Hockey Sarzana | CREDIT AGRICOLE A CORREGGIO IN UNA PARTITA MOLTO COMPLICATA.
20140
post-template-default,single,single-post,postid-20140,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CREDIT AGRICOLE A CORREGGIO IN UNA PARTITA MOLTO COMPLICATA.

CREDIT AGRICOLE A CORREGGIO IN UNA PARTITA MOLTO COMPLICATA.

Bidielle Correggio – Credit Agricole Sarzana, in programma domani, domenica 21 febbraio, con inizio alle ore 18 al palasport Dorando Pietri, è già di per sè una partita densa di motivi di interesse. Primo fra tutti, perchè è la sfida tra Alessandro e Mirko Bertolucci, icone dell’hockey italiano, fratelli su fronti opposti: condottiero dei rossoneri il primo bandiera della Bidielle, il secondo. L’attenzione sulla partita di domani, però, aumenta a dismisura a fronte della decisione presa ieri dalla Federazione Italiana Sport Rotellistici di assegnare proprio ad Alessandro Bertolucci la guida della nazionale italiana. Un riconoscimento al lavoro fatto in questi anni, prima sulla panchina del CGC Viareggio e poi su quella del Sarzana, dove ha raccolto risultati ben al di sopra delle aspettative, mettendo in mostra un hockey veloce, innovativo e soprattutto molto efficace. Sempre domenica 21 Febbraio nella serie A2 alle ore 18,00  Gruppo Gamma Sarzana – AFP Giovinazzo per l’occasione Mattia Rispogliati e Matteo Cardella rimangono a diposizione della serie A1 e prima convocazione in serie A2 per Flavio Del Gatto.(nella foto Alessandro Bertolucci l’allenatore dei rossoneri e neo allenatore della Nazionale Italiana).


