Hockey Sarzana

A GIOVINAZZO UN TESTA CODA PERICOLOSO PER IL GAMMA INNOVATION SARZANA REDUCE DALLA SCORPACCIATA DI COPPA.

Il Gamma Innovation Hockey Sarzana non vuole andare in …… testa coda. E’ l’obiettivo della formazione di mister Paolo  De Rinaldis che vuole tenersi stretto il terzo posto  alla vigilia dell’insidiosa buccia di banana  sotto forma di Giovinazzo che sfiderà nel “tempio” del PalaPansini mercoledì 21 Febbraio inizio alle ore 19,00. nella trasferta più lunga dell’anno. L’ Indeco Giovinazzo, occupa il penultimo posto della classifica, dopo il ritiro del Vercelli. Quella pugliese, però, è una squadra da tenere in debita considerazione, dopo che ha beneficiato del forfait dei piemontesi, mettendo in rosa due ottimi giocatori, come l’ ex rossonero Xavi Rubio e Cosimo Mattugini, che possono dare una bella mano nella corsa salvezza. E i primi risultati si sono visti: il quintetto di Pino Marzella, ha pareggiato in casa contro l’ Edilfox Grosseto e perso di misura contro il Valdagno e in trasferta a Follonica al termine di una partita ben giocata. E’ la serata di Domenico Illuzzi, grande ex della sfida,  che torna a calcare da avversario la pista che lo ha cresciuto. “La classifica parla chiaro: i pugliesi sono il fanalino di coda ma in grande ripresa dopo un inizio di campionato infarcito di problemi. Non sono più la squadra dell’andata, anche se a Sarzana ci fecero sudare letteralmente le sette camicie, ma sono una formazione che ogni giorno di più sta trovando il carattere da combattente del suo condottiero, Pino Marzella, e che a gennaio si è rinforzata con due innesti di lusso del calibro dell’ ex Xavi Rubio e Cosimo Mattugini. ” (nella foto di Marco Dallara Domenico Illuzzi grande ex della partita).


