Hockey Sarzana | CARISPEZIA E’ FANTASTICA, SBANCA GIOVINAZZO E ENTRA IN ZONA PLAY-OFF.
18380
post-template-default,single,single-post,postid-18380,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CARISPEZIA E’ FANTASTICA, SBANCA GIOVINAZZO E ENTRA IN ZONA PLAY-OFF.

CARISPEZIA E’ FANTASTICA, SBANCA GIOVINAZZO E ENTRA IN ZONA PLAY-OFF.

Sergio Festa e Xavi Rubio mettono a tacere il Giovinazzo. Ancora un’ottima prestazione di un CARISPEZIA Sarzana sempre più autorevole che coglie la terza vittoria esterna della stagione e si porta all’ottavo posto solitario in zona play-off scudetto. UN SUCCESSO, quello di Carispezia Sarzana al “PalaPansini” che vale per le statistiche: prima affermazione in serie A1 sulla pista barese (nei nove precedenti nella massima categoria Sarzana non aveva mai vinto). Sabato prossimo 10 Febbraio altra grande sfida al “Polivalente” arrivano i Campioni d’Italia dell’ Amatori Lodi secondi in classifica generale. (nella foto di Massimo Pasquali, Sergio Festa, anche a Giovinazzo cecchino implacabile con 3 reti segnate).


A.F.P. GIOVINAZZO – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 5 – 2  (3 – 2)

A.F.P. GIOVINAZZO : Belgiovine (Colamaria), Vincenzo Bavaro (1), Davanzo, Depalma (1), Marzella, Sinisi , Dilillo, Cannato, Luigi Bavaro. Allenatore: Angelo Depalma

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Rispogliati, De Rinaldis, Rubio (2), Deinite, Dolce, Festa (3), Borsi (1). Allenatore: Francesco Dolce.

Arbitri: Sig. Barbarisi (SA) – Sig. Mauro (SA) ausiliario Sterlacci (BA).

Sergio Festa e Xavi Rubio mettono a tacere il Giovinazzo. Ancora un’ottima prestazione di un CARISPEZIA Sarzana sempre più autorevole che coglie la terza vittoria esterna della stagione e si porta all’ottavo posto solitario in zona play-off scudetto. UN SUCCESSO, quello di Carispezia Sarzana al “PalaPansini” che vale per le statistiche: prima affermazione in serie A1 sulla pista barese (nei nove precedenti nella massima categoria Sarzana non aveva mai vinto). “Sono molto soddisfatto, bisognava vincere e non era facile come tutti alla vigilia volevano farci crederecommenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita –  complimenti al Giovinazzo, ha giocato una buona partita e ci ha messo in difficoltà, ma di questo non avevo dubbi e avevo già messo in guardia i miei giocatori – poi il Presidente rossonero elogia Angelo Depalma – sta sputando sangue in pista, mettendoci la faccia e sta dando  ordine a una squadra molto giovane, facendo crescere moltissimo i giovanissimi giocatori giovinazzesi – Poi Corona chiude parlando dei play-off – sarà una battaglia sportiva sino all’ultima giornata, noi abbiamo quattro partite che dobbiamo sfruttare al meglio, ma non dobbiamo neppure partire battuti contro il Lodi e contro il CGC Viareggio anche perché ambedue le incontreremo al Vecchio Mercato. La cosa fondamentale è che noi dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa, e giocare da Sarzana sapendo che  ora diventerà tutto più difficile e tutti ci aspetteranno con il fucile puntato.” Grazie ai successi del Follonica a Trissino e del Breganze sul Monza i rossoneri si sono portati solitari all’ottavo posto in classifica, quello che assicurerà la partecipazione ai playoff scudetto 2017-18. Un traguardo ancora distante ma ora, tutto è possibile. La partita chiave sarà quella in programma a Trissino fra tre giornate dopo aver affrontato Amatori Lodi (sabato) e Monza, entrambe al “Polivalente”. Ma veniamo alla cronaca della gara mister Angelo Depalma, schiera il suo starting-five titolare con lui stesso e Marzella sulla linea difensiva  assieme alla coppia d’attacco composta da Vincenzo Bavaro e il giovane Dilillo con Belgiovine a difesa della porta e a disposizione oltre a Sinisi i giovanissimi Luigi Bavaro, Davanzo, Cannato e il secondo portiere Colamaria. Il Play-manager Francesco Dolce risponde con il solito quintetto base Corona, Rubio, De Rinaldis, Borsi, Festa. La gara di Giovinazzo è sempre stata in mano ai rossoneri di Dolce. Un primo tempo scoppiettante, terminato 2 a 4 per Sarzana, ha messo subito in chiaro l’esito del match. Carispezia avrebbero meritato di chiudere con un punteggio più largo ma l’ottimo Belgiovine ha salvato almeno quattro o cinque occasioni clamaorose capitate a Festa e compagni. Dall’altra parte della pista Corona ha fatto il suo dovere, perforato in due sole occasioni, sulle quali non avrebbe potuto far nulla.  Pronti via e Carispezia passa in vantaggio  ’Sergione’ Festa viene imbeccato alla perfezione da De Rinaldis e realizza ed è 1-0. Al 5′,32” Borsi ruba pallina a Marzella, accentrandosi indisturbato, raddoppia con un gran tiro. Due minuti dopo, al 7’,39” sussulto AFP: Vincenzo Bavaro si libera caparbiamente della marcatura di Borsi e accorcia le distanze. All’11’,20”, terza rete rossonera, Festa, da fermo, con un gran tiro sotto la traversa. Non passa neppure un minuto che Sinisi gira dietro la porta di Corona e serve a Depalma libero al centro per la rete del 3-2 che tiene vivo il Giovinazzo. Al 22′ Rubio si inventa un diagonale micidiale che si insacca sulla sinistra di Belgiovine. Il suono della sirena manda le due squadre negli spogliatoi con Carispezia in vantaggio con il punteggio di 4 a 2. Nella ripresa dopo venti secondi Festa commette fallo su Marzella e per gli arbitri Barbarisi e Mauro è cartellino blu; nella punizione di prima, Depalma trova la respinta del palo alla destra di Corona. Al 31’,09”’ una triangolazione Rubio – Festa, conclusa da quest’ultimo, porta al quinto gol rossonero. Al 36’,20” arriva un cartellino blu per Depalma che ferma irregolarmente Festa. Si incarica della battuta lo stesso Festa che trova l’opposizione di Belgiovine. Marzella si fa parare al 43’,10” il rigore da Corona che trova anche l’aiuto del palo. Due minuti dopo decimo fallo del Sarzana, tiro di prima per il Giovinazzo affidato a Vincenzo Bavaro che  si fa stregare da Corona. Corona si dimostra specialista trenta secondi dopo quando para anche a Marzella il tiro di prima concesso per l’espulsione di Dolce. Al 47’,11′ Rubio percorre tutta la fascia destra e poi lascia partire un gran tiro accompagnato che si insacca alle spalle del giovanissimo Colamaria che nel finale di gara aveva sostituito Belgiovine. Buono lo scorcio di gara giocato dal giovane portiere giovinazzese, classe 2001, che ha dimostrato ottime doti. Il suono della sirena finale fissa il punteggio sul 6 a 2 a favore del Carispezia.Sabato prossimo 10 Febbraio altra grande sfida al “Polivalente” arrivano i Campioni d’Italia dell’ Amatori Lodi secondi in classifica generale.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.