il punteggio di 3 a 2. 

SI GIOCA:

Mercoledì 13 Dicembre 2023 – ore 20:45 – Centro Polivalente di Sarzana 

 Arbitri: Rondina Marco di Vercelli (VC) e Moretti Daniele di Follonica (GR)

 Ausiliario: Righetti Matteo di Sarzana (SP)

16/04/2024 - riproduzione riservata