Il Gamma Innovation Hockey Sarzana non vuole andare in …… testa coda. E’ l’obiettivo della formazione di mister Paolo  De Rinaldis che vuole tenersi stretto il terzo posto  alla vigilia dell’insidiosa buccia di banana  sotto forma di Giovinazzo che sfiderà nel “tempio” del PalaPansini mercoledì 21 Febbraio inizio alle ore 19,00. nella trasferta più lunga dell’anno. L’ Indeco Giovinazzo, occupa il penultimo posto della classifica, dopo il ritiro del Vercelli. Quella pugliese, però, è una squadra da tenere in debita considerazione, dopo che ha beneficiato del forfait dei piemontesi, mettendo in rosa due ottimi giocatori, come l’ ex rossonero Xavi Rubio e Cosimo Mattugini, che possono dare una bella mano nella corsa salvezza. E i primi risultati si sono visti: il quintetto di Pino Marzella, ha pareggiato in casa contro l’ Edilfox Grosseto e perso di misura contro il Valdagno e in trasferta a Follonica al termine di una partita ben giocata. E’ la serata di Domenico Illuzzi, grande ex della sfida,  che torna a calcare da avversario la pista che lo ha cresciuto. “La classifica parla chiaro: i pugliesi sono il fanalino di coda ma in grande ripresa dopo un inizio di campionato infarcito di problemi. Non sono più la squadra dell’andata, anche se a Sarzana ci fecero sudare letteralmente le sette camicie, ma sono una formazione che ogni giorno di più sta trovando il carattere da combattente del suo condottiero, Pino Marzella, e che a gennaio si è rinforzata con due innesti di lusso del calibro dell’ ex Xavi Rubio e Cosimo Mattugini. Incontriamo il Giovinazzo – dichiara il Presidente Corona sappiamo che andiamo a giocare contro una squadra che vale molto di più degli otto punti in classifica, una formazione che nell’ultima partita giocata ha perso solo nel finale a Follonica. Perciò quella di Giovinazzo  sarà sicuramente una serata difficile per il calore del loro pubblico e la pressione che riescono ad incutere e che trasformeranno come sempre il Palazzetto di Via Aldo Moro  in un’autentica bolgia ma che sono anche certo darà l’ atmosfera giusta anche alla nostra squadra per sfoderare una buona prestazione. Siamo consapevoli che la posta in palio  è altissima – conclude Corona –ma sono anche certo che proveremo a tornare a Sarzana con il risultato pieno”Fa eco al Presidente mister Paolo De RinaldisPartita con il Giovinazzo che si inserisce in un periodo piuttosto impegnativo, con una cadenza di partite ogni tre giorni. Dopo la bella impresa compiuta contro il Monza che ci ha portato a vincere in modo largo, adesso cerchiamo ulteriori conferme da questa trasferta che avviene di mercoledì con turno infrasettimanale. Contiamo di fare una prestazione importante – conclude il mister rossonero – soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento, andiamo alla ricerca della continuità sulla base della quale abbiamo costruito le ultime buone prestazioni. Giochiamo contro una squadra forte, arcigna, rinforzata dal mercato di Gennaio e allenata da un grande dell’ hockey italiano. Non sarà facile ma noi ce la metteremo tutta per portare a casa la vittoria.”  Ma veniamo  alla presentazione della formazione pugliese: sei anni dall’ultima apparizione in Serie A1, hanno permesso ad una ricostruzione completa della A.F.P. Giovinazzo, collimando la maturazione della sua generazione di nuovi atleti biancoverdi, capitanati dall’azzurrino Paolo Colamaria, ad una nuova linfa societaria che ha permesso il salto di categoria. Un salto che come sempre accade per le squadre neopromosse, è stato complicato. Il Giovinazzo al momento è tredicesimo in classifica con 8 punti, con un bilancio di 2 vittorie, 2 pareggi e 16 sconfitte nelle 20 partite giocate. Finora 65 reti segnate e 124 subite. Nel tabellino marcatori dei pugliesi, 23 reti per l’argentino Correa, 16 per il francese Le Berre , 6 per l’argentino Clavel.  Il Presidente Luciano Minervini ha le idee chiare sul futuro della società pugliese, le fondamenta sono i giovani giovinazzesi, Ottavio Dangelico, Nicola Cannato, Paolo Colamaria, Tommaso Colamaria, Angelo De Bari, Luigi Turturro, Luca Mezzina, Michele Dilillo, Fabio Camporeale, Luca Calabrese e Carlo Altomare, a cui si è aggiunto negli ultimi anni il bomber dell’A2 l’argentino Federico Correa Mura. In estate a  supporto di questi giovani sono stati ingaggiati altri tre stranieri che hanno giocato a rotazione, tra cui spicca il nazionale francese Antoine Le Berre e l’estro dell’argentino Renato Clavel. Nel mercato  di gennaio ha tagliato lo spagnolo Jaume Bartes e si è rinforzata con due innesti di lusso del calibro di Xavi Rubio e Cosimo Mattugini. Una squadra costruita per scavalcare il Breganze nella bagarre salvezza condotta dal suo condottiero, l’indiscusso leader della scena giovinazzese, Pino Marzella. Sarzana ritorna in pista dopo la vittoria contro il Monza in WS Europe Cup, squadra  al gran completo e galvanizzato dal largo successo contro i brianzoli. E’ la serata di Domenico Illuzzi, grande ex della sfida,  che torna a calcare da avversario la pista che lo ha cresciuto che alla vigilia ha dichiarato “Mi fa piacere tornare a casa, è sempre un piacere tornare nel palazzetto dove si è nati, dove sì è cresciuti e affrontare la squadra del cuore. Sicuramente sarà una partita difficile, loro ci hanno messi già in difficoltà a Sarzana, adesso si sono rinforzati rispetto al girone d’andata quindi io mi aspetto una partita complicatissima che dovremmo essere bravi noi a gestire. Speriamo di fare una buona partita, portare a casa i tre punti soffrendo come sarà sicuramente. Per il Giovinazzo spero che si salvi perché se lo merita con tutti i sacrifici che fanno e che conosco bene.” La partita contro i pugliesi dell’ AFP Giovinazzo è da sempre stata battaglia  per i rossoneri; la statistica dice che nelle diciannove partite giocate nella massima serie ci sono ben dieci vittorie a favore dei pugliesi, tre pareggi e sei sole vittorie dei sarzanesi. In Coppa Italia ci sono state due sole sfide con una  vittoria per parte.

Mercoledì 21 Febbraio 2024 – ore 19:00 – PalaPansini di Giovinazzo (BA)
AFP GIOVINAZZO- GAMMA INNOVATION H.SARZANA

Arbitri: Ulderico Barbarisi di Salerno e Massimo Nucifero di Viareggio (LU)                                  

DIRETTA FISRTV 

16/04/2024 - riproduzione riservata