Bidielle Correggio – Credit Agricole Sarzana, in programma domani, domenica 21 febbraio, con inizio alle ore 18 al palasport Dorando Pietri, è già di per sè una partita densa di motivi di interesse. Primo fra tutti, perchè è la sfida tra Alessandro e Mirko Bertolucci, icone dell’hockey italiano, fratelli su fronti opposti: condottiero dei rossoneri il primo bandiera della Bidielle, il secondo. L’attenzione sulla partita di domani, però, aumenta a dismisura a fronte della decisione presa ieri dalla Federazione Italiana Sport Rotellistici di assegnare proprio ad Alessandro Bertolucci la guida della nazionale italiana. Un riconoscimento al lavoro fatto in questi anni, prima sulla panchina del CGC Viareggio e poi su quella del Sarzana, dove ha raccolto risultati ben al di sopra delle aspettative, mettendo in mostra un hockey veloce, innovativo e soprattutto molto efficace. Il campionato che stanno disputando i Sarzanesi ne è una prova tangibile. La squadra rossonera è quarta in classifica e si è già tolta grandi soddisfazioni nel corso di questa stagione, vincendo gare importanti non solo sulla pista di casa, ma anche in trasferta. Nell’ultima giornata i rossoneri hanno fatto segnare un passo falso, perdendo in casa contro il Sandrigo per 3-2. Un risultato che non ha certo fatto piacere alla Bidielle che proprio contro i vicentini (oltre che contro il Grosseto) è in corsa per conquistare l’accesso ai play off scudetto. “E’una partita complicata – dichiara il presidente Maurizio Corona – quella della coppia Pablo Jara e Mirko Bertolucci è una formazione organizzata con molta qualità che ha fatto soffrire tante squadre e che per le prestazioni che ha fatto avrebbe potuto avere qualche punto in più. Nell’ ultima giornata ha battuto proprio tra le mura amiche il Valdagno dopo aver battuto Trissino e impattato con la capolista Lodi, ora anche noi siamo  nel loro mirino e sono certo che  prepareranno alla perfezione la partita come sanno fare due professionisti  come Pablo Jara e Mirko Bertolucci. Il Correggio si giocherà la partita con attenzione e personalità come da sempre hanno fatto in questa stagione, è una squadra che ha giocatori che possono fare male oltre al sempre eterno Mirko Bertolucci, Jeronimo Garcia, ex rossonero, che dopo il primo anno a Sarzana sta dimostrando in Emilia le grandissime qualità che possiede. Per questo – continua Corona – dovremmo essere concentrati e determinati fin dal primo minuto per indirizzare la gara dove vogliamo noi cercando di sfruttare il nostro gioco e le nostra qualità.  Domenica il Dorando Petri deve essere per noi terra di conquista – conclude il presidente – Dovremo mettere in campo tutte le energie che abbiamo dentro per riuscire a imporci e tornare ad essere la squadra che siamo stati sino alla gara disgraziata persa contro il Sandrigo , per poi liberare la testa e prepararci ai quarti di finale di Coppa Italia che si giocheranno domenica 28 alle ore 17,00  al Vecchio Mercato contro il Montebello” Uno scontro che vede le due formazioni in due momenti diversi della loro stagione il Correggio arriva da una vittoria casalinga contro il quotato Valdagno, i rossoneri invece sono incappati in una brutta sconfitta inaspettata rimediata al Vecchio Mercato contro il Sandrigo, una sconfitta interna che mancava da quasi quattro mesi, era il 28 ottobre quando l’Amatori Lodi fece il blitz, 3-6. Se era terzo a pari merito col Trissino, ora il Sarzana è indietreggiato di una posizione da terzo a quarto. Le due squadre sono quasi speculari ma altrettanto particolari nelle caratteristiche tecniche. Il Correggio Hockey targato Bidielle è undicesimo in classifica generale con ventuno punti, la squadra emiliana guidata per il secondo anno dalla coppia di allenatori Pablo JaraMirko Bertolucci, icona dell’hockey nazionale, che non basterebbe un articolo intero per celebrarne la sua carriera sulle rotelle  è un avversario certamente ostico specialmente al Dorando Petri dove ha collezionato scalpi eccellenti, dove ha battuto Trissino e Valdagno e impattato contro il Lodi. Il Correggio ha una buona rosa di qualità, una squadra giovane senza contare la freschezza e l’esplosività di Mirko Bertolucci, classe 72, miglior realizzatore correggese 2019-20 che fa ancora la differenza, un giocatore a cui non devi certamente guardare la carta d’identità, 13 reti segnate sino ad ora in questo campionato. Con lui tre stranieri in primis il portiere spagnolo Cesc Campor (1991) secondo anno in Emilia, poi gli argentini  Franco Posito (2000), 12 reti per lui, affiancato da un altro sanjuanino, Jeronimo Garcia (1998), ex Sarzana, capocannoniere della formazione Correggese con 20 reti. Gli italiani sono i confermati Nicolas Barbieri (1998) 8 reti segnate e Enrico Zucchiatti (1996) un sigillo in questo campionato, altro italiano giovane ma certamente d’interesse il “bomber” fortemarmino Cosimo Mattugini (2000) 13 reti segnate e alcune di pregevole fattura. Chiudono la rosa il secondo portiere Nicolò Salines (2002) mentre si alternano nella rotazione i giovani CasariCaroli e Cinquini (2002/2003). Sarzana al gran completo al Vecchio Mercato la squadra di Alessandro Bertolucci affonda contro un Sandrigo cinico e spietato, 2-3.  I precedenti tra Hockey Correggio e Credit Agricole Hockey Sarzana sono solamente dodici per la serie A1 con dieci vittorie da parte dei rossoneri e due per gli Emiliani, gli altri precedenti riguardano la serie A2 con sfide infinite e con la prima promozione in serie A1 conquistata a braccetto nel 2009. Sempre domenica 21 Febbraio nella serie A2 alle ore 18,00  Gruppo Gamma Sarzana – AFP Giovinazzo per l’occasione Mattia Rispogliati e Matteo Cardella rimangono a diposizione della serie A1 e prima convocazione in serie A2 per Flavio Del Gatto con la formazione di Bertolucci che si presenteràa referto con soli nove uomini.

Domenica 21 febbraio 2021 – ore 18:00 – PalaPietri di Correggio (RE)
BIDIELLE CORREGGIO – CREDIT AGRICOLE SARZANA
Arbitri:
Ulderico Barbarisi di Salerno e Donato Mauro di Salerno
DIRETTA FISRTV http://bit.ly/hpserieA1-corxsar – Commento di Francesco Ferrari e Jorge Bastias

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.