Hockey Sarzana | CREDIT AGRICOLE IN CERCA DI RIVINCITA PER LA GARA D’ANDATA OSPITA IL SANDRIGO.
20126
post-template-default,single,single-post,postid-20126,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CREDIT AGRICOLE IN CERCA DI RIVINCITA PER LA GARA D’ANDATA OSPITA IL SANDRIGO.

CREDIT AGRICOLE IN CERCA DI RIVINCITA PER LA GARA D’ANDATA OSPITA IL SANDRIGO.

Il Credit Agricole, dopo il pareggio con il retrogusto acido conquistato a Bassano, ritorna di scena al Vecchio Mercato contro il Sandrigo guidato da Franco Vanzo. La formazione rossonera cova la rivincita dopo la sconfitta subita a Sandrigo nella gara d’andata, una gara che lasciò molto amaro in bocca per l’atteggiamento “molle” della squadra, senza lo spirito Sarzana. Sette successi, dieci sconfitte e un pareggio in diciotto partite per il Telea Medical Sandrigo, in un periodo piuttosto positivo, uscita momentaneamente dalla zona “rossa” con 22 punti in classifica che la colloca al nono posto della graduatoria. Credit Agricole, dopo la splendida prova offerta a Bassano, con il pareggio conquistato che è il classico bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, si rituffa in campionato per difendere e consolidare il terzo posto in classifica generale. “Sabato non sarà per niente facile e lo abbiamo già toccato con mano a Sandrigo nella gara d’andata  – dice il Presidente Maurizio Corona, che poi continua – incontriamo una buona squadra, con elementi di grande esperienza che per l’organico a disposizione può giocarsela alla pari con tutti e  che annovera tra le sue fila il catalano Pallares, anche se ormai vicentino d’azione ,  il portoghese Diogo Neves, un fuoriclasse come il brasiliano Cacau, oltre a Vazquez, Pozzato e Poletto, una formazione quella vicentina che non ha mai nascosto l’obiettivo del raggiungimento dei play-off”. (nella foto il bomber Francesco “Chicco” Rossi con Simone Corona).


Bassano ritorna di scena al Vecchio Mercato contro il Sandrigo guidato da Franco Vanzo. La formazione rossonera cova la rivincita dopo la sconfitta subita a Sandrigo nella gara d’andata, una gara che lasciò molto amaro in bocca per l’atteggiamento “molle” della squadra, senza lo spirito Sarzana. Sette successi, dieci sconfitte e un pareggio in diciotto partite per il Telea Medical Sandrigo, in un periodo piuttosto positivo, uscita momentaneamente dalla zona “rossa” con 22 punti in classifica che la colloca al nono posto della graduatoria. Credit Agricole, dopo la splendida prova offerta a Bassano, con il pareggio conquistato che è il classico bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, si rituffa in campionato per difendere e consolidare il terzo posto in classifica generale. “Sabato non sarà per niente facile e lo abbiamo già toccato con mano a Sandrigo nella gara d’andata  – dice il Presidente Maurizio Corona, che poi continua – incontriamo una buona squadra, con elementi di grande esperienza che per l’organico a disposizione può giocarsela alla pari con tutti,  che annovera tra le sue fila il catalano Pallares, anche se ormai vicentino d’azione ,  il portoghese Diogo Neves, un fuoriclasse come il brasiliano Cacau, oltre a Vazquez, Pozzato e Poletto, una formazione quella vicentina che non ha mai nascosto l’obiettivo del raggiungimento dei play-offQuesto significa che noi dovremmo dare tutti il massimo per riuscire a portare a casa un risultato positivo – continua Corona –  Il Sandrigo in questo momento è in un periodo positivo, nono in classifica generale sta strizzando l’occhiolino all’ottavo posto  ma anche noi abbiamo motivazioni da vendere, in primis vogliamo vendicare il successo patito nella gara d’andata  e poi  vogliamo mantenere il terzo posto in classifica. Il mister dopo la gara d’andata analizzò a fondo la sconfitta,  a Sandrigo prendemmo gol evitabili dettati dal nostro atteggiamento. Il Sandrigo è  un’ottima squadra e cercherà di sfruttare ogni nostro minimo errore.  Noi dobbiamo renderci conto che gli avversari ci guardano con occhi diversi e il più delle volte preparano la partita sul nostro possesso di palla.  Ma quello che è buono è che noi quando giochiamo con lo spirito Sarzana non ci arrendiamo mai, lo abbiamo dimostrato a Bassano – conclude Corona – e questa è una gran cosa per una squadra come noi che fa del gioco la sua arma principale. Avere un carattere simile, avere lo spirito Sarzana sempre acceso, vuol dire credere nei propri mezzi, credere nel gruppo e voglia di non fermarsi mai. Ora non sentiamo più la classifica, i ragazzi prima la guardavano ed avevano quasi paura di essere in alto ora la vedono come una cosa normale. Soffrire di vertigini credo sia naturale, ma Alessandro vuole la sua squadra sciolta e vuole che giochino divertendosi. Questo è quello che una squadra come la nostra deve fare, sabato arriva il Sandrigo con la testa sgombra dai pensieri, consci che 36 punti in questo momento della stagione per l’ Hockey Sarzana erano qualcosa di fantastico e di impensabile alla vigilia del campionato”. Il Sandrigo del Presidente Dario Scanavin rispetto alla passata stagione ha rinforzato moltissimo la formazione gialloverde. Rispetto ad un anno fa il Sandrigo ha il doppio dei punti conquistati, 22 contro 11, inoltre ha raggiunto 7 vittorie in campionato come al termine della stagione 1996-97, ma il campionato era a 12 squadre. Grazie all’affermazione sul Correggio, il Sandrigo ha scavalcato il Grosseto fermato a Lodi, e si è piazzato al nono posto. La formazione Sandricense è una squadra che segna poco: 51 reti in 18 partite; peggio hanno fatto solo Breganze e Scandiano. Però l’attacco vicentino ha diverse opzioni equivalenti con i suoi tre stranieri: il portoghese Diogo Neves (1994, ex Trissino), Marc Vazquez (1995), il brasiliano Cacau (1980), quarant’enne che in carriera vanta un’Eurolega vinta con il Benfica, a cui vanno inseriti i sandricensi Marco Poletto (1993, difensore) e  Alberto Pozzato (1995, attaccante) ed il difensore catalano, ormai italianissimo, Marc Pallares (1981, ex Valdagno) questi sei, assieme al portiere Mauro Dal Monte (1990), costituiscono l’ossatura della squadra completata da Alex Menin (1999) e il secondo portiere Cristian Gasparotto (1990) un roster di tutto rispetto guidata da un allenatore preparato e capace come Franco Vanzo (scudettato a Valdagno).  Credit Agricole si presenta al cospetto del Sandrigo al gran completo, il solo Mattia Rispogliati lasciato alla formazione di serie A2 che sfida a Viareggio la capolista CGC. Il Sarzana col pareggio esterno a Bassano 3-3 ha centrato per la seconda volta consecutiva il medesimo risultato in due trasferte consecutive, e sempre in terra veneta, due settimane prima a Valdagno. Nel Sarzana c’è un “Chicco”  Rossi con un ottimo stato di forma, 9 reti nelle ultime 6 gare. Il cileno Osorio invece ha una particolarità, le tre reti messe a segno in campionato sono sempre arrivate da tiro diretto. Sei i precedenti in serie A1 con cinque vittorie dei Sarzanesi e una dei Sandricensi. La squadra rossonera sarà al gran completo.

Si gioca Sabato 13 Febbraio 2021 – ore 20:45 – CREDIT AGRICOLE SARZANA – TELEA MEDICAL SANDRIGO
Arbitri:
Matteo Galoppi di Follonica (GR) e Mario Trevisan di Viareggio (LU)
DIRETTA FISRTV http://bit.ly/hpserieA1-sarxsan – Commento di Alessandro Grasso Peroni

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.